Turgore cellulare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il turgore cellulare è la pressione esercitata dal contenuto di una cellula vegetale o batterica nei confronti della parete cellulare. Questa pressione è determinata dal contenuto d'acqua del vacuolo, in base alla pressione osmotica. Cellule turgide contengono più acqua di quelle flaccide ed esercitano una maggiore pressione osmotica sulle proprie pareti cellulari.

Meccanismo[modifica | modifica sorgente]

Comportamento della cellula vegetale in ambiente ipertonico, isotonico ed ipotonico

Quando una cellula si trova in un ambiente ad alto potenziale osmotico, l'acqua passa attraverso la membrana plasmatica all'interno della cellula, che quindi si rigonfia per osmosi. Nelle cellule vegetali l'acqua penetra fin quando non viene raggiunto l'equilibrio tra il potenziale osmotico intra- ed extracellulare. Ad ogni modo, la presenza della parete cellulare evita che la cellula possa esplodere e questo fa sì che si crei una pressione su di essa esercitata del contenuto acquoso della cellula.

La pressione di ogni parete cellulare nei confronti di quelle vicine crea la rigidità che permette alle piante di rimanere erette.


Voci correlate[modifica | modifica sorgente]