Turcopolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Turcopoli (dal greco Τουρκόπουλο: figlio di turchi) erano arcieri a cavallo appartenenti al ruolo dei Cavalieri templari e partecipanti al Capitolo dei Nove durante il periodo delle Crociate.

Erano in genere indigeni palestinesi (turchi e arabi), spesso mercenari, che avevano abiurato la religione islamica. Furono impiegati per la prima volta dai Templari e costituivano reparti di cavalleria leggera, con compiti di appoggio per la cavalleria pesante. Erano guidati da un comandante detto Turcopoliere o capitano generale della cavalleria.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Crociate Portale Crociate: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Crociate