Parco naturale della barriera corallina di Tubbataha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Tubbataha Reef)
Parco naturale della barriera corallina di Tubbataha
Tubbataha Reefs Natural Park
Tubbataha Shark.jpg
Uno squalo nelle acque del parco
Stato Filippine Filippine
Regione VI
Provincia Palawan
Municipalità Cagayancillo
Superficie a mare 130,028 ha
Provvedimenti istitutivi 1988
Mappa di localizzazione: Filippine
Parco naturale della barriera corallina di Tubbataha
Sito istituzionale

Coordinate: 8°55′N 119°55′E / 8.916667°N 119.916667°E8.916667; 119.916667

Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Parco naturale di Tubbataha Reef
(EN) Tubbataha Reefs Natural Park
Tipo Naturali
Criterio (vii) (ix) (x)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 1993
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Il parco naturale della barriera corallina di Tubbataha è un'area naturale protetta che tutela un gruppo di atolli corallini che si trovano nel Mare di Sulu, circa 100 miglia nautiche a sudest di Puerto Princesa, nell'isola di Palawan, nelle Filippine[1]. Essi sono un santuario protetto dal 1988 come parco marino; dal 1993 sono stati inseriti nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. Il santuario si estende su di una superficie di 968,24 chilometri quadrati. Il parco è amministrato come parte della municipalità di Cagayancillo.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Il termine Tubbataha è una combinazione di due parole sama-bajaw, la lingua parlata sulle isole Sulu, che significano "una lunga scogliera esposta alla bassa marea": questa sorta di lunga scogliera risulta formata da due piccoli atolli adiacenti, l' Atollo Nord, il maggiore e lungo 16 chilometri e largo 5, e l'Atollo Sud, il minore e lungo 5 chilometri e largo 3, separati da un profondo braccio di mare largo otto chilometri.

Non vi sono presenze umane stanziali sugli atolli ma sono stagionalmente meta di pescatori che stabiliscono rifugi temporanei sulle varie isole che compongono gli atolli.

Per scoraggiare ogni tipo di intrusione esterna la guardia costiera filippina mantiene in zona una piccola stazione di monitoraggio permanente.[senza fonte]

Fauna[modifica | modifica sorgente]

Qui si possono trovare oltre mille diverse forme di vita, fra cui 300 specie di coralli (che coprono circa due terzi della superficie del parco) e 400 specie di pesci; molte di queste forme di vita sono in pericolo d'estinzione, fra cui mante giganti, pesci della famiglia Scorpaenidae, tartarughe, pesci pagliaccio e squali.

Oltre ad essere un santuario marino, Tubbataha è nota per essere un santuario degli uccelli: una piccola isoletta nell'estremità meridionale dell'Atollo Sud, isoletta su cui è stato in passato costruito un faro, ospita numerose specie di uccelli marini che qui nidificano. Fra questi vi sono sule, sternidi e fregate, in sosta durante le loro migrazioni annuali.

Turismo[modifica | modifica sorgente]

Gli atolli sono molto ricercati fra gli amanti delle immersioni subacquee: i viaggi verso Tubbataha si effettuano via nave, trovandosi essi a 12 ore da Puerto Princesa, fra la metà di marzo e la metà di giugno. Tubbataha è considerato il miglior sito per immersioni delle Filippine e le navi che effettuano il trasporto dei turisti sono prenotate con anni di anticipo a causa della grande richiesta.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tubbataha Reef Natural Park in World Database on Protected Areas. URL consultato il 25 luglio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]