Tubal-cain

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Tubal-cain è un personaggio citato nell'Antico Testamento, nella Genesi versetto 4:22. Egli era discendente di Caino, figlio di Lamech e Zillah, nonché fratello di Naamah.

Etimo del nome[modifica | modifica sorgente]

Raffigurazione di Tubal-cain

In ebraico il suo nome è scritto תובל קין. Nella bibbia del Re Giacomo, la King James Version, egli è conosciuto come Tubalcain, nella Vulgata moderna è Tubal-Cain, così come nella English Standard Version è Tubal-caìn che riporta la "c" minuscola e la "ì" accentata. Il rabbino Rashi interpreta il nome affermando che il suo significato sia "colui che spezia (aromatizza) il mestiere di Caino."[1]

Secondo l'odierna onomastica, non è affatto chiaro quale sia la transonimizzazione che ha generato il doppio nome, Tubal-Cain. Il biblista Gordon Wenham suggerisce un'antica tradizione secondo cui il nome "Caino significa "fabbro" (anticipando, quindi, le osservazioni circa la sua capacità di lavorazione dei metalli), oppure che egli è chiamato "Tubal-Cain" per distinguerlo dall'altro Tubal, figlio di Jafet.[2]

Henry Morris propone invece un altro etimo, secondo il quale il suo nome lo fa essere "progenitore del Dio mitologico dei Romani, Vulcano."[3]

Tubal-caìn il fabbro[modifica | modifica sorgente]

Nella Genesi 4:22 si dice che "Tsillah a sua volta partorì Tubal-cain, l'artefice di ogni sorta di strumenti di bronzo e di ferro; e la sorella di Tubal-cain fu Naama". Anche se ciò può significare che egli fu un fabbro, una comparazione fra i versi 20 e 21, ci fa intuire che egli possa aver avuto una reale maestria primigenia nella lavorazione dei metalli. T. C. Mitchell propone quanto segue: "Egli scoprì la possibilità di fucinatura a freddo, di primordiale bombatura del ferro meteorico."[4] Tubal-cain è stato descritto anche come il primo chimico.[5]

Altri associano il lavoro di Tubal-cain a quello di costruttore di armi da guerra. Sempre il rabbino Rashi annota che egli avrebbe "aromatizzato e ridefinito il mestiere di Caino facendo armi per assassini."[1] Nel suo Antichità giudaiche, Flavio Giuseppe dice che "Tubal superò la forza di tutti gli uomini ed era molto esperto e famoso in esibizioni marziali, [...] e prima di tutto aveva inventato l'arte di lavorare l'ottone." Il teologo Walter A. Elwell ipotizza che "la sua invenzione di armi evolute può essere stata il motivo per cui a Lamech interessasse vendicare il sangue."[6]

In alternativa, E. E. Kellett suggerisce che Tubal-cain possa essere stato un minatore.[7]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Rashi, [1].
  2. ^ Gordon Wenham, Genesis 1-15 (Word, 1987), 113.
  3. ^ Henry M. Morris, The Genesis Record (Baker, 1976), 146.
  4. ^ T. C. Mitchell, "Tubal-cain," in New Bible Dictionary (IVF, 1962), 1302.
  5. ^ Tubal-Cain Acclaimed as Pioneer Chemist in The Science News-Letter, Society for Science & the Public, 30 agosto 1941, p. 142. JSTOR 3918014.
  6. ^ Template:Walter A. Elwell, ed., Evangelical Commentary on the Bible (Grand Rapids: Baker Baker Book House,1988.)
  7. ^ E. E. Kellett, Some Old Testament Notes and Queries in Expository Times, vol. 33, 1922, p. 426.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]