Tripofobia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il termine tripofobia (a volte chiamata "fobia dei pattern ripetitivi") indica letteralmente la fobia dei buchi, dal greco τρύπη, buco, e φοβία.

Fu coniato nel 2005, ma non è una fobia riconosciuta dal Manuale dei Disordini Mentali dell'Associazione Psichiatrica Americana. Migliaia di persone sostengono di avere "paura", di essere impressionati da oggetti con piccoli buchi, di solito ravvicinati tra di loro e di una certa profondità, come gli alveari delle api o le teste colme di semi del fiore del loto. La ricerca riguardo all'argomento è limitata, e Arnold Wilkins e Geoff Cole, che sostengono di essere i primi a investigarla scientificamente, credono che la reazione di repulsione abbia basi biologiche, piuttosto che culturali.

Psicologia Portale Psicologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Psicologia