Triplo gioco (baseball)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Baseball.

Nel gioco del baseball, un triplo gioco è il termine che designa l'azione difensiva che consente di eliminare tre avversari di seguito, garantendo alla squadra che lo effettua la chiusura del turno in difesa, e la possibilità di passare all'attacco. È molto più raro del doppio gioco, tanto che secondo la "Society for American Baseball Research", ente che si occupa di catalogare tutti gli aspetti e i record del gioco, ci sono stati solo 663 tripli giochi nella storia della Major League Baseball (dal 1876 al 13 giugno 2006).

Il triplo gioco è raro da vedere, perché presuppone innanzitutto una particolare situazione di gioco, e cioè che ci siano almeno due corridori sulle basi e nessun eliminato, e inoltre richiede una grande velocità di esecuzione ai giocatori difensivi, quasi sempre interni, dato che se la battuta fosse profonda, verrebbe a mancare il tempo necessario per effettuare tutte le eliminazioni.

Statisticamente ([1]), il modo più comune in cui sono avvenuti i tripli giochi è la combinazione 5-4-3 (la terza base riceve la battuta, elimina toccando il cuscino della base il corridore in arrivo, gira la palla alla seconda base, che elimina il corridore e chiude il triplo gioco sulla prima base), o quella 6-4-3 (è l'interbase ad avviare il triplo gioco con una presa al volo).

Curiosità del triplo gioco[modifica | modifica sorgente]

  • Il triplo gioco non assistito è il più raro (15 sole volte) da realizzare, visto che un solo giocatore elimina direttamente tutti e tre gli avversari (il battitore con una presa al volo, e toccando con il guantone gli altri due che sono fuori dalla base e stanno cercando di riguadagnarla): l'ultimo in ordine di tempo, il 23 agosto 2009, è stato il seconda base Eric Bruntlett dei Philadelphia Phillies contro i New York Mets al nono inning sul punteggio di 9 a 7 per Philadelphia, chiudendo clamorosamente la partita[1]. L'ultimo giocatore ad aver chiuso la partita in questo modo era stato il prima base dei Detroit Tigers Johnny Neun ben 82 anni prima, nel 1927.
  • Quello che avvenne il 16 maggio 1913 tra Philadelphia Athletics e Cleveland Naps fu altrettanto singolare, con la palla che passò di mano 10 volte tra sei giocatori diversi, prima che il triplo gioco fosse finalmente completato.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il video del triplo gioco non assistito di Bruntlett

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

baseball Portale Baseball: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di baseball