TripAdvisor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
TripAdvisor
URL http://www.tripadvisor.com
Tipo di sito viaggi, recensioni su hotel, ristoranti ed attrazioni turistiche
Proprietario Expedia Inc.
Creato da Steve Kaufer

Tripadvisor.com è un portale web di viaggi, che pubblica le recensioni degli utenti riguardo hotel, ristoranti e attrazioni turistiche.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il sito comprende oltre 200.000 hotel e attrazioni turistiche e più di 30.000 destinazioni nel mondo.

Il sito passa in rassegna le recensioni scritte dai viaggiatori, che non vengono pubblicate se non sono conformi alle linee guida.

Con più di 35 milioni di recensioni e 29 milioni di visitatori al sito ogni mese TripAdvisor è "il più grande sito di viaggi sul web".[senza fonte]

Storia[modifica | modifica sorgente]

TripAdvisor è stata fondata da Stephen Kaufer nel febbraio 2000 ed è stata acquistata da Interactive Corporation nel 2004. Il finanziamento originario è stato ottenuto da Flagship Ventures, Paletto Group e gli investitori privati. TripAdvisor è ora parte di Expedia Inc. Family Travel Company.

Per il mese di novembre 2005, il sito ha ricevuto circa 14 milioni di visitatori unici, secondo comScore/Media Metrix.[senza fonte]

Recensioni[modifica | modifica sorgente]

I recensori di Tripadvisor, pur registrandosi al sito con il proprio nome e cognome, possono scegliere se essere visualizzati, dagli utenti del sito, con nome e cognome, con nome e l'iniziale del cognome oppure un nickname.

Ciascun visitatore del sito può leggere i commenti degli altri utenti su alberghi, ristoranti, e attrazioni turistiche.

È tuttavia necessario essere iscritti al sito per scrivere una recensione.

Se una località (albergo, ristorante, museo, attività commerciale) non è temporaneamente ancora presente nell'elenco, gli utenti registrati possono suggerirne l'aggiunta nell'elenco.

Tutte le recensioni prima di essere pubblicate vengono filtrate dalla proprietà del portale che elimina ciò che non segue le "linee guida" del sito. Questo, secondo i detrattori, rende il sito meno credibile di altri siti sui quali la recensione viene pubblicata immediatamente senza filtro da parte del portale.

Sul sito Tripadvisor l'identità viene verificata solo ed esclusivamente per i proprietari delle strutture recensite, ciò avviene tramite una carta di credito, mentre ai "recensori" viene semplicemente chiesto un account email.

In base al numero di recensioni pubblicate ogni utente TripAdvisor può ricevere diversi distintivi:

  • Contributore (3-5 recensioni);
  • Contributore esperto (6-10 recensioni);
  • Recensore (11-20 recensioni);
  • Recensore esperto (21-49 recensioni);
  • Recensore super (50+ recensioni).

Controversie e limiti[modifica | modifica sorgente]

Per scrivere una recensione su Tripadvisor è necessario dichiarare che questa è unicamente frutto della propria esperienza personale e che non si ha alcun rapporto professionale/commerciale con il recensito né, tantomeno, si è stati pagati per scrivere la recensione. Inoltre si dichiara di prendere atto del fatto che Tripadvisor attua una politica di tolleranza zero contro le recensioni mendaci.

Questa politica però non può evitare il fenomeno di fake account, che descrivono un'esperienza positiva per favorire un hotel, o negativa, per danneggiare la concorrenza. Il fenomeno, che è stato oggetto di forti critiche,[1] può essere mitigato dal numero elevato di recensioni neutrali, che sterilizzino quelle mirate a creare vantaggi o danni.

In Francia il sito Tripadvisor nel 2011 è stato condannato per alcuni suoi comportamenti al pagamento di una multa.[2]

I limiti strutturali di Tripadvisor più spesso messi in evidenza sono[senza fonte]:

  1. la redazione non può verificare con precisione tutte le informazioni in esso contenute
  2. presenta alcuni errori geografici (località sbagliate, errata denominazione dei locali, locali sono inseriti nelle città capoluogo di provincia anche se invece sono situati in paesi lontani dal capoluogo;
  3. alcuni locali compaiono più volte con nomi leggermente diversi;
  4. i locali chiusi restano in rete a lungo dopo la chiusura;
  5. locali talvolta ospitano recensioni inappropriate relative alle nuove gestioni che sono subentrate allo stesso indirizzo;

Note,[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Albergatori contro Tripadvisor
  2. ^ La condanna in Francia su Punto Informatico