Trigun

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Trigun
manga
Copertina italiana del primo volume di Trigun, edizione Panini Comics
Copertina italiana del primo volume di Trigun, edizione Panini Comics
Titolo orig. トライガン
(Toraigan)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Yasuhiro Nightow
Editori
1ª edizione febbraio 1995 – 1997
Tankōbon 3 (completa)
Editori it.
1ª edizione it. gennaio – luglio 2001
Volumi it. 2 (completa)
Target seinen
Generi fantascienza, steampunk
Trigun Maximum
manga
Copertina italiana del primo volume della prima edizione Dynamic Italia
Copertina italiana del primo volume della prima edizione Dynamic Italia
Titolo orig. トライガン·マキシマム
(Toraigan Makishimamu)
Autore Yasuhiro Nightow
Editore Shonen Gahosha
1ª edizione ottobre 1997 – maggio 2007
Collanaed. Young King OURs
Tankōbon 14 (completa)
Editori it.
1ª edizione it. novembre 2001
Volumi it. 14 (completa)
Target seinen
Generi fantascienza, steampunk
Trigun
serie TV anime
Eyecatch del 2º tempo
Eyecatch del 2º tempo
Titolo orig. トライガン
(Toraigan)
Regia Satoshi Nishimura
Sceneggiatura Yousuke Kuroda
Character design Takahiro Yoshimatsu
Studio Madhouse
Musiche Tsuneo Imahori
1ª TV 1º aprile – 30 settembre 1998
Episodi 26 (completa)
Reti it. MTV Italia, Ka-Boom, Popcorn TV
1ª TV it. 3 ottobre 2000 – 3 aprile 2001

Trigun (トライガン Toraigan?) è un manga giapponese di Yasuhiro Nightow del 1995 inizialmente raccolto in tre tankōbon dalla Tokuma Shoten pubblicati fra il 1996 ed il 1999. Nel 1997 Shonen Captain, il magazine su cui Trigun veniva serializzato, fu chiuso, rendendo il manga incompleto. Nel 1998 è stato pubblicato Trigun Maximum (トライガンマキシマム Toraigan Makishimamu?), continuazione della prima serie, edito da Shonen Gahosha nella sua collana Young King OURs a partire dal gennaio del 1998, che si è concluso il 30 marzo 2007 con la pubblicazione del 102º capitolo, per un totale di 14 volumi.

Una prima edizione italiana del manga, ad opera della Dynamic Italia, è iniziata il 16 gennaio 2001 e si è interrotta al nono numero. Nel dicembre del 2007 la Jpop ha iniziato la pubblicazione della riedizione di Maximum a partire dal primo numero, prevedendo la pubblicazione di tutti i tankōbon originali.

Nel 1998 ne è stata tratta una serie televisiva anime realizzata dallo studio Madhouse, composta da 26 episodi e trasmessa in patria dal network TV Tokyo. In Italia è stato mandato in onda dalla rete televisiva MTV nel 2000 e pubblicato in DVD in diverse edizioni: Dynamic Italia, Shin Vision, EXA Cinema e Dynit. A marzo 2013 la serie è stata pubblicata per la visione in streaming sulla web TV Popcorn TV. In Giappone è stato prodotto il film Trigun: Badlands Rumble, uscito nelle sale giapponesi il 24 aprile 2010[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Vash the Stampede è il primo uomo nella storia dichiarato calamità naturale. Tutto ciò che si sa sul suo conto è che sia un pericolosissimo ricercato, alto, biondo, con un cappotto rosso, una grossa arma e soprattutto con una taglia sulla testa da 60 miliardi di $$ (doppi dollari), conosciuto nel mondo con il soprannome di tifone umanoide a causa dei tanti disastri che lascia dietro di sé viaggiando di città in città. Ma la vera natura del misterioso pistolero è ben lontana dall'essere malvagio e crudele che tutti si immaginano; Vash è in realtà un tipo spensierato e un pacifista convinto, sempre pronto a soccorrere e salvare i più deboli, e con due sole grandi passioni: le belle donne e le ciambelle. Dotato di una sensibilità estrema, nei confronti di tutti, e al tempo stesso di una grandissima determinazione e forza interiore, per non parlare della grande resistenza del suo corpo, Vash aiuta e difende i più deboli, cercando sempre di evitare di ferire a morte i criminali che affronta. Vash the Stampede è capace di mettere a repentaglio la sua vita per aiutare tutti i bisognosi che incontra lungo il suo cammino.

L'intera storia si svolge sulla superficie di un lontano e desertico pianeta, Gunsmoke, illuminato da due soli e circondato da cinque lune, colonizzato da poco più di un secolo da decine di navi spaziali provenienti dalla Terra e appartenenti al progetto Seeds. È un mondo duro e selvaggio, in cui i coloni umani faticano a mantenere un'esistenza dignitosa, tra la continua regressione tecnologica (Gunsmoke è molto simile al vecchio West americano) e le faide di antiche e potenti famiglie rivali.

Vash è anche ingiustamente incolpato della distruzione di July City e proprio per questa fama di tifone umanoide, portatore di distruzione ovunque egli vada, due agenti, Meryl Strife e Milly Thompson, della società di assicurazioni Bernardelli sono sui suoi passi nella speranza di rintracciarlo e ridurre al minimo i danni da lui provocati.

Da questo momento in poi faranno la loro comparsa nella serie decine di nuovi personaggi, tra cui Legato Bluesummer, che avverte Vash di avergli messo alle costole ben 12 sicari nel tentativo di farlo fuori, e Nicholas D. Wolfwood, un reverendo nonché pistolero bravo quasi quanto Vash, che lo aiuterà a sconfiggere i 12 assassini della Gung-Ho Guns seguendolo ovunque vada e aiutandolo nelle sue folli imprese pur essendo a sua volta uno dei Gung-Ho Guns.

La sfida finale sarà l'incontro tra il tifone umanoide e suo fratello Knives, uno scontro da cui dipenderà il destino dell'intero genere umano.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Vash the Stampede[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Vash the Stampede.

Vash (anche detto "Humanoid Typhoon") è il protagonista della serie. Un ricercato da 60 miliardi di doppi dollari ($$) che si trascina di città in città cercando di sfuggire ai mille disastri che lo seguono. Nonostante sia un pacifista convinto è anche un pistolero molto esperto, che cerca di non uccidere mai nessuno. Ha perso il braccio sinistro nel primo scontro col fratello Knives ed è stato costretto a rimpiazzarlo con uno meccanico, che all'occorrenza mostra una pistola nascosta che Vash userà in momenti critici. Il suo aspetto è quello di un comune essere umano, ma la sua vera natura è in realtà plant, una misteriosa forma di vita artificiale di cui i coloni delle navi spaziali si servivano per la produzione di energia e alimentazioni. Tutto il suo essere è in grado di produrre energia, che di solito "spara" fuori dal braccio trasformato in cannone (nell'anime, a differenza del manga, è necessaria la pistola costruita da Knives per usare il potere di plant, nel manga invece il braccio si trasforma nella grande arma senza bisogno dell'ausilio della pistola). La sua età presunta è 131 anni. Nel fumetto viene però svelata la natura non immortale dei plant che cessano di vivere quando esauriscono la loro energia (stato simboleggiato dal progressivo passaggio del colore dei capelli dal biondo al nero) a meno che non la riassorbano da un altro plant.

Meryl Stryfe[modifica | modifica wikitesto]

Insieme a Milly è uno dei due agenti speciali inviati dalla società d'assicurazioni Bernardelli alla ricerca di Vash the Stampede, per controllare il suo enorme potere distruttivo ed evitare così eccessive perdite all'agenzia.

È molto seria ed una gran lavoratrice. Col passare del tempo comincia a provare qualcosa per Vash e se ne innamora, specialmente dopo aver conosciuto il suo passato, la natura di plant di Vash, e dell'esistenza del malvagio gemello Knives.
Nel manga saprà di tutto ciò per bocca di Zazie the Beast, ma solo dopo essere stata rapita da quest'ultimo.

Come arma usa delle piccole pistole, modello Derringer (da qui il suo nome di battaglia) facili da maneggiare per una ragazza esile come lei ma comunque letali.

Milly Thompson[modifica | modifica wikitesto]

Amica e assistente di Meryl, lavora anche lei per la società d'assicurazioni Bernardelli, ed è stata la prima a rendersi conto di chi fosse il vero Vash the Stampede.

È una persona estremamente gentile e sentimentale, anche se a volte un po' ingenua; è molto alta e forte. Solitamente buona e simpatica, tende ad andare un po' fuori di testa quando beve.

Come arma usa una specie di gatling lancia-arpioni imprigionanti, estremamente pesante.

Nicholas D. Wolfwood[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Nicholas D. Wolfwood.

È un reverendo pistolero. Un grande amico ed alleato di Vash (lo chiama testa a punta ), con cui spesso entra in conflitto a causa di ideologie differenti. La sua vita è avvolta nel mistero per gran parte del manga. Si scoprirà che da piccolo viveva in un orfanotrofio, uscito dal quale è stato arruolato dall'Eye of St Michael, un'organizzazione di killer professionisti, che ha modificato il suo corpo in modo da renderlo un assassino infaticabile e pressoché indistruttibile. Il suo nome in codice è Nicholas the Punisher. Nel manga muore dopo la battaglia con un suo amico d'infanzia, Livio, che riesce a redimere e salvare dall'Eye of St Michael (nell'anime muore dopo uno scontro con il reverendo Chapel, membro dei Gung-Ho Guns e suo maestro).

Rem Saverem[modifica | modifica wikitesto]

Tutrice e madre adottiva di Vash e Knives sin dalla loro nascita, insegna l'amore e la pace e il fatto che nessuno ha il diritto di togliere la vita. Sin dall'infanzia ha una profonda influenza su Vash, che incolpa il fratello di aver causato la sua morte.

Million Knives[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Million Knives.

Fratello gemello di Vash, cresciuto con lui sulle navi coloniali terrestri, crede che gli uomini siano parassiti da sterminare per evitare che provochino altri danni all'universo. Nell'anime, l'odio di Knives è provocato dalla costante violenza subita da Steven, uno dei membri del Project Seeds, che apertamente mostra il suo disprezzo verso i due gemelli plant, provocando un'insicurezza verso tutti gli altri esseri umani e considerandoli essere inferiori e primitivi. Uccide con una serie di inganni tutto lo staff della navicella ad eccezione di Rem, la quale decide di risparmiare a causa del forte legame tra lei e Vash.

Nel manga invece, l'odio è generato dal profondo trauma ricevuto dalla scoperta di Vash e Knives di un video-diario scientifico, che svela l'esistenza di un'altra plant, di nome Tessla, nata prima di loro nella nave spaziale: essa, ritenuta un miracolo tecnologico, ha subito diverse analisi, che l'hanno torturata al punto da causare tumori in tutto il corpo e distruggerne le ossa.

Legato Bluesummers[modifica | modifica wikitesto]

Capo dei Gung-Ho Guns e braccio destro di Knives, che considera un dio. Legato è un tipo abbastanza alto, con occhi gialli e dei capelli blu che ricoprono spesso il suo occhio sinistro. Si veste con uno strano abito simile a un cappotto bianco lungo fin quasi ai piedi. Inoltre possiede straordinari poteri: nell'anime sono di tipo telepatico e gli derivano dal braccio mancante di Vash, amputato da Knives; mentre nel manga si scoprirà molto avanti nella storia che è in grado di bloccare e muovere i propri avversari utilizzando sottili fili metallici.

Sia nell'anime che nel manga il suo compito di dare a Vash the Stampede sofferenza eterna giunge a compimento quando costringe Vash a ucciderlo.

Ha rischiato la morte dopo uno scontro con Vash e Nicholas, durante il quale il reverendo era giunto in aiuto del Tifone Umanoide, in difficoltà contro Legato a causa del suo potere. Wolfwood, che aveva intuito in uno scontro precedente la difficoltà di Legato nel controllare Vash, si scaglia all'attacco, tentando di sparargli alla tempia, ma viene bloccato dal capo dei "Gung-Ho Guns". In questo modo Vash è completamente libero e Legato, resosi conto della minaccia, cerca di riprendere il controllo sul Tifone Umanoide, ma compie l'errore di deconcentrarsi da Wolfwood, che approfitta della situazione e spara; tuttavia fallisce, colpendo invece il capo dei Gung-Ho-Guns, mosso da Legato,.

Lo "schiavo" di Knives rimane in uno stato di coma semicosciente, fino al penultimo volume, per poi risvegliarsi e riprendere il controllo del suo corpo, affrancandosi dal giogo della gabbia semovente in cui era rinchiuso in vista dello scontro finale con l'odiato Vash a Octovan City.

Sempre nel manga è rivelato che Knives salvò Legato involontariamente (o per meglio dire, perché Legato riuscì a controllare le sue "ali") uccidendo tutti gli abitanti del suo paese; quando cercò di uccidere lo schiavo sedicenne questi riuscì a fermare il primo colpo e gli chiese di poterlo seguire, così Knives gli diede il nome Legato (dal latino "ambasciatore", "luogotenente"). Per dimostrare la sua devozione a Knives, Legato si scaglia nella battaglia finale contro Vash. Ciononostante, sa benissimo che se riuscisse a batterlo, verrebbe in ogni modo eliminato da Knives stesso, che ritiene Legato non così diverso dal resto del genere umano.

Nell'anime viene ucciso da Vash, costretto a sparargli per salvare Meryl e Milly. Nel manga è sempre Vash a sparagli, per salvare però la vita a Livio. In entrambi i casi la sua morte provocherà un forte crollo psicologico nel Tifone Umanoide, che per la prima volta ha spezzato una vita umana.

Kuroneko-sama[modifica | modifica wikitesto]

Kuroneko-sama è una gatta nera che compare in tutti gli episodi dell'anime tranne in quello flashback, in vari momenti nel manga e nel film di animazione Trigun: Badlands Rumble.

Il sesso è stato chiarito da Nightow in persona in un'intervista; alle domanda sulla sua natura e il suo significato ha risposto, esplicativamente: "Kuroneko-sama è una piccola gatta nera".

Tuttavia i fan hanno proposto molte interpretazioni: nell'episodio flashback, il numero 17 dell'anime, si vede un gatto in braccio a una delle persone ibernate, ma è impossibile (a meno che Kuroneko-sama non sia una gatta speciale) in quanto questa gatta viene comunque riportata in vita circa 107 anni prima del periodo in cui sono ambientate le vicende di Vash e quindi non si spiegherebbe la sua età simile a quella di Vash (che invece è un plant: cioè una forma di vita superiore rispetto all'uomo e capace di vivere per un tempo molto più lungo e addirittura infinito, se periodicamente l'essere plant assorbe dell'energia).

Alcuni avanzano l'ipotesi di un legame tra Kuroneko e Rem, secondo altri è semplicemente un simbolo della sfortuna che perseguita Vash. L'unico scontro della gatta con Vash avviene dopo la morte di Legato, cioè quando Vash si sente costretto a infrangere il giuramento fatto a Rem.

Gung-Ho Guns[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Gung-Ho Guns.

Un gruppo di assassini dai poteri bizzarri e devastanti, guidati da Legato e al servizio di Knives con lo scopo di portare sofferenza eterna a Vash The Stampede.

Chronica[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio presente solo nel manga. Comandante di due impianti indipendenti inviati dalla Terra in risposta al "Gunsmoke homing beacon". Arriva insieme a Domina dopo che Knives riesce a salire sull'Arca per invadere i due impianti. Dai discorsi che la donna plant fa con i suoi avamposti, emerge che già in passato si è occupata di gente come Knives, ma mai del suo stesso potenziale e crudeltà. È una delle forze più attive presenti nel manga durante lo scontro finale, e cercherà di vendicare la sua luogotenente Domina, assorbita da Knives che in seguito distrugge anche il suo carattere individuale.

Ha l'opportunità di uccidere Knives e difatti libera il suo potere distruttivo (lo stesso che ha Vash), ma Livio fa in tempo ad impedirglielo, poiché avrebbe centrato anche Vash, quest'ultimo grazie ad un paio di ali (sbucategli da dietro la schiena) aveva già liberato e trascinato via il fratello dall'amalgama con gli altri plant.

Plant[modifica | modifica wikitesto]

Sono una misteriosa razza artificiale simili ad angeli umanoidi. Furono usati e creati prima che le navi coloniali atterrassero sul nuovo pianeta dove si svolge la trama attuale. I Plant sono la fonte principale di energia che fa muovere la maggior parte delle macchine utilizzate nel pianeta e che danno luce in tutte le città. I Plant vengono tenuti sempre chiusi in dei contenitori di vetro simili a grosse lampadine, immersi nel acqua e illuminati da luci ultraviolette. Questo processo permette ai Plant di produrre una fonte di energia pressoché illimitata.

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Trigun[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Data di prima pubblicazione
Giappone Italia
1 Trigun 1
「トライガン 1」 - Toraigan 1
25 aprile 1996
ISBN 4-19-830127-1
16 gennaio 2001[2]
Capitoli
  • 0. High Noon at July
  • 1. L'uomo da 60 miliardi di $$ (600億$$の男 Roppyaku-oku dabudoru no otoko?)
  • 2. Looney Tunes
  • 3. Hard Puncher
  • 4. Popo (ポポ?)
  • 5. L'attacco (強襲 Kyōshū?)
  • 6. Die Hards
  • 7. Rem (レム?)
2 Trigun 2
「トライガン 2」 - Toraigan 2
30 ottobre 1996
ISBN 4-19-830144-1
18 aprile 2001[3]
Capitoli
  • 8. The Duelist (デュエリスト?)
  • 9. ...e poi soltanto il deserto e il cielo (そして荒野と空の間を Soshite kōya to sora no aida o?)
  • 10. Little Arcadia (リトル・アルカディア?)
  • 11. Il figlio (息子 Musuko?)
  • 12. Il fiume della vita (命の川 Inochi no kawa?)
  • 13. Blood and Thunder
3 Trigun 3
「トライガン 3」 - Toraigan 3
30 ottobre 1996
ISBN 4-19-830144-1
16 luglio 2001[4]
Capitoli
  • 14. Diablo
  • 15. Fragile (フラジャイル?)
  • 16. La cicatrice (傷痕 Kizuato?)
  • 17. Slaughter Cafe
  • 18. La riunione dei malvagi (魔神集結す Majin shūketsusu?)
  • 19. L'occhio che non vede (不可視の隻眼 Fukashi no sekigan?)
  • 20. Fifth Moon (フィフス・ムーン?)
Ristampa in due volumi
Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Data di prima pubblicazione
Giappone Italia
1 Trigun 1
「トライガン 1」 - Toraigan 1
26 giugno 2000
ISBN 4-7859-2005-X
13 giugno 2013[5]
2 Trigun 2
「トライガン 2」 - Toraigan 2
26 giugno 2000
ISBN 4-7859-2006-8
13 giugno 2013[6]

Trigun Maximum[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Data di prima pubblicazione
Giappone Italia
1 Hero Returns
「HERO RETURNS」
1º luglio 1998
ISBN 4-7859-1842-X
30 novembre 2001[7] (Dynamic Italia)
14 dicembre 2007[8] (Jpop)
ISBN 978-8866340034
2 Death Blue
「DEATH BLUE」
1º febbraio 1999
ISBN 4-7859-1888-8
19 febbraio 2002[9] (Dynamic Italia)
14 febbraio 2008[10] (Jpop)
ISBN 978-8861231979
3 His Life As A...
「HIS LIFE AS A...」
1º ottobre 1999
ISBN 4-7859-1948-5
8 maggio 2002[11] (Dynamic Italia)
2 marzo 2008[12] (Jpop)
ISBN 978-8861231900
4 Bottom of the Dark
「BOTTOM OF THE DARK」
1º settembre 2000
ISBN 4-7859-2012-2
22 luglio 2002[13] (Dynamic Italia)
24 aprile 2008[14] (Jpop)
ISBN 978-8861231986
5 Break Out
「BREAK OUT」
1º febbraio 2001
ISBN 4-7859-2066-1
22 novembre 2002[15] (Dynamic Italia)
22 maggio 2008[16] (Jpop)
ISBN 978-8861232402
6 The Gunslinger
「THE GUNSLINGER」
1º ottobre 2001
ISBN 4-7859-2128-5
10 marzo 2003[17] (Dynamic Italia)
26 giugno 2008[18] (Jpop)
ISBN 978-8861232419
7 Happy Days
「HAPPY DAYS」
7 agosto 2002
ISBN 4-7859-2217-6
1º giugno 2003[19] (Dynamic Italia)
24 luglio 2008[20] (Jpop)
ISBN 978-8861232709
8 Silent Ruin
「SILENT RUIN」
25 aprile 2003
ISBN 4-7859-2306-7
28 gennaio 2004[21] (Dynamic Italia)
4 settembre 2008[22] (Jpop)
ISBN 978-8861233003
9 LR
「LR」
25 aprile 2003
ISBN 4-7859-2306-7
29 aprile 2004[23] (Dynamic Italia)
11 settembre 2008[24] (Jpop)
ISBN 978-8861233010
10 Wolfwood
「WOLFWOOD」
27 dicembre 2004
ISBN 4-7859-2497-7
16 ottobre 2008[25] (Jpop)
ISBN 978-8861233027
11 Zero Hour
「ZERO HOUR」
27 dicembre 2004
ISBN 4-7859-2498-5
13 novembre 2008[26] (Jpop)
ISBN 978-8861233560
12 The Gunslinger
「THE GUNSLINGER」
26 luglio 2006
ISBN 4-7859-2665-1
4 dicembre 2008[27] (Jpop)
ISBN 978-8861233577
13 Double Duel
「DOUBLE DUEL」
9 novembre 2007
ISBN 4-7859-2884-0
31 gennaio 2009[28] (Jpop)
ISBN 978-8861233850
14 Mind Games
「MIND GAMES」
27 febbraio 2008
ISBN 4-7859-2923-5
29 marzo 2009[29] (Jpop)
ISBN 978-8861234079

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1998 lo studio di animazione Madhouse produsse una serie televisiva anime di 26 episodi tratta dal manga. Diretta da Satoshi Nishimura, la serie venne trasmessa in Giappone su TV Tokyo dal 1º aprile al 30 settembre 1998. Trigun venne poi pubblicato in VHS, Laserdisc e DVD dalla JVC.

L'edizione italiana è stata curata da Dynamic Italia e il doppiaggio è stato affidato allo studio SEFIT-CDC. La messa in onda è avvenuta sulla rete televisiva MTV dal 3 ottobre al 30 settembre 2000 ed è stata replicata su Cooltoon nel 2009 e su Ka-Boom nel 2014[30]. La serie è stata inizialmente pubblicata in sei uscite DVD da Dynamic Italia dall'8 aprile 2002[31] al 25 febbraio 2004[32] e successivamente da Shin Vision in due edizioni: un cofanetto unico (disponibile dal 21 novembre 2005) ed un'edizione Complete Edition composta da quattro cofanetti per un totale di otto dischi (il primo dei quali reperibile dal 12 maggio 2006). In seguito all'acquisizione del portafoglio licenze della Shin Vision da parte della EXA Cinema i cofanetti sono stati messi in vendita nel catalogo della Fool Frame; mentre successivamente i diritti della serie vennero acquisiti dalla Dynit, che 26 agosto 2009 ha fatto uscire un box di quattro DVD, sotto il nome di Ultimate Edition[33]. A marzo 2013 la serie è stata pubblicata per la visione in streaming sulla web TV Popcorn TV[34].

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giappone Italia
1 L'uomo da 60 miliardi di doppi dollari
「600億$$(ダブドル)の男」 - 600 oku $$(dabudoru) no otoko
1º aprile 1998 3 ottobre 2000
Dopo l'ennesimo incidente ricondotto al "tifone umanoide", questa volta a Fenarl, Vash the Stampede viene scovato e catturato da un gruppo di malviventi che desidera riscuotere la ricompensa di 60 milioni di doppi dollari per la sua consegna alle autorità. Contemporaneamente Vash viene avvicinato da due investigatrici, Meryl Stryfe e Milly Thompson, incaricate dalla compagnia di assicurazioni Bernardelli di sorvegliare costantemente Vash per impedire che con i suoi incidenti causi ulteriori perdite finanziarie all'agenzia, e dal cacciatore di taglie Loose Ruth. A causa delle informazioni contrastanti circa l'aspetto di Vash, i cacciatori di taglie si scambiano reciprocamente per il ricercato, e Vash, Meryl e Milly riescono a fuggire mettendo fuori gioco gli inseguitori. A causa del suo comportamento apparentemente goffo e inetto, Meryl e Milly non riconoscono in Vash il reale "tifone umanoide" e lo lasciano andare.
2 Truth of Mistake
「TRUTH OF MISTAKE」
8 aprile 1998 10 ottobre 2000
Meryl e Milly giungono in una città abbandonata a causa della siccità e apprendono che Cliff Cesar, un ricco imprenditore locale che ha il monopolio sul commercio dell'acqua, ha assoldato Vash come guardia del corpo per proteggere lui e la sua giovane ospite Maryann, figlia di un amico. Inizialmente deluse dal constatare che il Vash impiegato è l'uomo che avevano incontrato in precedenza e che credono un impostore, le due investigatrici decidono di approfondire la questione quando scoprono che l'uomo che minaccia il signor Cesar è biondo e utilizza una grossa pistola argentata. Infine Vash, Meryl e Milly scoprono che la persona che insidia Cliff Cesar è proprio Maryann, in realtà un agente federale sotto copertura, inviata ad indagare sulla siccità che ha colpito la città e imputata ad azioni di approvvigionamento illegali compiute da Cliff. Vash, senza farsi riconoscere per quello che è realmente, disarma Cliff e lo assicura alla giustizia.
3 Peace Maker
「PEACE MAKER」
15 aprile 1998 17 ottobre 2000
Vash si reca in un piccolo paese alla ricerca del rinomato armaiolo Frank Marlin per riparare la sua pistola. Qui si imbatte in un ubriacone che lo convince ad offrirgli un drink e riconosce in lui Marlin, il quale ha rinunciato alla sua attività dopo una tragedia familiare in cui ha perso fiducia nel prossimo. Nel frattempo la cittadina viene attaccata da un gruppo di banditi il cui capo, cavalcando le voci sulla presenza di Vash nel paese, si spaccia per il "tifone umanoide". Vash altruisticamente si oppone ai banditi e il suo gesto ispira i cittadini a imbracciare le armi contro i briganti e Frank Marlin a smettere di bere e riprendere il suo lavoro. Con la pistola aggiustata, Vash riprende la sua strada.
4 Love & Peace
「LOVE & PEACE」
22 aprile 1998 24 ottobre 2000
Meryl e Milly vengono coinvolte nel sequestro di un saloon da parte di un gruppo di rapitori che punta a ottenere dal conte Bostock un elevato riscatto per la liberazione della figlia Stephanie. Vash si introduce inavvertitamente nel locale, dove viene imprigionato a sua volta dai sequestratori. Intanto lo sceriffo assolda un gruppo di banditi per eliminare i rapitori una volta che avranno abbassato la guardia con la promessa del pagamento del riscatto. Il piano funziona e i banditi mettono fuori gioco la gran parte dei sequestratori, ma Vash impedisce loro di ferire gli ostaggi e li disarma con l'aiuto di Meryl e Milly. Quando infine avviene lo scambio di ostaggi, lo sceriffo tenta di uccidere il conte Bostock per appropriarsi delle sue ricchezze e privilegi e, ancora una volta, Vash, Meryl e Milly lo fermano.
5 Hard Puncher
「HARD PUNCHER」
29 aprile 1998 31 ottobre 2000
Dopo che Vash si sbarazza senza difficoltà di un gruppo di cacciatori di taglie, gli abitanti di Inepril City, appreso che si tratta di Vash the Stampede, iniziano a dargli la caccia perché necessitano della ricompensa per riparare la centrale elettrica della città. I cittadini stessi, però, finiscono per arrecare gravi danni al paese nel loro tentativo infruttuoso di cattura, portando il sindaco ad assumere per la disperazione il duo di ricercati conosciuti come Nebraska Family. Vash riesce a proteggere gli abitanti dai Nebraska e li finisce con un solo colpo, convincendo l'incredula Meryl che si tratta del vero Vash the Stampede.
6 Lost July
「LOST JULY」
6 maggio 1998 7 novembre 2000
Vash permette agli abitanti di Inepril City di incassare i 700.000 $$ della Nebraska Family e viene acclamato come un eroe, mentre Meryl è irritata dal suo atteggiamento che non corrisponde alle proprie aspettative. Intanto giunge una sorta di convoglio ferroviario noto come sand steamer, che movimenta il mercato cittadino. Con esso giunge in città anche Elizabeth, un ingegnere in possesso delle conoscenze tecniche per riparare la centrale elettrica di Inepril City. La donna assume Vash come guardia del corpo, ma il suo intento si rivela quello di ucciderlo, per vendicarsi della distruzione della città di July in cui persero la vita i suoi genitori. Vash evita il collasso della centrale e rivela a Elizabeth di non ricordare nulla del proprio passato, ma di perdonarlo per non diventare come lui. Dopo aver riconosciuto in lui l'uomo che la aiutò da bambina, Elizabeth risparmia Vash e scoppia in lacrime.
7 B.D.N.
「B.D.N.(ブリリアント・ダイナマイト・ネオン)」 - B.D.N. (Buririanto Dainamaito Neon)
13 maggio 1998 14 novembre 2000
Il giorno dopo una grande festa in suo onore, Vash lascia di nascosto Inepril City a bordo del sand steamer, in cerca di pace e tranquillità. Per seguirlo, Meryl e Milly, a corto di denaro, si fanno assumere come personale di bordo del convoglio. Vash si imbatte casualmente in Kaite e lo scambia per un clandestino, quando in realtà il ragazzo è in combutta con una banda di predoni locale, i Bad Lad, in attesa del suo segnale per assaltare la nave. Mentre Vash è svenuto, la gang assume il controllo del sand steamer e deruba i passeggeri dei loro averi.
8 ...e poi, soltanto il deserto e il cielo
「そして荒野と空の間を」 - Soshite kōya to sora no kan wo
20 maggio 1998 21 novembre 2000
Neon, il capo della banda, è deluso dal magro bottino, ma, venuto a sapere dell'esistenza di una cassaforte blindata, decide di far schiantare il sand steamer con tutto il suo carico e forzare così la serratura. Appreso il piano, Kaite si ribella a Neon, accusandolo di aver violato i patti, ma Vash lo protegge e i due trovano riparo in una sala del convoglio. Con poco tempo a disposizione per fermare lo steamer, Vash e Kaite, che si rivela il figlio del progettista della nave, collaborano per cercare di giungere alla sala comandi, ma il "tifone umanoide" è accerchiato i Bad Lad e ferito nel processo. Liberato da Meryl e Milly, Vash sfida Neon ad un duello di pistola, in cui il bandito riconosce la nobiltà dell'avversario nel voler combattere seppur ferito e acconsente a liberare il convoglio. Il suo intervento, congiunto a quello di Kaite, che a rischio della sua incolumità si introduce nella sala comandi per attivare il sistema di frenaggio manuale, permettono allo steamer di arrestarsi sull'orlo del precipizio, salvando i passeggeri.
9 Murder Machine
「MURDER MACHINE」
27 maggio 1998 28 novembre 2000
Attraversando il deserto in autobus, Vash nota un uomo in lontananza che si rivela essere Nicholas D. Wolfwood, un prete in viaggio per raccogliere denaro per l'orfanotrofio della sua chiesa. L'autobus viene attaccato da un gruppo di robot, retaggio di una tecnologia perduta, e, nella fretta di fuggire dalle macchine, una bambina viene lasciata indietro. Vash e Wolfwood si lanciano immediatamente al salvataggio, ma cadono in una nave aliena sepolta dalle sabbie. Qui Wolfwood si rivela stranamente un abile pistolero e Vash, grazie ad un abilità misteriosa, riesce a eliminare numerosi robot e a spegnere il segnale che li controlla. I due vengono quindi recuperati da Meryl, Milly e i passeggeri dell'autobus, inclusa la bambina ormai salva. Arrivati a May City, Wolfwood e il trio si separano.
10 Quick draw
「QUICK DRAW」 - quick draw
10 giugno 1998 5 dicembre 2000
11 Escape from pain
「ESCAPE FROM PAIN」 - escape from pain
17 giugno 1998 13 dicembre 2000
12 Diablo
「DIABLO」 - diablo
24 giugno 1998 19 dicembre 2000
13 Vash the Stampede
「ヴァッシュ・ザ・スタンピード」 - vasshu. za. sutanpido
1º luglio 1998 26 dicembre 2000
14 Little Arcadia
「LITTLE ARCADIA」 - little arcadia
8 luglio 1998 2 gennaio 2001
15 Demon's eye
「DEMONS EYE」 - demons eye
15 luglio 1998 9 gennaio 2001
16 Fifth moon
「FIFTH MOON」 - fifth moon
22 luglio 1998 16 gennaio 2001
17 Rem Saverem
「レム・セイブレム」 - remu. seiburemu
29 luglio 1998 23 gennaio 2001
18 Per ora, addio
「今は、さよなら」 - ima ha, sayonara
5 agosto 1998 30 gennaio 2001
19 Hang fire
「HANG FIRE」 - hang fire
12 agosto 1998 6 febbraio 2001
20 Flying ship
「FLYING SHIP」 - flying ship
19 agosto 1998 13 febbraio 2001
21 Out of time
「OUT OF TIME」 - ōt of time
26 agosto 1998 20 febbraio 2001
22 Alternative
「ALTERNATIVE」 - alternative
2 settembre 1998 27 febbraio 2001
23 Paradise
「楽園」 - rakuen
9 settembre 1998 6 marzo 2001
24 Il crimine
「罪」 - tsumi
16 settembre 1998 13 marzo 2001
25 Live through
「LIVE THROUGH」 - live thrōgh
23 settembre 1998 20 marzo 2001
26 Sotto un cielo così azzurro
「こんなにも青い空の下で」 - konnanimo aoi sora no shita de
30 settembre 1998 27 marzo 2001

Film[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Trigun: Badlands Rumble.

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Le musiche di Trigun sono di Tsuneo Imahori.

Brani musicali[modifica | modifica wikitesto]

  • Trigun Spicey Stewed Donut (solo US, da TokyoPop)
    1. H.T.
    2. NO-BEAT
    3. Big Bluff
    4. Unhappy Song
    5. PHILOSOPHY in a Tea Cup
    6. Cynical Pink
    7. Nerve Rack
    8. Zero Hour
    9. KNIVES
    10. Permanent Vacation
    11. BLUE FUNK
    12. YELLOW ALERT
    13. Carot & Stick
    14. Suna-no-hoshi
    15. Kaze-wa Mirai-ni Fuku (風は未来に吹く? - Wind Blows In the Future)
  • Trigun: The First Donuts (solo Giappone)
    1. No Beat
    2. Big Bluff
    3. Blood and Thunder
    4. Knives
    5. Permanent Vacation
    6. Blue Funk
    7. Philosophy in a Tea Cup
    8. Not an Angel
    9. Cynical Pink
    10. Sound Life - REM
    11. Kaze-wa Mirai-ni Fuku (風は未来に吹く? - Wind Blows In the Future)
    12. H.T.
    13. Winners
    14. Never could have been worse
    15. Stories to Tell
    16. People Everyday
    17. Fool's Paradise
    18. Yellow Alert
    19. Carot & Stick
    20. Perfect Night
  • Trigun: The Second Donuts (solo Giappone)
    1. Love and Peace
    2. Nerve Rack
    3. Rakuen (Paradise)
    4. West Slag
    5. Unhappy Song
    6. Kuroneko Ku-klan (Black Cat Dimensia)
    7. Colorless Sky
    8. Trigun Maximum
    9. Hash Hash
    10. Lost Planet
    11. Blue Spring
    12. H.T. (Destroying Angel Mix)
    13. Zero Hour
    14. Insurance #1
    15. The Lowdown
    16. Insurance #2
    17. Gunpowder Tea
    18. Insurance #3
    19. Cheers!
    20. Scattered Rain
    21. Pierce
    22. Blue Summers
    23. Suna No Hoshi (Sandy Planet)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Un film d'animazione di Trigun nel 2009, AnimeClick.it, 29 febbraio 2008. URL consultato il 20 novembre 2014.
  2. ^ Trigun 1, Dynit. URL consultato il 20 novembre 2014.
  3. ^ Trigun 2, Dynit. URL consultato il 20 novembre 2014.
  4. ^ Trigun 3, Dynit. URL consultato il 20 novembre 2014.
  5. ^ Trigun 1, Panini Comics. URL consultato il 20 novembre 2014.
  6. ^ Trigun 2, Panini Comics. URL consultato il 20 novembre 2014.
  7. ^ Trigun Maximum 1 edizione Dynamic Italia, Dynamic Italia. URL consultato il 21 novembre 2014.
  8. ^ Trigun Maximum 1 edizione Jpop, AnimeClick.it. URL consultato il 21 novembre 2014.
  9. ^ Trigun Maximum 2 edizione Dynamic Italia, Dynamic Italia. URL consultato il 21 novembre 2014.
  10. ^ Trigun Maximum 2 edizione Jpop, AnimeClick.it. URL consultato il 21 novembre 2014.
  11. ^ Trigun Maximum 3 edizione Dynamic Italia, Dynamic Italia. URL consultato il 21 novembre 2014.
  12. ^ Trigun Maximum 3 edizione Jpop, AnimeClick.it. URL consultato il 21 novembre 2014.
  13. ^ Trigun Maximum 4 edizione Dynamic Italia, Dynamic Italia. URL consultato il 21 novembre 2014.
  14. ^ Trigun Maximum 4 edizione Jpop, AnimeClick.it. URL consultato il 21 novembre 2014.
  15. ^ Trigun Maximum 5 edizione Dynamic Italia, Dynamic Italia. URL consultato il 21 novembre 2014.
  16. ^ Trigun Maximum 5 edizione Jpop, AnimeClick.it. URL consultato il 21 novembre 2014.
  17. ^ Trigun Maximum 6 edizione Dynamic Italia, Dynamic Italia. URL consultato il 21 novembre 2014.
  18. ^ Trigun Maximum 6 edizione Jpop, AnimeClick.it. URL consultato il 21 novembre 2014.
  19. ^ Trigun Maximum 7 edizione Dynamic Italia, Dynamic Italia. URL consultato il 21 novembre 2014.
  20. ^ Trigun Maximum 7 edizione Jpop, AnimeClick.it. URL consultato il 21 novembre 2014.
  21. ^ Trigun Maximum 8 edizione Dynamic Italia, Dynamic Italia. URL consultato il 21 novembre 2014.
  22. ^ Trigun Maximum 8 edizione Jpop, AnimeClick.it. URL consultato il 21 novembre 2014.
  23. ^ Trigun Maximum 9 edizione Dynamic Italia, Dynamic Italia. URL consultato il 21 novembre 2014.
  24. ^ Trigun Maximum 9 edizione Jpop, AnimeClick.it. URL consultato il 21 novembre 2014.
  25. ^ Trigun Maximum 10 edizione Jpop, AnimeClick.it. URL consultato il 21 novembre 2014.
  26. ^ Trigun Maximum 11 edizione Jpop, AnimeClick.it. URL consultato il 21 novembre 2014.
  27. ^ Trigun Maximum 12 edizione Jpop, AnimeClick.it. URL consultato il 21 novembre 2014.
  28. ^ Trigun Maximum 13 edizione Jpop, AnimeClick.it. URL consultato il 21 novembre 2014.
  29. ^ Trigun Maximum 14 edizione Jpop, AnimeClick.it. URL consultato il 21 novembre 2014.
  30. ^ Antonio Genna, "Trigun", Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 20 novembre 2014.
  31. ^ Trigun - Disco 1, Dynit. URL consultato il 20 novembre 2014.
  32. ^ Trigun - Disco 6, Dynit. URL consultato il 20 novembre 2014.
  33. ^ Trigun - Ultimate Edition, Dynit. URL consultato il 20 novembre 2014.
  34. ^ Roberto Addari, L’anime di Trigun su Popcorn TV, mangaforever.net, 20 marzo 2013. URL consultato il 20 novembre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]