Tricloruro di arsenico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tricloruro di arsenico
Struttura del tricloruro di arsenico
Nome IUPAC
tricloruro di arsenico
Nomi alternativi
cloruro di arsenico(III)
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare AsCl3
Massa molecolare (u) 181,28
Aspetto liquido incolore
Numero CAS [7784-34-1]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 2,15
Solubilità in acqua reagisce
Temperatura di fusione −16 °C (257 K)
Temperatura di ebollizione 130,2 °C (403,4 K)
Proprietà tossicologiche
LD50 (mg/kg) 48
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossicità acuta pericoloso per l'ambiente

pericolo

Frasi H 301 - 331 - 410
Consigli P 261 - 273 - 301+310 - 311 - 501 [1][2]

Il tricloruro di arsenico è un composto di formula AsCl3.

Viene preparato per reazione dell'ossido arsenioso con acido cloridrico:

As203 + 6HCl → 2AsCl3 + 3H2O

i prodotti della reazione vengono separati per distillazione.

Può essere utilizzato come solvente: ha bassa viscosità (1,23 cP) e costante dielettrica pari a 12,8.

Reagisce con il fenolo per dare il corrispondente estere arsenito:

AsCl3 + PhOH → As(OPh)3 + 3HCl

con alcoli e alcossidi per formare alogeno esteri:

AsCl3 + EtOH → EtO-AsCl2 + HCl
AsCl3 + 2EtONa → (EtO)2-AsCl + 2NaCl

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 02.09.2013
  2. ^ Smaltire presso un impianto di trattamento dei rifiuti autorizzato.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia