Triadi gallesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le Triadi gallesi (Trioedd Ynys Prydein = Triadi dell'isola di Britannia) sono un gruppo di testi tra di loro collegati, che si trovano in diversi manoscritti e che riportano frammenti del folklore gallese, della mitologia e della storia tradizionale, in gruppi da tre.

Contenuto[modifica | modifica sorgente]

I testi contengono riferimenti a re Artù e altre figure semi-storiche della Britannia post-romana, come Bran il Benedetto, Alano IV, duca di Bretagna, e anche figure antiche come Cassivellauno e Carataco.

Alcune triadi si limitano ad accostare figure che hanno tratti in comune, mentre altre includono spiegazioni narrative. È probabile che la triade nascesse nell'ambito della poesia orale dei bardi gallesi, che la utilizzavano per comporre i loro versi e che in seguito divenne un importante strumento retorico per la letteratura gallese. Ad esempio, la storia medioevale Culhwch and Olwen ha preso prestiti da molte triadi.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Rachel Bromwich, editore e traduttore. Trioedd Ynys Prydein: The Welsh Triads. Cardiff: University of Wales Press, 1978.
  • (EN) W. Probert (traduttore) (1977), Iolo Morganwg, The Triads of Britain

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]