Trey Casteel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trey Casteel
Trey Casteel
Dati biografici
Nome James Steele
Data di nascita 1º gennaio 1974 (40 anni)
Luogo di nascita Columbus
Stati Uniti Stati Uniti
Dati fisici
Altezza 175 cm
Etnia caucasico
Occhi marroni
Capelli castani
Lunghezza del pene 20 cm
Dati professionali
Altri pseudonimi Trey Casteele
Specialità hard versatile
Film girati 48
 

Trey Casteel, nome d'arte di James Steele[1] (Columbus, 1º gennaio 1974), è un attore pornografico statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Inizia la sua carriera nella pornografia gay nel 2005 nel film Trapped, dopo che aveva inviato via e-mail una sua foto ai Falcon Studios.[2] Inizia una prolifica carriera che lo porta a prendere parte a moltissimi film nell'arco degli ultimi tre anni, dove si esibisce prevalentemente nel ruolo di passivo, anche se egli si definisce versatile.

Nominato a due GayVN Awards, per la miglior scena di gruppo in Brawlers e per la miglior scena a tre in Grunts, al fianco dei porno attori Jake Deckard e Ricky Sinz. Grunts è un film pornografico del 2007 ad ambientazione militare, vincitore di molti premi del settore, tra cui ben otto GayVN Awards.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

  • Trapped (Falcon Studios/Mustang)
  • Forbidden Dreams (Raging Stallion)
  • Roid Rage (Raging Stallion/Centurion)
  • Humping Iron (Raging Stallion/Monster Bang)
  • Crossing the Line: Cop Shack 2 (Titan)
  • Cross Country 2 (Falcon Studios)
  • The Hunted (Falcon Studios/Mustang)
  • Brawlers (Falcon Studios/Mustang)
  • Limits (Falcon Studios/Mustang)
  • Play On (Studio 2000)
  • Man Hunt 2.0 (Hot House)
  • Mischief (Hot House)
  • Trunks 2 (Hot House)
  • Hard Cops 2 (Massive Studio)
  • Swat: Hard Core (Massive Studios)
  • Grunts: Misconduct (Raging Stallion) (2007)
  • Grunts: Brothers in Arms (Raging Stallion) (2007)
  • Grunts Fisting: Army of One (Raging Stallion) (2007)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Real name, realnameof.com. URL consultato il 5 settembre 2008.
  2. ^ (EN) Intervista, menofporn.typepad.com. URL consultato il 5 settembre 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]