Trasformazione reversibile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Reversibilità" rimanda qui. Se stai cercando una particolare modalità di pensione, vedi Pensione di reversibilità.


In termodinamica una trasformazione reversibile di un sistema termodinamico è una trasformazione che, dopo aver avuto luogo, può essere invertita riportando il sistema e l'ambiente nelle condizioni iniziali senza che ciò comporti alcun cambiamento nel sistema stesso e nell'universo. In ogni trasformazione reversibile l'entropia generata per irreversibilità è nulla.

Una trasformazione non reversibile è detta irreversibile. Una trasformazione irreversibile può avvenire in una sola direzione e, una volta raggiunto lo stato finale, non è possibile tornare allo stato iniziale senza lasciare traccia sul mondo esterno al sistema termodinamico.

Trasformazioni reversibili[modifica | modifica sorgente]

Una trasformazione reversibile può essere una trasformazione quasistatica ideale, ossia deve essere effettuata con delle variazioni infinitesime delle condizioni del sistema in modo che questo possa essere considerato in equilibrio termodinamico in ogni istante.

Proprio perché quasi statica ideale, una trasformazione reversibile è di difficile realizzazione nella pratica, in quanto richiederebbe un tempo infinito per compiersi; essa rappresenta tuttavia un utile modello ideale a cui è possibile approssimare molte trasformazioni reali. Data una qualunque trasformazione, lo stato iniziale e finale differiscono almeno per l'aumento d'entropia dell'universo termodinamico ed eventualmente di un altro sistema isolato più ristretto che si prende in considerazione.

Una trasformazione è reversibile se la differenza di entropia tra lo stato iniziale e finale della trasformazione è solamente dovuta all'entropia scambiata con l'ambiente.

Trasformazioni irreversibili[modifica | modifica sorgente]

A titolo di esempio sono irreversibili le trasformazioni che hanno luogo tramite fenomeni quali viscosità, attriti, anelasticità, resistenza elettrica e isteresi magnetica implicano una dissipazione di lavoro in calore; analogamente, in chimica un processo irreversibile si verifica quando dei reagenti a seguito di una reazione diventano prodotti e quest'ultimi non possono più, attraverso un processo chimico, tornare ad essere i reagenti iniziali.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

termodinamica Portale Termodinamica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di termodinamica