Trappola sulle Montagne Rocciose

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trappola sulle Montagne Rocciose
Titolo originale Under Siege 2: Dark Territory
Paese di produzione USA
Anno 1995
Durata 91 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,37 : 1
Genere azione
Regia Geoff Murphy
Soggetto J.F. Lawton
Sceneggiatura Richard Hatem, Matt Reeves
Produttore Steven Seagal, Arnon Milchan, Steve Perry
Fotografia Robbie Greenberg
Montaggio Michael Tronick
Musiche Basil Poledouris
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Trappola sulle Montagne Rocciose (Under Siege 2: Dark Territory) è un film del 1995 diretto da Geoff Murphy, con protagonista Steven Seagal. È il seguito di Trappola in alto mare.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nella scena iniziale la ATAC, un organo governativo statunitense finanziato dalla CIA, collauda il satellite Grazer 1, una spaventosa arma capace di sfruttare i fasci di particelle per provocare sismi artificiali. L'uomo che l'ha progettata, Travis Dane, si è recentemente suicidato e il comando dell'operazione è passato quindi nelle mani dei capitani Linda Gilder e David Trilling. La scena si sposta su Casey Ryback, brillante agente dei Navy SEALs in congedo, che deve recarsi al funerale di suo fratello, morto durante un incidente aereo insieme alla moglie. Ad accompagnarlo ci sarà la nipote Sarah, e il viaggio avverrà per mezzo del treno Grand Continental, il quale corre a gran velocità attraverso le Montagne Rocciose. A bordo del treno vi è anche il capitano Trilling, che ha invitato la collega Gilder alla annuale festa dell'aviazione. Mentre il veicolo attraversa la zona d'ombra in cui è impossibile trasmettere comunicazioni, viene fermato e preso d'assalto da un gruppo di terroristi che, caricati una serie di avanzati computer, antenne satellitari e congegni all'avanguardia, rimettono in moto sequestrando i passeggeri. Il loro capo è il Maggiore Penn, un addestratissimo mercenario al soldo di Travis Dane, il progettista del satellite che aveva inscenato il proprio suicidio. Dane è deciso a vendicarsi della ATAC, che ha sospeso i suoi progetti e lo ha licenziato ritenendolo un incapace. Dopo aver estorto i codici d'accesso ai tenenti, Dane trasforma il Grand Continental in una spaventosa base satellitare mobile, dalla quale può manovrare il Grazer 1. L'unico passeggero rimasto in libertà è ancora una volta Ryback, aiutato dal giovane ed intimorito facchino Bobby. Tom Bracker e l'Ammiraglio Bates, informati questa volta dallo stesso sequestratore in cerca di vendetta, assistono impotenti alla distruzione per via sismica di un impianto di armi chimiche in Cina. Dane programma poi il satellite per colpire Washington, al fine di provocare l'esplosione del reattore nucleare che i servizi segreti nascondono sotto il Pentagono. Ryback e Bobby devono quindi sgominare un terribile gruppo di terroristi, impedire un disastro atomico e liberare la nipote Sarah, presa in ostaggio dal crudele Penn.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema