Trappola per topi (Christie)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trappola per Topi
Giallo in due atti
Il St Martin's Theatre
Il St Martin's Theatre
Autore Agatha Christie
Titolo originale The Mouse Trap
Lingua originale Inglese
Genere Teatro giallo
Ambientazione Castel del Frate anni cinquanta del 1900
Composto nel 1952
Prima assoluta 25 novembre 1952
New Ambassadors Theatre di Londra
Personaggi
  • Mollie Ralston, proprietaria di Castel del Frate
  • Giles Ralston , suo marito
  • Christopher Wren, primo ospite, giovanotto molto infantile
  • Mrs Boyle, giudice
  • Maggiore Metcalf, maggiore in pensione
  • Signorina Casewell, giovane donna d'affari
  • Signor Paravicini, ospite casuale
  • Sergente Trotter, sergente di polizia
 

Trappola per topi è una commedia di genere poliziesco di Agatha Christie scritta nel 1952 e rappresentata per la prima volta il 25 novembre 1952 al New Ambassadors Theatre di Londra. È l'unico esempio di dramma rappresentato ininterrottamente ogni sera (inizialmente in The Ambassadors Theatre di Londra, dal 1974 nel St Martin's Theatre), a partire dalla "prima".[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il dramma si svolge nella pensione familiare “Castel del frate”; questo ambiente è una normale casa della campagna Inglese. Mollie e Giles Ralston ricevono i loro primi cinque ospiti Ma è in corso una bruttissima bufera di neve.

La sera stessa la Radio trasmette la notizia di un omicidio avvenuto a Paddington, la vittima un'anziana donna e la polizia sembra che sia indifferente.

Nel frattempo nell'albergo arrivano degli strani clienti, ognuno sembra avere qualcosa da nascondere, qualche segreto forse legato ad un fatto di sangue avvenuto molti anni prima. Ad un certo punto la locanda resta isolata a causa della tormenta ed anche il telefono viene isolato, ma prima che ciò avvenga arriva alla pensione il Sergente Trotter della polizia di Scotland Yard, in missione per proteggere ospiti ed albergatori da un oscuro assassino psicopatico intenzionato a colpire nuovamente.

Poco dopo viene ucciso uno degli ospiti, la Signora Boyle. Trotter indaga sull'assassino e mette Mollie e Giles l'uno contro l'altro facendo sospettare di avere entrambi una relazione extra matrimoniale.

Trotter così fa ricostruire la scena del delitto con l'aiuto di tutti i clienti della pensione e, quando si trova da solo con Mollie, prova a ucciderla perché la ritiene la colpevole della morte prematura del fratello, morto per le privazioni subite dalla anziana donna che era morta a Paddington. Ma con l'intervento della Signorina Casewell, che era la sorella di Trotter, e del Maggiore Metcalf, inviato da Scotland Yard come cliente della pensione per proteggere i signori Ralston, Trotter sara' disarmato ed infine arrestato.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Il dramma si svolge in un ambiente chiuso ed ha un ristretto numero di personaggi:

  • Mollie, una venticinquenne sprovveduta, coraggiosa e decisamente, chiaramente destinata ad un'esistenza scomoda proprio per la sua decisa umanità;
  • Giles, marito di Mollie, classico giovanotto quadrato e serio, dotato di una gloriosa sicurezza;
  • Christopher Wren, intimorito dalla propria realtà, ma non della fantasia, né dell'orrore o dell'arte;
  • Signora Boyle, un'amante della rispettabilità ed esasperante scocciatrice, che scopre difetti in chiunque le capiti a tiro, ovviamente per nascondere a sé stessa il suo estremo squallore;
  • Signorina Casewell, irta, discontinua, chiusa e non sempre accattivante: una vittima che lotta amaramente per non esserlo;
  • Signor Paravicini, altrettanto problematico, ma quasi penosamente estroverso, con uno spirito cristiano molto sincero;
  • Maggiore Metcalf, misterioso maggiore in pensione,
  • Sergente Trotter, misterioso sergente di polizia di Scotland Yard.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mousetrap website, The-mousetrap.co.uk. URL consultato il 7 giugno 2009.
  2. ^ Frank Northen Magill, "The Mousetrap" in Cyclopedia of literary characters II, 1990, pp. 1052, ISBN 978-0-89356-520-6.