Tram tipo Peter Witt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Schema di una vettura tipo Peter Witt, confrontata con altri tipi di vetture dell'epoca
Una vettura tipo Peter Witt in servizio a Toronto
Tram serie 1500 dell'ATM di Milano

I tram tipo Peter Witt erano una tipologia di vetture tranviarie, progettata negli anni venti per l'utilizzo sulla rete tranviaria di Cleveland, ma diffusasi in seguito in molte città americane ed europee. Presero il nome dall'ingegner Peter Witt, consigliere nella città di Cleveland e ideatore del progetto.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Le vetture tipo Peter Witt erano caratterizzate dall'avere una porta anteriore d'ingresso e una centrale d'uscita, a fianco della quale era la postazione del bigliettaio. L'ambiente interno era così diviso in due parti: la parte anteriore, a panche longitudinali, destinata ai brevi tragitti; la parte posteriore, a panche trasversali, destinata ai tragitti più lunghi.

Diffusione[modifica | modifica sorgente]

Le vetture tipo Peter Witt si diffusero rapidamente in altre città americane; nel 1927, anche l'ATM di Milano scelse di rinnovare il proprio parco (allora costituito solo di piccole vetture a due assi, tipo "Edison" e serie 600), ottenendo un clamoroso successo, che ne consentì la diffusione in altre città europee.

Le Peter Witt oggi[modifica | modifica sorgente]

Attualmente, le vetture tipo Peter Witt sono in servizio regolare solo a Milano (serie 1500); in alcune città americane, alcune vetture restaurate vengono utilizzate regolarmente a scopo turistico.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]