Tragopan satyra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tragopano Satiro
Satyr Tragopan Osaka.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukarya
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Ordine Galliformes
Famiglia Phasianidae
Sottofamiglia Phasianinae
Genere Tragopan
Specie T. satyra
Nomenclatura binomiale
Tragopan satyra
Linnaeus, 1758

Il Tragopano satiro (Tragopan satyra Linnaeus, 1758) è un tozzo uccello della famiglia dei fagiani e del genere dei Tragopan che abita le montagne dell'Himalaya. Il nome Satiro deriva dalle divinità greco-romane, i Satiri. È molto diffuso in cattività come uccello da voliera.

Raffigurazione di un Tragopano satiro

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Come tutte e cinque le specie dei tragopani il maschio ha un piumaggio molto più vistoso e colorato rispetto a quello delle femmine; nel caso del Tragopano satiro il maschio presenta un piumaggio rosso scarlatto cosparso di tante macchie bianche cerchiate di nero. La testa del maschio è di colore nero, mentre i caratteristici cornetti erettili, posti ai lati della testa, sono di colore bianco. La femmina presenta un piumaggio marone chiaro punteggiato di nero e beige. Il becco è nero in entrambi i sessi.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Il Tragopano satiro raggiunge la maturità sessuale al secondo anno di vita; normalmente forma coppie monogame, la femmina depone fra aprile e maggio dalle sei alle undici uova che cova per circa 28 giorni.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) irdLife International 2012. Tragopan satyra. In: IUCN 2012. IUCN Red List of Threatened Species. Version 2012.2. <www.iucnredlist.org>. 09 aprile 2013., Tragopan satyra in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ Smith, C. Barnby, The display of the Satyr Tragopan Pheasant, Ceriornis satyra in Avicultural Magazine, vol. 3, nº 6, 1912, pp. 153–155.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli