Traduzioni dell'Odissea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Odissea.

Busto di Omero

Le più importanti traduzioni dell'Odissea, poema epico attribuito al poeta greco Omero, ordinate per data di edizione e autore.

Traduzioni latine di età classica[modifica | modifica sorgente]

La traduzione dell'Odissea di Livio Andronico risale al III secolo a.C. e costituisce una delle prime opere letterarie in latino.

Traduzioni rinascimentali (XV-XVI secolo d.C.)[modifica | modifica sorgente]

Con il rinnovato interesse per la letteratura classica vengono edite le prime traduzioni italiane del testo omerico come quelle di Francesco Aretino, di Ludovico Dolce e di Gerolamo Bacelli.

Una traduzione latina fu fatta da Raffaele Maffei intorno al 1510.

Traduzioni di epoca moderna (XVII-XIX secolo d.C.)[modifica | modifica sorgente]

In inglese:

Altre traduzioni sono di:

In francese:

Ulisse parla negli Inferi con Tiresia, dipinto di Alessandro Allori

Da prendere in considerazione anche la traduzione latina di Guilielmus Dindorf di fine secolo XIX e poi l'edizione classica di Victor Bérard per le Belles Lettres (cominciata circa nel 1924, l'ultima edizione è del 1996). In francese nel 2009 è uscita anche una nuova traduzione di Hélène Tronc.

In tedesco:

In italiano:

Altre traduzioni d'epoca comprendono:

Dal XX secolo a oggi[modifica | modifica sorgente]

In italiano:

Anche Giovanni Pascoli tradusse una nutrita antologia di brani dell'Odissea in esametri italiani.

In inglese:

  • La più nota è probabilmente quella di E. V. [Emile Victor] Rieu (Penguin Classics, 1942, ed. rivista nel 2003 dal figlio). Nella Loeb Classical Library si è ripresa quella di A. T. [Augustus Taber] Murray (1919) rivista da George E. Dimock.

In francese:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Si tratta di una disputa fra intellettuali e letterati classicisti (convinti della superiorità della lirica classica e della necessità di imitarla) e modernisti (sostenitori della letteratura francese contemporanea) che sconvolse l'ambiente accademico francese della fine del Seicento. La querelle riesplose, agli inizi del Settecento, con la traduzione lirica del testo omerico ad opera di Antoine Houdar de La Motte.
    La traduzione venne compiuta da La Motte - che non conosceva il greco - sulla base del lavoro della Dacier, ma con intenti opposti a quelli della traduttrice modificando liberamente il testo al fine di "migliorare" il poema omerico.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura