Trachypithecus poliocephalus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Presbite dalla testa bianca[1]
Immagine di Trachypithecus poliocephalus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Catarrhini
Superfamiglia Cercopithecoidea
Famiglia Cercopithecidae
Sottofamiglia Colobinae
Tribù Presbytini
Genere Trachypithecus
Specie T. poliocephalus
Nomenclatura binomiale
Trachypithecus poliocephalus
(Trouessart, 1911)

Il presbite dalla testa bianca (Trachypithecus poliocephalus) è una specie di langur criticamente minacciata che vive sull'Isola di Cat Ba, in Vietnam (T. p. poliocephalus), e nel Guangxi, in Cina (T. p. leucocephalus). Entrambi i taxa sono di colore completamente nero, ma la sommità del capo, le guance e il collo sono di colore giallastro in T. p. poliocephalus, mentre in T. p. leucocephalus, come suggerisce il nome scientifico, sono bianchi[3]. Come tutti i membri del gruppo di Trachypithecus francoisi, questo presbite, diurno e sociale, vive nelle foreste su suoli calcarei[4].

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

La sottospecie nominale, spesso nota come presbite dalla testa dorata o di Cat Ba, è uno dei più rari primati del mondo, e forse il più raro primate dell'Asia[5]. La posizione tassonomica della popolazione cinese, anch'essa estremamente minacciata[6], è più confusa. È stata ritenuta una popolazione parzialmente albina del presbite di Francois[7], una specie vera e propria (T. leucocephalus), o una sottospecie, T. poliocephalus leucocephalus[1]. A parte questo, anche l'intera specie poliocephalus è stata considerata una sottospecie del presbite di Francois fino al 1995[7].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Scheda in (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005. ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Eudey, A. & Members of the Primate Specialist Group (2000), Trachypithecus poliocephalus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  3. ^ White-headed langur (Trachypithecus poliocephalus). ARKive. Accessed 2008-07-15
  4. ^ Rowe, N., The Pictorial Guide to the Living Primates, Pogonia Press, Charlestown, Rhode Island, 1996. ISBN 0-9648825-0-7.
  5. ^ Stenke, R., Phan Duy Thuc and Nadler, T. 2007. Golden-headed Langur or Cat Ba Langur. In: Primates in Peril: The World’s 25 Most Endangered Primates 2006–2008, R. A. Mittermeier et al. (compilers), pp.14-15. Unpublished report, IUCN/SSC Primate Specialist Group (PSG), International Primatological Society (IPS), and Conservation International (CI), Arlington, VA.
  6. ^ Eudey, A. & Members of the Primate Specialist Group. 2000. Trachypithecus poliocephalus ssp. leucocephalus. 2007 IUCN Red List of Threatened Species. IUCN 2007.
  7. ^ a b Bradon-Jones, D. 1995. A revision of the Asian pied leaf monkeys (Mammalia: Cercopithecidae: Superspecies Semnopithecus auratus), with the description of a new subspecies. Raffles Bull. Zool. 43: 3-43

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi