Trachurus picturatus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sugarello pittato
Trachurus picturatus.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Carangidae
Genere Trachurus
Specie T. picturatus
Nomenclatura binomiale
Trachurus picturatus
Bowdich, 1825

Il Sugarello pittato o Sugarello nero (Trachurus picturatus) è un pesce di mare delle famiglia Carangidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

La specie è diffusa in tutto il Mediterraneo e nell'Oceano Atlantico orientale tra il Golfo di Guascogna a nord e le coste dell'Africa tropicale a sud.

È più comune attorno alle isole che presso le coste.

Il suo habitat è simile a quello degli altri membri del Genere ma, essendo una Specie strettamente pelagica preferisce ancora di più il largo e si incontra di preferenza nei pressi di scogliere a picco di isole o promontori. Il suo habitat è anche considerevolmente più profondo dato che lo si incontra abitualmente fino a 400-500 metri.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Assai simile al sugarello comune ed al sugarello maggiore ma da essi ben distinto, oltre che dall'habitat diverso, anche dai seguenti particolari:

  • la livrea è assai più scura, blu scuro/nero sul dorso e biancastro sul ventre e la macchia opercolare scura è poco visibile nell'animale vivo
  • le pinne sono trasparenti o rosate
  • la linea laterale accessoria è molto lunga arrivando fino oltre l'inizio della seconda pinna dorsale
  • gli ultimi raggi della pinna dorsale ed anale sono separati dagli altri.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

A base di Crostacei pelagici.

Pesca[modifica | modifica sorgente]

Simile a quella impiegata per catturare gli altri Sugarelli.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Costa F. Atlante dei pesci dei mari italiani Mursia 1991 ISBN 8842510033
  • Louisy P., Trainito E. (a cura di) Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del Mediterraneo. Milano, Il Castello, 2006. ISBN 888039472X

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci