Trường Chinh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Trường Chinh
Truong Chinh.png

Segretario generale del Partito Comunista del Vietnam
Durata mandato 14 luglio 1986 –
18 dicembre 1986
Predecessore Lê Duẩn
Successore Nguyễn Văn Linh

Presidente del Consiglio di Stato della Repubblica Socialista del Vietnam
Durata mandato 4 luglio 1981 –
18 giugno 1987
Predecessore Nguyễn Hữu Thọ
Successore Võ Chí Công

Dati generali
Partito politico Partito Comunista del Vietnam

Đặng Xuân Khu, meglio noto con lo pseudonimo di Trường Chinh (Lunga Marcia in lingua vietnamita) (Xuân Trường, 9 febbraio 1907Hanoi, 30 settembre 1988), è stato un politico vietnamita che ricoprì le cariche di segretario generale del Partito dei Lavoratori del Vietnam e di Presidente del Vietnam.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Đặng entrò nel Partito Comunista Indocinese (che si evolse nel Partito Comunista del Vietnam) negli anni '30; forte ammiratore del leader comunista cinese Mao Zedong, assunse lo pseudonimo Trường Chinh proprio in omaggio alla Lunga Marcia dei comunisti cinesi. Entrò presto nel Comitato Centrale del partito, nonché nell'Ufficio Politico.

Nel 1941 Trường divenne segretario generale del Comitato Centrale, secondo solo ad Ho Chi Minh. Dopo che i comunisti presero il potere nel Vietnam del Nord nel 1955, Trường si adoperò per la riforma agraria traendo ispirazione dalle politiche economiche della Repubblica Popolare Cinese. I risultati deludenti della sua riforma, il suo contrasto con altri colleghi del Comitato Centrale e con il Partito Comunista dell'Unione Sovietica, e la rivalità verso il leader emergente Lê Duẩn, portarono alla rimozione di Trường dall'incarico di segretario generale nel 1956; continuò comunque ad essere il "numero 2" del Partito fino al 1958.

Durante il resto della Guerra del Vietnam, Trường rimase un membro influente dell'Ufficio Politico. Fu presidente del comitato permanente dell'Assemblea Nazionale del Vietnam dal 1960 al 1981, quando divenne presidente del Consiglio di Stato.

Nel 1986, Trường sfruttò il suo potere (benché largamente cerimoniale) e la sua influenza per raccogliere l'eredità di Lê Duẩn, morto il 10 luglio, come segretario generale. Benché inizialmente apparso come un leader estremamente conservatore, Trường aprì ai riformisti, anche per risolvere la catastrofica situazione dell'economia vietnamita. A dicembre il Congresso del partito elesse il riformatore Nguyễn Văn Linh nuovo segretario generale; Trường fu nominato "consigliere del Comitato Centrale".

Trường rimase capo di Stato fino al 1987, quando si dimise per motivi di salute. Morì l'anno successivo.

Predecessore Segretario generale del Partito dei Lavoratori del Vietnam Successore
Nguyễn Văn Cừ 1941—1956 Lê Duẩn
Predecessore Presidente del Vietnam Successore
Nguyễn Hữu Thọ 1981—1987 Võ Chí Công
Predecessore Segretario generale del Partito Comunista del Vietnam Successore
Lê Duẩn 1986 Nguyễn Văn Linh

Controllo di autorità VIAF: 33244918 LCCN: no2005025979