Toyota Land Cruiser

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Toyota Land Cruiser
2002 Toyota Land Cruiser-Prado 01.jpg
Toyota Land Cruiser Serie 120
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Toyota
Tipo principale Fuoristrada
Produzione dal 1951
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza da 4.405 a 4.805 mm
Larghezza 1.875 mm
Altezza 1.905 mm
Passo da 2.455 a 2.790 mm
Massa da 1.935 a 2.050 kg
Altro
Auto simili Land Rover Discovery e Defender
Nissan Pathfinder e Patrol
Mitsubishi Pajero
Rayton Fissore Magnum
UAZ 469 e Patriot
Note Dati riguardanti la serie 120

Il Toyota Land Cruiser è una famiglia di fuoristrada prodotta dall'azienda nipponica Toyota Motor Corporation fin dal 1951.

Ne sono state prodotte varie serie con diverse carrozzerie e allestimenti:

  • Modelli BJ e FJ (1951-1955)
  • Serie 20 (1955–1960)
  • Serie 40 (1960–1984)
  • Tipo 55/56 (1967–1980)
  • Serie 60 (1980–1990)
  • Serie 70 (dal 1984)
  • Serie 80 (1990–1997)
  • Serie 90 (1996-2002)
  • Serie 100 (1998-2007)
  • Serie 120 (dal 2002)
  • Serie 200 (dal 2007)

Serie 90[modifica | modifica sorgente]

In Europa sono commercializzati:

  • Land Cruiser 3 porte
  • Land Cruiser 5 porte
  • Land Cruiser Wagon

Tutti i modelli sono motorizzati con il 3.0 Turbodiesel da 219 cv e nelle versioni successive con il diesel common rail da 252 cv di potenza.

Per alcuni mercati la denominazione varia in Prado e Colorado.

Negli USA il Land Cruiser è un modello diverso, mentre quello europeo non è importato.

Land Cruiser serie 150 (dal 2009)[modifica | modifica sorgente]

Toyota Land Cruiser 150 cinque porte

Tra il fine del 2009 e l’inizio del 2010 viene presentata la nuova serie 150 del Land Cruiser stavolta completamente rinnovata a partire dal telaio che ha subito numerose innovazioni rispetto alla precedente generazione; le modifiche hanno riguardato lo schema delle sospensioni con le posteriori configurate secondo lo schema Multilink con quattro bracci e barra antirollio, avantreno a doppio braccio oscillante e barra antirollio e introduzione del sistema Kinetic Dynamic Suspension System che governa la dinamica dell’autoveicolo. I freni anteriori e posteriori sono a disco auto ventilati, la trazione come per tutti i Land Cruiser è integrale permanente con differenziale centrale Torsen a slittamento limitato bloccabile al 100% e sistema Multi Terrain Select più sistema antiarretramento HAC e Crawl Control per limitare la velocità in discesa. Di serie inoltre i sistemi ABS, EBD, controllo di stabilità VSC e trazione A-TRC.

La carrozzeria viene proposta in due versioni a tre e cinque porte: la tre porte è lunga 4.315 metri senza ruota di scorta mentre con la ruota esterna raggiunge i 4.485 metri, la versione cinque porte a passo lungo possiede una lunghezza complessiva pari a 4.760 metri e la ruota di scorta non viene più montata sul portellone ma sotto il pianale per rendere il design più elegante. Il passo della versione tre porte misura 2.450 metri mentre la cinque porte possiede un passo di 2.790 metri. Stilisticamente l’auto riprende alcuni elementi dalla precedente generazioni ma ampiamente rivisti, la calandra è più spigolosa ma sempre cromata, gruppi ottici disponibili anche allo Xeno e passaruota bombati inoltre le cromature esterne sono disponibili sulle versioni di punta. L’angolo di attacco è di 32°, l’angolo di uscita è di 26°, l’angolo di dosso è di 25° per la 3 porte e di 22° per la versione 5 porte, la pendenza massime superabile dichiarata è di 42° infine l’angolo di ribaltamento laterale è di 42°. La profondità di guado è di 700 mm.

L'abitacolo riprogettato utilizzando materiali di qualità elevata rispetto alla vecchia serie utilizza anche rifiniture in alluminio oppure radica, con navigatore satellitare opzionabile e sistema interattivo multimediale. La casa infatti ha dedicato maggiore cura per i rivestimenti al fine di incrementare notevolmente le qualità del fuoristrada giapponese. Di serie la strumentazione Optitron che regola la luminosità. 5 i posti nella versione 3 porte mentre sono 7 i posti della versione 5 porte.

Il motore europeo è il 3.0 D-4D turbo diesel common rail a quattro cilindri con intercooler, distribuzione a sedici valvole con cinghia dentata, iniezione diretta e con omologazione Euro 4. La potenza massima è di 252 cavalli a 3.500 giri al minuto con coppia motrice di 430 N·m a 1.750 giri al minuto. Le emissioni di anidride carbonica dichiarate dalla casa variano dai 199 fino ai 208 grammi emessi al chilometro. Il cambio è un manuale a sei rapporti con sei ridotte oppure optional un automatico a cinque rapporti con cinque ridotte. Sulle versioni di punta sono disponibili le sospensioni posteriori attive AVS e il differenziale posteriore con bloccaggio elettrico. Curiosamente il Land Cruiser serie 150 viene venduto in molti paesi come Land Cruiser Prado mentre in America viene venduto anche come Lexus GX.

Motorizzazioni[modifica | modifica sorgente]

Modello Disponibilità Motore Cilindrata
(cm³)
Potenza Coppia Massima
(Nm)
Emissioni CO2
(g/Km)
0–100 km/h
(secondi)
Velocità max
(Km/h)
Consumo medio
(Km/l)
3.0 D-4D dal 2009 Diesel 2982 140 Kw (190 Cv) 420 214 9.3 175 12.4

Land Cruiser V8 serie 200 (dal 2007)[modifica | modifica sorgente]

Toyota Land Cruiser V8

Il Land Cruiser V8 serie 200 è l’erede del grande Land Cruiser 100. La denominazione originale di questo nuovo modello è Land Cruiser 200 infatti viene venduto con questo nome in molti paesi del mondo ma in Europa la casa ha adottato la sigla identificativa "V8" al posto del numero "200" in base alle motorizzazioni adottate per i nostri mercati. Il V8 200 è la generazione del Land Cruiser più lussuosa ed esclusiva frutto di un progetto che ha visto crescere notevolmente sia la qualità che doti in fuoristrada del veicolo. Con il V8 200 la Toyota punta ad entrare in concorrenza contro le grandi BMW X5, Mercedes-Benz Classe GL, Range Rover e Audi Q7, tutte Suv di lusso che prevalgono la guida su strada. Il nuovo telaio di base, lo stesso della serie 150, è stato progettato per garantire un migliore handling su strada infatti la taratura delle sospensioni è più rigida. La presentazione ufficiale è avvenuta al Salone dell'automobile di Sydney in Australia nel fine del 2007 ed è entrato in produzione nello stesso periodo ma sui mercati internazionali è stato venduto solo a partire dalla metà del 2008.

Il pianale adotta sospensioni a quattro ruote indipendenti con uno schema all’avantreno configurato con doppio braccio oscillante e barra stabilizzatrice e al retrotreno è stato adottato il Multilink con 4 bracci e barra antirollio. Le sospensioni idrauliche sono regolabili elettronicamente su sei diversi livelli in base al tipo di fondo stradale, inoltre sono regolabili in altezza e smorzamento con molle elicoidali. Sono di serie i controlli dinamici di stabilità e trazione (VSC e A-TRC), sistema elettronico antislittamento in salita (HAC) e in discesa (DAC), Crawl Control che imposta la velocità su tre livelli (1, 3 o 5 km/h) in modo da proseguire in modo costante sul fuoristrada. È presente anche il Kinetic Dynamic Suspension System che governa la dinamica dell’autoveicolo. I freni anteriori e posteriori sono a disco auto ventilati. La trazione è integrale permanente con differenziale centrale Torsen a slittamento limitato bloccabile al 100% e sistema Multi Terrain Select. Di serie ci sono ABS, EBD e BA più i 14 airbag e cerchi in lega da 20”.

La carrozzeria del Land Cruiser V8 serie 200 viene proposta nella sola versione cinque porte ed è lunga 4,95 metri, larga 1,97 metri e alta 1,865 metri nella configurazione delle sospensioni Normal. Il passo è di 2,85 metri. Il design è fedele alla precedente serie 100, ne riprende molte soluzioni stilistiche però con molte più curve e nel complesso risulta inedito: nuova calandra frontale cromata, gruppi ottici allo Xenon, passaruota bombati e molte cromature che donano un aspetto elegante. Sono presenti anche numerosi profili aerodinamici che aiutano un po’ a ridurre il coefficiente di resistenza aerodinamico benché resti elevato a causa della notevole stazza del veicolo. Il posteriore presenta il classico portellone senza la ruota di scorta, una scelta adottata per rendere la linea più elegante e stilisticamente meno pesante. L’angolo di attacco è di 31°, l’angolo di uscita è di 23°, l’angolo di dosso è di 24°, la pendenza massime superabile dichiarata è di 45° infine l’angolo di ribaltamento laterale è di 44°. La profondità di guado è di 700 mm. Raggio di sterzata pari a 5,9 metri.

L’abitacolo completamente nuovo, la massiccia plancia utilizza delle plastiche morbide e assemblate con cura abbinate ad inserti in legno e listelli cromati. Il cruscotto è di due colori con strumentazione elettronica Optitron. Il grande schermo del navigatore touch screen è posto nella parte alta della plancia. Il sistema multimediale comprende anche un hard disk da 40 GB, caricatore fino a 6 CD, bluetooth, impianto audio JBL con supporto Mp3 e Aux più 14 altoparlanti. La selleria è in pelle, l’abitacolo è a sette posti con climatizzatore a 4 zone con regolazioni automatiche. I sedili anteriori si regolano elettricamente e sono riscaldabili.

Il motore per il Land Cruiser V8 ovviamente rispecchia il nome infatti è un nuovo 4.5 D-4D turbo diesel common rail a otto cilindri e VGT, distribuzione a 32 valvole, e con omologazione Euro 4. La potenza massima è di 399 cavalli a 3.750 giri al minuto con coppia motrice di 657 N·m a 1.500 giri al minuto. Le emissioni di anidride carbonica dichiarate dalla casa sono contenute in 268 grammi emessi al chilometro. Il cambio è un automatico a sette rapporti con sette ridotte. Il Land Cruiser V8 serie 200 è stato venduto anche in Italia con il motore a benzina 4.7 V8 a doppia fasatura variabile VVT-I da 368 cavalli, che però è uscito di produzione nel 2010. Sul mercato giapponese invece è stato introdotto un nuovo 4.6 VVT-I a benzina con iniezione diretta da 356 cavalli che consuma meno del vecchio 4.7, mentre sul mercato americano il Land Cruiser viene equipaggiato con il 5.7 V8 da 382 cavalli.

Motorizzazioni[modifica | modifica sorgente]

Modello Disponibilità Motore Cilindrata
(cm³)
Potenza Coppia Massima
(Nm)
Emissioni CO2
(g/Km)
0–100 km/h
(secondi)
Velocità max
(Km/h)
Consumo medio
(Km/l)
4.5 V8 D-4D dal 2007 Diesel 4471 294 Kw (399 Cv) 657 268 7.1 216 8.4

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili