Toussaint Dubreuil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Toussaint Dubreuil (Parigi, 1561Parigi, 22 novembre 1602) è stato un pittore francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formatosi presso gli ultimi esponenti della Scuola di Fontainebleau, fu uno dei primi artisti ad essersi aperto alle tendenze introdotte dal Primaticcio e da Nicolò dell'Abate.

È pervenuta fino a noi solo una piccola parte della sua opera, principalmente disegni, bozze di composizioni e dipinti che, spesso, rivelano l'aiuto del folto numero di collaboratori e apprendisti che formavano il suo gruppo di assistenti.

Le derivazioni della prima fase artistica sono rintracciabili nelle decorazioni presenti al castello di Saint-Germain-en-Laye, tra le quali il Sacrificio e il Risveglio di una dama. In queste opere emersero alcune caratteristiche peculiari, come l'eleganza figurativa, la luminosità e la colorazione.[1]

In uno dei suoi capolavori sopravvissuti, la composizione a tema mitologico Angelica e Medoro, Dubreuil evidenziò una piena adesione allo stile manierista, mentre in altre opere il pittore sembrò formare una saldatura tra il Primaticcio e il Poussin, costituente quindi un'anteprima del gusto classico.

Fu pittore di corte di Enrico IV e lavorò specialmente a Fontainebleau, a Saint-Germain, alle Tuileries e alla galleria del Louvre (numerosi disegni sono conservati al Cabinet des Dessins).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Le Muse", De Agostini, Novara, 1965, Vol.IV, pag.270

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]