Tour di Laura Pausini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Laura Pausini.

Questa pagina contiene tutti i tour della cantante italiana Laura Pausini.

[modifica | modifica wikitesto]

Date e periodo[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Nome Tour Album da promuovere Concerti
estate 1993 La solitudine Tour 1993 Laura Pausini
28
estate 1994 European Tour 1994 Laura
marzo - giugno 1997 World Wide Tour 1997 Le cose che vivi
54
febbraio - maggio 1999 World Tour 1999 La mia risposta
26
ottobre 2001 - giugno 2002 World Tour 2001-2002 The Best of Laura Pausini - E ritorno da te
50
gennaio - luglio 2005 World Tour 2005 Resta in ascolto
58
febbraio - dicembre 2009 World Tour 2009 Primavera in anticipo
87
dicembre 2011 - agosto 2012 Inedito World Tour 2011-2012 Inedito
75
dicembre 2013 - febbraio 2015 The Greatest Hits World Tour 2013-2015 20 - The Greatest Hits
51
Totale 429

Stati attraversati[modifica | modifica wikitesto]

  • America: Argentina, Brasile, Canada, Cile, Colombia, El Salvador, Guatemala, Messico, Panama, Perù, Porto Rico, Repubblica Dominicana, Stati Uniti, Venezuela.
  • Europa: Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Malta, Monaco, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Russia, Spagna, Svezia, Svizzera.
  • Oceania: Australia.

La solitudine Tour 1993[modifica | modifica wikitesto]

La solitudine Tour 1993
Tour di Laura Pausini
Album Laura Pausini
Inizio
Fine
Spettacoli 28
28 Italia Italia

La solitudine Tour 1993 è un piccolo tour dell'estate del 1993.

Segue l'uscita dell'album Laura Pausini.

Band[modifica | modifica wikitesto]

Scaletta[modifica | modifica wikitesto]

  1. Il cuore non si arrende
  2. Baci che si rubano
  3. Dove sei
  4. Medley: Greatest Love Of All, Against All Odds, I Just Can't Stop Loving You, Heal The World, To Love Somebody
  5. Mi rubi l'anima
  6. La solitudine
  7. Perché non torna più
  8. Tutt'al più
  9. Non c'è

Date[modifica | modifica wikitesto]

Luglio
Agosto

European Tour 1994[modifica | modifica wikitesto]

European Tour 1994
Tour di Laura Pausini
Album Laura
Inizio
Fine
Spettacoli

European Tour 1994 è un tour della primavera del 1994.

Segue l'uscita dell'album Laura.

Band[modifica | modifica wikitesto]

Scaletta[modifica | modifica wikitesto]

L'artista canta in ordine sparso tutte le 18 canzoni contenute negli album Laura Pausini e Laura

  1. Dove sei
  2. La solitudine
  3. Gente
  4. Strani amori
  5. Il cuore non si arrende
  6. Mi rubi l'anima
  7. Non c'è
  8. Perché non torna più
  9. Tutt'al più
  10. Baci che si rubano
  11. Lettera
  12. Lui non sta con te
  13. Il coraggio che non c'è
  14. Ragazze che
  15. Un amico è così
  16. Anni miei
  17. Cani e gatti
  18. Amori infiniti

Date[modifica | modifica wikitesto]

Maggio

World Wide Tour 1997[modifica | modifica wikitesto]

World Wide Tour 1997
Tour di Laura Pausini
Album Le cose che vivi
Inizio Ginevra
1º marzo 1997
Fine Atlantic City
28 giugno 1997
Spettacoli 54
1 Argentina Argentina
1 Belgio Belgio
9 Brasile Brasile
1 Canada Canada
2 Cile Cile
1 Colombia Colombia
3 Francia Francia
1 Guatemala Guatemala
8 Italia Italia
3 Messico Messico
1 Paesi Bassi Paesi Bassi
2 Perù Perù
1 Porto Rico Porto Rico
1 Portogallo Portogallo
2 Rep. Dominicana Rep. Dominicana
10 Spagna Spagna
2 Stati Uniti Stati Uniti
4 Svizzera Svizzera
1 Venezuela Venezuela

World Wide Tour 1997 è la prima tournée ufficiale, partita da Ginevra il 1º marzo 1997[1] e terminata a Atlantic City il 28 giugno 1997[2][3].

Segue l'uscita dell'album Le cose che vivi.

Band[modifica | modifica wikitesto]

Scaletta[modifica | modifica wikitesto]

  1. Incancellabile
  2. Ascolta il tuo cuore
  3. 16/5/74
  4. Strani amori
  5. Che storia è
  6. Perché non torna più
  7. Seamisai
  8. Le cose che vivi
  9. Due innamorati come noi
  10. Mi dispiace
  11. La solitudine
  12. Ragazze che
  13. Medley: Mi rubi l'anima, Il coraggio che non c'è, Lui non sta con te, Un amico è così, Dove sei, Baci che si rubano
  14. Un giorno senza te
  15. La voce
  16. Il mondo che vorrei
  17. Angeli nel blu
  18. Gente

Date[modifica | modifica wikitesto]

Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno


World Tour 1999[modifica | modifica wikitesto]

World Tour 1999
Tour di Laura Pausini
Album La mia risposta
Inizio Firenze
1º febbraio 1999
Fine Catania
23 maggio 1999
Spettacoli 26
4 Belgio Belgio
1 Regno Unito Regno Unito
12 Italia Italia
1 Lussemburgo Lussemburgo
2 Paesi Bassi Paesi Bassi
2 Portogallo Portogallo
1 Spagna Spagna
3 Svizzera Svizzera

World Tour 1999 è la seconda tournée, partita da Firenze il 1º febbraio 1999 e terminata a Catania il 23 maggio 1999.

Segue l'uscita dell'album La mia risposta.

Band[modifica | modifica wikitesto]

Scaletta[modifica | modifica wikitesto]

  1. La mia risposta
  2. Che bene mi fai
  3. Strani amori
  4. Medley: Lui non sta con te, Un amico è così, Lettera
  5. Ascolta il tuo cuore
  6. Medley: Seamisai, Succede al cuore, Mi rubi l'anima
  7. Una storia seria
  8. Le cose che vivi
  9. Medley: Tutt'al più, Angeli nel blu
  10. In assenza di te
  11. Come una danza (fine prima parte)
  12. Mi dispiace
  13. Un'emergenza d'amore
  14. Medley: Buone verità, Il mondo che vorrei
  15. Felicità
  16. La solitudine
  17. Looking for an Angel
  18. Gente
  19. Medley: Tu cosa sogni?, Stanotte stai con me
  20. Anna dimmi sì
  21. Non c'è
  22. Incancellabile (fine seconda parte)
  23. One More Time (bis)
  24. Emergenza Rob's Rock

Date[modifica | modifica wikitesto]

Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio


World Tour 2001-2002[modifica | modifica wikitesto]

World Tour 2001-2002
Tour di Laura Pausini
Album The Best of Laura Pausini - E ritorno da te
Inizio Miami
19 ottobre 2001
Fine Nizza
8 giugno 2002
Spettacoli 50
1 Argentina Argentina
1 Belgio Belgio
3 Brasile Brasile
1 El Salvador El Salvador
3 Finlandia Finlandia
4 Francia Francia
4 Germania Germania
19 Italia Italia
1 Lussemburgo Lussemburgo
2 Messico Messico
1 Paesi Bassi Paesi Bassi
1 Panamá Panamá
1 Perù Perù
1 Porto Rico Porto Rico
2 Spagna Spagna
1 Stati Uniti Stati Uniti
1 Svezia Svezia
1 Svizzera Svizzera

World Tour 2001-2002 è la terza tournée, partita da Miami il 19 ottobre 2001 e terminata a Nizza l'8 giugno 2002[4].

Segue l'uscita dell'album The Best of Laura Pausini - E ritorno da te.

Il 26 ottobre a San Paolo in Brasile duetta con i due cantanti brasiliani Sandy & Junior nel brano Inesquecível.

All fine del Tour esce il DVD Live 2001-2002 World Tour registrato al Mediolanum Forum di Milano il 2 dicembre 2001, che contiene il duetto con il cantautore Biagio Antonacci nel brano Tra te e il mare.

Band[modifica | modifica wikitesto]

Scaletta[modifica | modifica wikitesto]

  1. E ritorno da te
  2. La mia risposta
  3. Gente
  4. Il mondo che vorrei
  5. Ascolta il tuo cuore
  6. Un'emergenza d'amore
  7. Medley: Lettera, Lui non sta con te, Il coraggio che non c'è
  8. Seamisai
  9. Fidati di me
  10. La solitudine
  11. Le cose che vivi
  12. Tra te e il mare
  13. Una storia che vale
  14. One More Time
  15. Incancellabile
  16. Angeli nel blu
  17. Mi rubi l'anima
  18. Strani amori
  19. Non c'è
  20. In assenza di te
  21. Il mio sbaglio più grande
  22. Medley: Volevo dirti che ti amo, Viaggio con te
  23. E ritorno da te

Date[modifica | modifica wikitesto]

Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio
Marzo
Maggio
Giugno
  • 2 giugno 2002, Amburgo (Germania), CCH2
  • 3 giugno 2002, Colonia (Germania), Theater am Tanzbrunnen
  • 5 giugno 2002, Parigi (Francia), Le Zénith de Paris
  • 6 giugno 2002, Metz (Francia), Galaxie Amnéville
  • 8 giugno 2002, Nizza (Francia), Palais Nikaia


World Tour 2005[modifica | modifica wikitesto]

World Tour 2005
Laura Pausini.jpg
Bruxelles, 4 marzo
Tour di Laura Pausini
Album Resta in ascolto
Inizio Ravenna
30 gennaio 2005
Fine Locarno
14 luglio 2005
Tappe 2
Spettacoli 58
1 Argentina Argentina
1 Belgio Belgio
2 Brasile Brasile
3 Finlandia Finlandia
7 Francia Francia
1 Regno Unito Regno Unito
30 Italia Italia
1 Messico Messico
1 Paesi Bassi Paesi Bassi
1 Panamá Panamá
2 Monaco Monaco
3 Stati Uniti Stati Uniti
1 Svezia Svezia
4 Svizzera Svizzera

World Tour 2005 è la quarta tournée, partita da Ravenna il 30 gennaio 2005 e terminata a Locarno il 14 luglio.

Il Tour, che segue l'uscita dell'album Resta in ascolto, tocca l'Italia, l'Europa, il Nord e il Sud America.

A settembre 2005 viene premiato al Festivalbar come Miglior Tour dell'anno, per gli oltre 60 concerti in tutto il mondo[5][6].

Dal tour esce a novembre dello stesso anno Live in Paris 05, CD e DVD registrato al teatro Le Zénith de Paris di Parigi.

Il CD in particolare contiene il brano Viveme registrato al Wiltern Theater di Los Angeles.

Scenografia e palco[modifica | modifica wikitesto]

Il palco si sviluppa in rettangolare, con un fronte di 24 metri, una profondità di 14 metri ed una grande pedana elevatrice al centro; luci e scenografia sono particolari, con sei schermi lineari, che muovendosi in orizzontale e in verticale creano immagini di impatto.

Band[modifica | modifica wikitesto]

Scaletta[modifica | modifica wikitesto]

Italia, Francia, Belgio, Svezia, Finlandia, Paesi Bassi, Regno Unito, Svizzera, Brasile, Monaco
  1. Gente
  2. Un'emergenza d'amore
  3. Medley: Che bene mi fai, Fidati di me, La mia risposta, Così importante
  4. Vivimi
  5. Mi abbandono a te
  6. La solitudine
  7. Benedetta passione, Ogni volta
  8. Non c'è
  9. Medley: Strani amori, Lettera, Il mondo che vorrei, Il tuo nome in maiuscolo
  10. Resta in ascolto
  11. La prospettiva di me
  12. Medley: Seamisai, Mi rubi l'anima, Un amico è così, Come se non fosse stato mai amore
  13. In assenza di te
  14. Tra te e il mare
  15. Incancellabile
  16. Surrender
  17. E ritorno da te
  18. Le cose che vivi
  • In Francia esegue On n'oublie jamais rien, on vit avec.
  • In Brasile avvengono 3 cambiamenti rispetto alla scaletta dell'Italia: esegue Se fue in lingua spagnola; nel 3° Medley I Need Love sostituisce Un amico è così; esegue Inesquecível in lingua portoghese.
  • Il 28 aprile a San Paolo esegue Without You in duetto con Fabrizio Pausini.
Stati Uniti, Messico, Panamá, Argentina
  1. Gente
  2. Emergencia de amor
  3. Medley: Me siento tan bien, Fiate de mi, Mi respuesta, Tan importante
  4. Viveme
  5. Me abbandono a ti
  6. La soledad
  7. Bendecida pasión
  8. Se fue
  9. Medley: Amores extraños, Carta, El mundo que soñé, Tu nombre en mayusculas
  10. Escucha atento
  11. Mi perspectiva
  12. Como si no nos hubieramos amado
  13. Love Comes From the Inside
  14. I need love
  15. En ausencia de ti
  16. Entre tu y mil mares
  17. Inolvidable
  18. Surrender
  19. Volvere junto a ti
  20. Viveme
  21. Le cose che vivi

Date[modifica | modifica wikitesto]

Tour invernale[modifica | modifica wikitesto]

Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio

Tour estivo[modifica | modifica wikitesto]

Giugno
Luglio

Date annullate[modifica | modifica wikitesto]

  • 7 aprile 2005, Capodistria (Slovenia), Pala Bonifika - annullato poiché non sussistono le condizioni organizzative e di sicurezza necessarie a permettere il regolare svolgimento dello show.


Juntos en concierto Tour 2006[modifica | modifica wikitesto]

Juntos en concierto Tour 2006
Laura Pausini2.jpg
Los Angeles, 18 luglio
Tour di Laura Pausini
Marc Anthony
Marco Antonio Solis
Album Live in Paris 05
Inizio San Francisco
14 luglio 2006
Fine Chicago
12 agosto 2006
Spettacoli 20
Stati Uniti Stati Uniti

Juntos en concierto Tour 2006 è una tournée insieme a due colleghi latino-americani, Marc Anthony e Marco Antonio Solis.

La tournée è composta da 20 date nelle più importanti città degli Stati Uniti. È partita da San Francisco il 14 luglio 2006, e terminata a Chicago il 12 agosto 2006[7][8].

Durante il Tour, i tre artisti duettano nel brano Amigo.

Band[modifica | modifica wikitesto]

Date[modifica | modifica wikitesto]

Luglio
  • 14 luglio 2006, San Francisco (Stati Uniti), CA Shorelinee Amphitheater
  • 15 luglio 2006, Irvine (Stati Uniti), CA Verizon Wireless
  • 16 luglio 2006, San Diego (Stati Uniti), CA Coors Amphitheater
  • 18 luglio 2006, Los Angeles (Stati Uniti), CA Gibson Amphitheater
  • 19 luglio 2006, Phoenix (Stati Uniti), AZ US Airways Center
  • 20 luglio 2006, El Paso (Stati Uniti), TX Haskins Center
  • 22 luglio 2006, San Antonio (Stati Uniti), TX Verizon Anphitheater
  • 23 luglio 2006, Houston (Stati Uniti), TX Toyota Center
  • 25 luglio 2006, Laredo (Stati Uniti), TX Entertainment Center
  • 26 luglio 2006, McAllen (Stati Uniti), TX Dodge Arena
  • 29 luglio 2006, West Palm Beach (Stati Uniti), FL Sound Advice
  • 30 luglio 2006, Miami (Stati Uniti), FL American Airlines
Agosto
  • 1º agosto 2006, Orlando (Stati Uniti), FL TD Waterhouse Centre
  • 2 agosto 2006, Atlanta (Stati Uniti), GA The Arena Gwinnett Center
  • 4 agosto 2006, Washington (Stati Uniti), DC Nissan Pavillion
  • 5 agosto 2006, Wantagh (Stati Uniti), LI Nikon Jones Beach Theater
  • 6 agosto 2006, Atlantic City (Stati Uniti), NJ Mark G. Etess Arena
  • 8 agosto 2006, Uncasville (Stati Uniti), CT Mohegan Sun
  • 9 agosto 2006, New York (Stati Uniti), Madison Square Garden
  • 12 agosto 2006, Chicago (Stati Uniti), Charter One Pavillion


World Tour 2009[modifica | modifica wikitesto]

World Tour 2009
Laura Pausini 2009.04.30 047-2.jpg
Barcellona, 30 aprile
Tour di Laura Pausini
Album Primavera in anticipo
Inizio Brescia
28 febbraio 2009
Fine Milano
23 dicembre 2009
Tappe 3
Spettacoli 87
1 Argentina Argentina
1 Belgio Belgio
3 Brasile Brasile
2 Canada Canada
1 Cile Cile
3 Finlandia Finlandia
4 Francia Francia
1 Germania Germania
53 Italia Italia
1 Malta Malta
2 Messico Messico
1 Monaco Monaco
1 Perù Perù
1 Rep. Dominicana Rep. Dominicana
3 Spagna Spagna
1 Svezia Svezia
3 Svizzera Svizzera
5 Stati Uniti Stati Uniti
30 aprile, Barcellona

World Tour 2009 è la quinta tournée che è partita con la data zero a Brescia il 28 febbraio 2009 e terminata a Milano il 23 dicembre 2009[9].

La cantante romagnola resta per un anno intero in Tour, da marzo fino al mese di dicembre esibendosi in Italia, Europa e America.

Il Tour tocca città importanti come Madrid, Barcellona, Parigi, Zurigo, Ginevra, Helsinki, Stoccolma, Bruxelles ed altre ancora[10]. Passa poi negli Stati Uniti, in Canada, Argentina, Messico, Brasile[11]. Infine ritorna in Italia a novembre e a dicembre con dodici ulteriori date, città già toccate e altre come Rimini e Jesolo[12].

A causa delle numerose richieste, il World Tour 2009 viene svolto in ben sei date a Milano, cinque a Roma, triplicato a Torino e a Firenze e raddoppiato a Bologna, Brescia, Caserta, Catania, Eboli, Mantova e Villorba[13].

Segue l'uscita dell'album Primavera in anticipo.

Durante il concerto del 3 luglio a Monza Valerio Staffelli di Striscia la notizia consegna il Tapiro d'Oro a Laura Pausini, uno dei pochi premi che le mancava[14].

Al termine del Tour viene pubblicato il terzo album live Laura Live World Tour 09 che contiene tracce interpretate e registrate ognuna in una città diversa del Tour. La versione per il mercato spagnolo e latino si chiama Laura Live Gira Mundial 09[15].

Scenografia e palco[modifica | modifica wikitesto]

Il palco è a tre piani con scalini luminosi. Sotto sono nascosti 2 camerini. L'impianto ha un peso complessivo di 30 tonnellate.

La scenografia è curata da Francesco De Cave e Luigi Vallario. È presente un visual show con 4 schermi da 3x2 metri in movimento per tutta la scena del palco di dimensioni 24x12 metri. Si trova anche uno schermo di 21x8 metri come fondale. Sono stati ideati 8 video custom a goccia 170x90 centimetri di diametro.

Il primo video proiettato, che diventerà successivamente il video del singolo Un fatto ovvio estratto dall'album Primavera in anticipo, mostra una scena di un ipotetico futuro nel quale l'amore è considerato illegale; una ragazza e un ragazzo vengono arrestati per essersi dati un bacio in discoteca. Il video si conclude con immagini rallentate di un inseguimento di alcuni ragazzi da agenti della polizia sulle note del brano. Viene proiettata poi una scena con un pugile sul ring. Laura dichiara: La mia sfida non è con il pubblico, ma con la musica.

Durante il Tour la cantante e la sua band vestono abiti di Giorgio Armani; uno dei microfoni utilizzati durante il Tour è di colore blu Tiffany, in contrasto con i suoi abiti neri.

Band[modifica | modifica wikitesto]

Scaletta[modifica | modifica wikitesto]

Tour invernale[modifica | modifica wikitesto]

Italia, Svizzera, Francia, Belgio
  1. Invece no
  2. Ascolta il tuo cuore
  3. Come se non fosse stato mai amore
  4. Medley: Spaccacuore, Benedetta passione, La prospettiva di me, Parlami
  5. Destinazione Paradiso
  6. Un’emergenza d'amore
    (1° cambio abito)
  7. Un fatto ovvio
  8. Strani amori
  9. E ritorno da te
  10. Vivimi
  11. La geografia del mio cammino
  12. Medley: Dove sei, Siamo noi, Il mio sbaglio più grande/Every Day Is A Monday, Gente, Bellissimo così
    (2° cambio abito)
  13. Sorella terra
    (3° cambio abito)
  14. Mille braccia
  15. Le cose che vivi
    (presentazione band)
  16. Medley acustico: Anche se non mi vuoi, Nel modo più sincero che c'è, Surrender, In assenza di te, Incancellabile
  17. La mia banda suona il Rock
  18. Tra te e il mare
  19. Resta in ascolto
  20. Primavera in anticipo
    (bis)
  21. Io canto
  22. Non c'è
  23. La solitudine
Spagna
  1. En cambio no
  2. Escucha a tu corazón
  3. Como si no nos hubieramos amado
  4. Medley: Spaccacuore, Benedetta passione, La prospettiva di me, Parlami
  5. Viveme
  6. Emergencia de amor
    (1° cambio abito)
  7. Un hecho obvio
  8. Amores extraños
  9. Volveré junto a ti
  10. Destino paraiso
  11. La geografía de mi camino
  12. Medley: Dove sei, Somos hoy, Un error de los grandes, Every Day Is A Monday, Gente, Bellisimo así
    (2° cambio abito)
  13. Hermana tierra
    (3° cambio abito)
  14. Alzando nuestros brazos
  15. Las cosas que vives
    (presentazione band)
  16. Medley acustico: Si no me quieres hoy, Del modo más sincero, Surrender, En ausencia de ti, Inolvidable
  17. Y mi banda toca el Rock
  18. Entre tú y mil mares
  19. Escucha atento
  20. Primavera anticipada (It Is My Song)
    (bis)
  21. Yo canto
  22. Se fue
  23. La soledad
  • Il 28 aprile a Madrid esegue Without You nel medley acustico.

Tour estivo[modifica | modifica wikitesto]

Italia
  1. Mille braccia
  2. Ascolta il tuo cuore
  3. Come se non fosse stato mai amore
  4. Medley: Spaccacuore, Benedetta passione, La prospettiva di me, Parlami, Il mio beneficio
  5. Destinazione Paradiso
  6. Un'emergenza d'amore
    (1° cambio abito)
  7. Un fatto ovvio
  8. Strani amori
  9. E ritorno da te
  10. Vivimi
  11. La geografia del mio cammino
  12. Bellissimo così
    (2° cambio abito)
  13. Invece no
    (3° cambio abito)
  14. Le cose che vivi
    (presentazione band)
  15. Medley: Il tuo nome in maiuscolo, Nel modo più sincero che c'è, Surrender, Due innamorati come noi, Prima che esci, In assenza di te, Incancellabile, Heal the World
  16. La mia banda suona il Rock
  17. Tra te e il mare
  18. Resta in ascolto
    (bis)
  19. Io canto
  20. Non c'è
  21. La solitudine
    (4° cambio abito)
  22. Primavera in anticipo (It Is My Song)

Tour autunnale[modifica | modifica wikitesto]

Repubblica Dominicana, Stati Uniti, Perù, Cile, Argentina, Messico, Canada
  1. Alzando nuestros brazos
  2. Escucha a tu corazón
  3. Como si no nos hubieramos amado
  4. Medley: Dispárame, dispara, Bendecida pasión, Mi perspectiva, Háblame, Mis beneficios
  5. Emergencia de amor
    (1° cambio abito)
  6. Un hecho obvio
  7. Amores extraños
  8. Volveré junto a ti
  9. Víveme
  10. Con la musica en la radio
  11. La geografía de mi camino
  12. Bellísimo así
    (2° cambio abito)
  13. En cambio no
  14. Hermana tierra
    (3° cambio abito)
  15. Las cosas que vives
    (presentazione band)
  16. Medley: Tu nombre en mayúsculas, Del modo más sincero, Surrender, Dos enamorados, Antes de irte, En ausencia de ti, Inolvidable, Heal the World
  17. Y mi banda toca el Rock
  18. Entre tú y mil mares
  19. Escucha atento
  20. Yo canto
    (bis)
  21. Se fue
  22. La soledad
    (4° cambio abito)
  23. Primavera anticipada (It Is My Song)
Brasile
  1. Mille braccia
  2. Ascolta il tuo cuore
  3. Come se non fosse stato mai amore
  4. Medley: Dispárame, dispara, Benedetta passione, La prospettiva di me, Parlami, Il mio beneficio
  5. Un'emergenza d'amore
  6. Strani amori
  7. E ritorno da te
  8. Vivimi
  9. Bellissimo così
    (1° cambio abito)
  10. Agora não
  11. Sorella terra
    (2° cambio abito)
  12. Le cose che vivi
    (presentazione band)
  13. Medley: Seamisai (Sei que me amavas), Nel modo più sincero che c'è, Un fatto ovvio, Surrender, Apaixonados como nós, Gente, In assenza di te, Inesquecível, Heal the World
  14. La mia banda banda suona il Rock
  15. Tra te e il mare
  16. Resta in ascolto
  17. Io canto
    (bis)
  18. Se fue
  19. La solitudine
    (3° cambio abito)
  20. Con la musica alla radio
  21. Primavera in anticipo (It Is My Song)
Italia
  1. Invece no
  2. Ascolta il tuo cuore
  3. Come se non fosse stato mai amore
  4. Medley: Spaccacuore, Benedetta passione, La prospettiva di me, Parlami, Il mio beneficio
  5. Non sono lei
  6. Un’emergenza d'amore
    (1° cambio abito)
  7. Un fatto ovvio
  8. Casomai
  9. Resta in ascolto
  10. E ritorno da te
  11. Vivimi
  12. Bellissimo così
    (2° cambio abito)
  13. Le cose che vivi
    (presentazione band)
  14. Medley acustico: Seamisai, Nel modo più sincero che c'è, Surrender, Prima che esci, In assenza di te, Incancellabile, Heal the World
  15. La mia banda suona il Rock
  16. Tra te e il mare
  17. Io canto
  18. Non c'è
  19. La solitudine
    (bis)
  20. Con la musica alla radio
  21. Primavera in anticipo (It Is My Song)

Date[modifica | modifica wikitesto]

Tour invernale[modifica | modifica wikitesto]

Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno

Tour estivo[modifica | modifica wikitesto]

Giugno
Luglio
Agosto

Tour autunnale[modifica | modifica wikitesto]

Settembre
Ottobre
Novembre
Dicembre

Date annullate e rinviate[modifica | modifica wikitesto]

  • 12 marzo 2009, Firenze (Italia), Nelson Mandela Forum - rinviata al 2 giugno a causa di un forte stato febbrile[16].
  • 15 maggio 2009, Copenaghen (Danimarca) - annullata a causa di problemi di voce dell'artista. La cantante, molto dispiaciuta per i fan che avevano già acquistato il biglietto, ha lasciato un messaggio di scuse sul suo fan club ufficiale, affermando di sperare di poter tornare presto in Danimarca.
  • 17 novembre 2009, Torino (Italia), PalaAlpitour - rinviata al 9 dicembre a causa di influenza[17].
  • 20 novembre 2009, Milano (Italia), Mediolanum Forum d'Assago - rinviata al 22 dicembre a causa di influenza[18].
  • 21 novembre 2009, Milano (Italia), Mediolanum Forum d'Assago - rinviata al 23 dicembre a causa di influenza[18].

Per lo spettacolo del 22 dicembre sono stati venduti tutti i biglietti ma circa 1200 posti sono risultati vuoti al momento del concerto a causa di un'improvvisa e abbondante nevicata che ha colpito la città di Milano. La cantante ha espresso la volontà di rinviare il concerto ma un secondo rinvio della stessa data (prima per influenza dell'artista, poi per neve) è risultato improponibile, soprattutto per i fan giunti in aereo nel capoluogo lombardo. Lo spettacolo si è svolto quindi normalmente con circa 10.000 persone presenti a dispetto delle 11.200 paganti. La situazione si è poi normalizzata per lo spettacolo del giorno successivo.

L'unica data annullata risulta essere quella di Copenaghen del 15 maggio 2009, a causa di gravi problemi vocali dell'artista. Non è stata possibile recuperare la data a causa dell'indisponibilità successiva al 15 maggio del Palazzetto dello Sport di Copenaghen. La cantante ha comunque assicurato il rimborso del biglietto alle diecimila persone paganti.

Box Office[modifica | modifica wikitesto]

Data Città Biglietti venduti / Disponibilità Incasso in €
5, 6 marzo 2009 Torino 18.638 / 18.638 (100%) 1.068.123,27
9 marzo 2009 Perugia 5.503 / 5.503 (100%) 279.021,84
11 marzo 2009 Firenze 6.817 / 7.600 (90%) 377.820,36
14, 15, 16 marzo 2009 Roma 23.311 / 23.311 (100%) 1.392.463,41
22 maggio 2009 Stoccolma 1.442 / 1.515 (95%) 109.291,38
25 luglio 2009 Cagliari 9.085 / 9.120 (99%) 694.991,37
24 settembre 2009 Los Angeles 1,236 / 1.888 (65%) 125.847,24
4 ottobre 2009 Rio de Janeiro 2.251 / 3.336 (67%) 305.068,23
6, 7 ottobre 2009 San Paolo 7.512 / 8.096 (93%) 1.042.429,65
10 ottobre 2009 Città del Messico 8.565 / 9.569 (90%) 439.895,16
21 ottobre 2009 Montréal 2.246 / 3.000 (75%) 274.099,02
27, 28 novembre 2009 Roma 14.390 / 15.426 (93%) 1.002.669,27[19]
5 dicembre 2009 Bologna 8.348 / 11.500 (73%) 559.810,98[19]
9 dicembre 2009 Torino 9.273 / 10.210 (91%) 629.662,65[19]
22, 23 dicembre 2009 Milano 19.556 / 20.036 (98%) 1.507.081,20[20]


Inedito World Tour 2011-2012[modifica | modifica wikitesto]

Inedito World Tour 2011-2012
Laura Pausini Inedito World Tour logo.png
Tour di Laura Pausini
Album Inedito
Inizio Rimini
18 dicembre 2011
Fine Monte Carlo
16 agosto 2012
Tappe 5
Spettacoli 75
1 Argentina Argentina
1 Austria Austria
2 Belgio Belgio
3 Brasile Brasile
1 Cile Cile
8 Francia Francia
6 Germania Germania
37 Italia Italia
1 Malta Malta
3 Messico Messico
1 Paesi Bassi Paesi Bassi
1 Panamá Panamá
1 Perù Perù
1 Monaco Monaco
1 Regno Unito Regno Unito
1 Rep. Dominicana Rep. Dominicana
2 Spagna Spagna
3 Svizzera Svizzera
1 Venezuela Venezuela
Laura Pausini in concerto a Milano il 22 dicembre 2011.

Inedito World Tour 2011-2012 è la sesta tournée che è partita da Rimini il 18 dicembre 2011[21] e terminata il 16 agosto 2012 a Monte Carlo.

Il Tour è ufficialmente partito a gennaio 2012 ed è stato anticipato dalla data zero al 105 Stadium di Rimini il 18 dicembre riservata agli iscritti del Fan Club ufficiale Laura4u dell'artista e da 11 tappe che si sono svolte dal 22 dicembre 2011 al Mediolanum Forum di Milano per 6 serate, per proseguire poi per 5 serate al PalaLottomatica di Roma e concludersi il 6 gennaio 2012. Gli 11 concerti si sono svolti durante tutte le feste natalizie: Natale, Santo Stefano, ultimo dell'anno, Capodanno ed Epifania[22].

A gennaio e a febbraio ha toccato l'America Latina: Brasile, Argentina, Cile, Perù, Venezuela, Repubblica Dominicana e Messico[23].

Nel mese di marzo è tornato in Italia partendo da Ancona[24], ma è stato sospeso a causa dell'incidente avvenuto il 5 marzo 2012 al PalaCalafiore di Reggio Calabria. Intorno alle 2 di notte, un cedimento strutturale ha fatto crollare e traslare la struttura metallica sopra il palco che si è abbattuta su alcuni operai che in quel momento stavano fissando le illuminazioni aeree. Matteo Armellini, rigger romano di 31 anni, è stato colpito in pieno ed è rimasto ucciso. Altri due operai sono rimasti feriti in maniera non grave e sono stati trasportati agli Ospedali Riuniti per le cure, riportando fratture ed escoriazioni varie. Il palco che stavano allestendo è quello di media grandezza, una struttura già utilizzata in altre occasioni e che mai aveva dato problemi. La Procura della Repubblica di Reggio Calabria ha aperto un'inchiesta e ha disposto il sequestro di tutta la struttura. Sul posto sono all'opera i vigili del fuoco, che dopo la fase del soccorso hanno iniziato i rilievi per stabilire la dinamica e le cause dell'incidente. A lavoro anche gli uomini della polizia scientifica[25][26]. Un simile incidente causando una vittima era avvenuto il 12 dicembre 2011 durante l'Ora Tour 2011-2012 di Jovanotti al PalaTrieste di Trieste[27]. Dopo due settimane di sospensione nel rispetto del lutto avvenuto, il Tour riparte da Firenze aprendosi con un minuto di silenzio, chiesto da una voce fuori campo[28] e prosegue nelle città di Caserta, Genova, Torino, Villorba e Acireale[29][30].

Ad aprile e a maggio è arrivato nelle principali nazioni dell'Europa: prima tappa la Svizzera, poi in Francia al Palais omnisports de Paris-Bercy di Parigi che ospita solo i grandi della musica internazionale, in Belgio, a Bologna in Italia, in Spagna, di nuovo Francia, in Austria a Vienna dove Laura Pausini non si è mai esibita, in Germania, nei Paesi Bassi ad Amsterdam dove torna dopo 13 anni e si conclude nel Regno Unito a Londra[31].

Da giugno ad agosto a Verona, Perugia, Lucca, Bari, Palermo, Napoli, Ta' Qali, Pescara e a Monte Carlo.

Il 15 settembre 2012 la cantante, annunciando di aspettare una bambina, interrompe ufficialmente il Tour che sarebbe proseguito in America Latina, Stati Uniti, Australia ed Italia e rinuncia a partecipare a tutte gli eventi, le manifestazioni e i programmi televisivi a cui era stata invitata[32][33].

Al termine del Tour viene pubblicato l'album Inedito - Special Edition (anche in lingua spagnola) contenente il CD Inedito del 2011 con l'aggiunta del Medley Disco Music che la cantante ha interpretato al PalaLottomatica di Roma durante il concerto del 31 dicembre 2011 e il DVD con registrazioni del tour e con contenuti speciali. L'edizione speciale in lingua spagnola contiene la nuova versione del brano Las cosas que no me espero eseguito in duetto con il venezuelano Carlos Baute in sostituzione della versione solista[34][35].

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

A partire dall'11 febbraio 2011 il ritorno sulle scene musicali di Laura Pausini viene promosso sul Web con un videoclip dalla durata di due minuti realizzato in italiano, inglese, spagnolo, portoghese, francese, diretto dal regista Gaetano Morbioli e girato tra Italia, Germania e America. Il videoclip in lingua italiana è stato trasmesso in onda sulle reti Mediaset e Sky, nella Stazione Centrale di Milano e nella Stazione Termini di Roma l'11 marzo 2011, in occasione del Laura Pausini Day. Nelle due Stazioni allestite con maxischermi per trasmettere videoclip e contributi dei fan, videobox per lasciare i propri messaggi dedicati all'artista, sono stati messi in vendita in anteprima assoluta i biglietti delle 11 date del Tour dalle ore 17.00 alle 21.00. Le due città sono state inoltre attraversate da Bus speciali col marchio Laura Pausini che hanno effettuato 11 fermate, per raggiungere le stazioni[36].

Scenografia e palco[modifica | modifica wikitesto]

La regia è di Marco Balich (creatore delle cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi invernali di Torino 2006, delle manifestazioni per il Bicentenario del Messico, l'inaugurazione del Juventus Stadium), la scenografia di Mark Fisher (architetto e set designer per Pink Floyd e U2, ideatore degli allestimenti per il Cirque du Soleil), le luci di Patrick Woodroffe (lighting designer per Bob Dylan, AC/DC, Depeche Mode, Rolling Stone, Michael Jackson), le coreografie di Nikos Lagousakos (coreografo per l'inaugurazione dei Mondiali di scherma 2006 e dei Mondiali di nuoto 2009) e i costumi di Catherine Buyse (capo reparto costumi a film come Star Wars, The Italian Job e The Tourist).

Il palco (disponibile per l'artista in tre grandezze: piccolo, medio, grande) si ispira al barocco di Gian Lorenzo Bernini: un tempio sdraiato con quattro imponenti colonne che fuggono verso la volta-megaschermo che chiude la scena. L'artista viene ripresa contemporaneamente da diverse telecamere a bordo palco che rimandano a due maxischermi laterali. Una grande passerella triangolare di 22 metri (da dove compare l'artista attraverso una botola) penetra la platea e al tempo stesso ne contiene una parte all'interno dei suoi tre lati.

Durante l'interpretazione del brano Tra te e il mare una luna gonfiabile del diametro di qualche metro fluttua sulle teste del pubblico; durante Invece no, grazie ad una poltrona che scorre su una sorta di binario, Laura Pausini si sposta non vista, sotto la passerella, dal retro palco fino alla punta del triangolo in mezzo al pubblico e riappare da una botola, seduta su un'altalena che si sposta sopra il pubblico, vestita di una lunghissima gonna di seta ricamata con una cascata di luci leds che si srotola per oltre 4 metri, realizzata appositamente per la cantante in Inghilterra dalla casa di moda CuteCircuit, dal costo di 60.000 €[37][38][39].

Durante il Tour la cantante e la sua band vestono abiti di Roberto Cavalli.

Info[40]
  • 10 mesi di progettazione e pre-produzione
  • 10 giorni di allestimento scenografico
  • 5 settimane di prove musicali
  • 3 settimane di allestimento prove generale spettacolo
  • 1.000 ore di pre-produzione per video mapping
  • 120.000 W di audio
  • 800 kW di luci
  • 42 t il peso complessivo distribuito secondo necessità su 150 punti di sospensione
  • 200 m² di schermi led
  • 1500 kW di generatori
  • 250 fari computerizzati
  • 130 motori
  • Scenografia in polistirolo resinato in classe
  • 2 ascensori
  • 1 sistema computerizzato di sollevamento e spostamento persona
  • 100 persone in tour fra artisti e tecnici
  • 150 persone locali per montaggio
  • 800 pasti al giorno
  • 1.000 m² di aree backstage e camerini
  • 7 Tour bus
  • 20 automezzi
  • 16 bilici

Personale[modifica | modifica wikitesto]

Band
Ballerini
  • Stefano Benedetti
  • Valentina Beretta
  • Bruno Centola
  • Santo Giuliano
  • Luca Paoloni
  • Erika Simonetti
  • Tiziana Vitto
Direzione creativa
  • Marco Balich: regia
  • Mark Fisher: scenografia
  • Patrick Woodroffe: illuminazione
  • Nikos Lagousakos: coreografia
  • Catherine Buyse: costumi

Scaletta[modifica | modifica wikitesto]

La scaletta, dalla durata di circa 150 minuti, è divisa musicalmente in quattro parti: pop, dance, romantica acustica e rock.

Italia, Brasile, Svizzera, Francia, Belgio, Germania, Paesi Bassi, Regno Unito
  1. Benvenuto
  2. Io canto
  3. Resta in ascolto
  4. Con la musica alla radio
    (1° cambio abito)
  5. Bastava
  6. Un'emergenza d'amore
  7. Medley Passione: Troppo tempo, Il tuo nome in maiuscolo, Casomai, Mi tengo (*), Il coraggio che non c'è
  8. Medley Dance: Surrender, Bellissimo così
    (2° cambio abito)
  9. Nel primo sguardo (**)
  10. E ritorno da te
  11. Medley Primi Singoli: Incancellabile, Strani amori, La solitudine
    (3° cambio abito)
  12. Inedito
  13. Primavera in anticipo (It Is My Song)
  14. Come se non fosse stato mai amore
  15. Le cose che non mi aspetto (*)
  16. Non c'è
    (4° cambio abito)
  17. Medley Luna: Celeste, La geografia del mio cammino, Nessuno sa, Gente
  18. Vivimi
  19. Tra te e il mare
    (5° cambio abito)
  20. Invece no
    (6° cambio abito)
  21. La mia banda suona il rock
    (7° cambio abito)
  22. Non ho mai smesso
Argentina, Cile, Perù, Venezuela, Panamá, Repubblica Dominicana, Messico, Spagna
  1. Bienvenido
  2. Yo canto
  3. Escucha atento
  4. Con la musica en la radio
    (1° cambio abito)
  5. Bastaba
  6. Emergencia de amor
  7. Medley Passione: Hace tiempo, Tu nombre en mayúsculas, Menos mal, Me quedo (*), El valor que no se ve
  8. Medley Dance: Surrender, Bellísimo así
    (2° cambio abito)
  9. A simple vista
  10. Volvere junto a ti
  11. Medley Primi Singoli: Inolvidable, Amores extraños, La soledad
    (3° cambio abito)
  12. Inédito (Lo exacto opuesto de ti)
  13. Primavera anticipada (It Is My Song)
  14. Como si no nos hubiéramos amado
  15. Dispárame, dispara (*)
  16. Se fue
    (4° cambio abito)
  17. Medley Luna: Así celeste, La geografia de mi camino, Quién lo sabrá, Gente
  18. Viveme
  19. Entre tú y mil mares
    (5° cambio abito)
  20. En cambio no
    (6° cambio abito)
  21. Y mi banda toca el rock
    (7° cambio abito)
  22. Jamás abandoné

(*) A partire dal 20 aprile a Madrid Quiero decirte que te amo sostituisce Me quedo nel Medley Passione e Me quedo viene eseguita per intero in sostituzione di Dispàrame, dispara.

  • In Argentina e Repubblica Domenicana esegue Las cosas que no me espero in sostituzione di Dispárame, dispara.
  • In Argentina e in Venezuela esegue il Medley Luna in lingua italiana.
  • In Cile, Perù e Panamá alla fine del concerto esegue un pezzo a cappella di Quiero decirte que te amo.
  • In Cile alla fine del concerto esegue anche un pezzo a cappella di Las cosas que no me espero.
  • In Venezuela esegue Como si no nos hubiéramos amado e Escucha atento in lingua italo-spagnola.
  • Il 12 febbraio 2012 a Città del Messico, in seguito alla morte di Whitney Houston avvenuta il giorno precedente, esegue in suo ricordo alla fine del concerto un pezzo a cappella di Greatest Love of All.
  • Il 20 aprile a Madrid e il 21 aprile a Barcellona esegue in lingua italiana il Medley Dance e il Medley Luna. A Barcellona accenna anche Gente in lingua spagnola. A fine concerto a Madrid esegue un pezzo a cappella di Las cosas que vives.

Date[modifica | modifica wikitesto]

Pre Tour[modifica | modifica wikitesto]

Dicembre
Gennaio

Tour America Latina[modifica | modifica wikitesto]

Gennaio
Febbraio

Tour Italiano[modifica | modifica wikitesto]

Marzo
Aprile

Tour Europeo[modifica | modifica wikitesto]

Aprile
Maggio

Tour Estivo[modifica | modifica wikitesto]

Giugno
Luglio
Agosto

Date annullate e rinviate[modifica | modifica wikitesto]

Annullate
  • 4 febbraio 2012, San José (Costa Rica), Palacio de los Deportes - a causa di problemi organizzativi con il promoter locale.
  • 5 marzo 2012, Reggio Calabria (Italia), PalaCalafiore - a causa dell'incidente avvenuto durante il montaggio del palco.
  • 13 marzo 2012, Caserta (Italia), PalaMaggiò - a causa di improrogabili impegni dell'artista.
  • 3 aprile 2012, Villorba (Italia), PalaVerde - a causa dell'incidente avvenuto il 5 marzo 2012 durante il montaggio del palco.
  • 4 agosto 2012, Lecce (Italia) - a causa dell'omicidio di Valentino Spalluto avvenuto il 2 agosto mentre stava lavorando all'allestimento del palco di proprietà della struttura fieristica leccese che avrebbe dovuto accogliere altri spettacoli oltre a Laura Pausini. Inizialmente il concerto si doveva svolgere allo Stadio Via del Mare ma per problemi relativi al calendario sportivo, sopraggiunti ben dopo l'annuncio della data è stata spostata la location a Lecce Fiere Piazza Palio[41].
  • 4 dicembre 2012, Milano (Italia), Mediolanum Forum d'Assago - a causa della maternità.
  • 5 dicembre 2012, Milano (Italia), Mediolanum Forum d'Assago - a causa della maternità.
  • 11 dicembre 2012, Roma (Italia), PalaLottomatica - a causa della maternità.
  • 12 dicembre 2012, Roma (Italia), PalaLottomatica - a causa della maternità.
Rinviate
  • 7 marzo 2012, Acireale (Italia), PalaTupparello - rinviata al 5 aprile 2012 nel rispetto del lutto per la morte avvenuta il 5 marzo 2012 durante il montaggio del palco.
  • 8 marzo 2012, Acireale (Italia), PalaTupparello - rinviata al 6 aprile 2012 nel rispetto del lutto per la morte avvenuta il 5 marzo 2012 durante il montaggio del palco.
  • 11 marzo 2012, Bologna (Italia), Unipol Arena - rinviata al 17 aprile 2012 nel rispetto del lutto per la morte avvenuta il 5 marzo 2012 durante il montaggio del palco.
  • 15 marzo 2012, Caserta (Italia), PalaMaggiò - rinviata al 21 marzo 2012 nel rispetto del lutto per la morte avvenuta il 5 marzo 2012 durante il montaggio del palco.
  • 16 marzo 2012, Caserta (Italia), PalaMaggiò - rinviata al 22 marzo 2012 nel rispetto del lutto per la morte avvenuta il 5 marzo 2012 durante il montaggio del palco.
  • 21 marzo 2012, Perugia (Italia), PalaEvangelisti - rinviata al 9 giugno 2012 nel rispetto del lutto per la morte avvenuta il 5 marzo 2012 durante il montaggio del palco.

Box Office[modifica | modifica wikitesto]

Il Tour registra in totale 525.000 presenze.

Data Città Biglietti venduti / Disponibilità Incasso in €
21, 22, 23 gennaio 2012 San Paolo 11.475 / 11.736 (98%) 1.699.639,50[42]
12 febbraio 2012 Città del Messico 8.598 / 9.520 (90%) 580.208,46[43]
10 aprile 2012 Zurigo 12.499 / 13.000 (96%) 1.319,889,30[44]
8 maggio 2012 Berlino 4.577 / 4.577 (100%) 192.286,11[45]
20 maggio 2012 Anversa 2.520 / 4.895 (51%) 173.049,66[46]
22 maggio 2012 Londra 3.700 / 3.700 (100%) 255.733,47[45]

Nomination[modifica | modifica wikitesto]

Con l'Inedito World Tour 2011-2012 Laura Pausini riceve a dicembre 2012 una nomination ai Rockol Awards nella categoria Miglior concerto/festival[48][49] e una nomination agli Onstage Awards nella categoria Miglior Tour 2012[50].


The Greatest Hits World Tour 2013-2015[modifica | modifica wikitesto]

The Greatest Hits World Tour 2013-2015
Laura Pausini The Greatest Hits World Tour 2013-2014.jpg
Tour di Laura Pausini
Album 20 - The Greatest Hits
Inizio Pesaro
5 dicembre 2013
Fine Mosca
17 febbraio 2015
Tappe 6
Spettacoli 51
1 Argentina Argentina
2 Australia Australia
1 Belgio Belgio
2 Brasile Brasile
1 Canada Canada
2 Cile Cile
1 Francia Francia
19 Italia Italia
7 Messico Messico
1 Monaco Monaco
1 Perù Perù
1 Russia Russia
2 Spagna Spagna
7 Stati Uniti Stati Uniti
3 Svizzera Svizzera

The Greatest Hits World Tour 2013-2015 è la settima tournée di Laura Pausini partita da Pesaro il 5 dicembre 2013 e terminerà il 17 febbraio 2015 a Mosca.

Il tour si svolgerà in 51 date, per festeggiare il ventennale della carriera di Laura Pausini. Le date italiane sono 19, tra Pesaro, Milano, Roma, Torre del Lago Puccini, Verona e Taormina.

Nel mese di ottobre 2013 si sono svolte le prove per il Tour al Teatro Masini di Faenza. A dicembre 2013 è partito il Tour dall'Italia in 10 date: 1 all'Adriatic Arena di Pesaro, 4 al PalaLottomatica di Roma, 5 al Mediolanum Forum d'Assago a Milano[51][52][53][54][55]. L'ultima data di Milano (22 dicembre 2013), dal titolo Family Christmas Show alle ore 17:00 è stata dedicata alle famiglie che hanno potuto usufruire di speciali promozioni e hanno partecipato come ospiti Biagio Antonacci ed Emma[56][57][58].

A febbraio e a marzo 2014 ha toccato l'Europa e l'America Latina: Francia, Belgio, Svizzera, Spagna, Brasile, Argentina, Cile, Messico, Stati Uniti e Canada[51]. La data di Viña del Mar si è svolta all'interno del Festival Internacional de la Canción de Viña del Mar (Festival dedicato alla musica latina), dove l'artista ha partecipato esibendosi in qualità di superospite per festeggiare il ventennale della sua carriera ed ha ottenuto 4 trofei assegnateli dal pubblico: Torcia d'Argento, Torcia d'Oro, Gabbiano d'Argento e Gabbiano d'oro[59][60].

A maggio torna in Italia, con 1 data a Torre del Lago Puccini (Viareggio), 2 date all'Arena di Verona e 4 al Teatro antico di Taormina; a giugno in Spagna; a luglio tornerà in Svizzera e in Italia alla Reggia di Caserta e in Perù; ad agosto a Monaco; a settembre di nuovo all'Arena di Verona; ad ottobre negli Stati Uniti, a novembre di nuovo in Messico. Il tour si concluderà a febbraio 2015 in Russia e in Australia[61].

Nella data di Città del Messico ha aperto il concerto Francesco Renga e hanno partecipato come ospiti Aleks Syntek e Ximena Sariñana[62]; nella data di Miami Biagio Antonacci e Luis Fonsi; nella data di New York Biagio Antonacci, Miguel Bosé, Gloria Estefan, Ivete Sangalo e il gruppo Il Volo[63] e nell'ultima data di Taormina (18 maggio) di nuovo Biagio Antonacci ed Emma, Malika Ayane, Claudio Baglioni, Pippo Baudo, Paola Cortellesi, L'Aura, La Pina, Fiorella Mannoia, Marco Mengoni, Noemi, Raf, Syria e Paola Turci. Il concerto viene registrato e trasmesso in prima serata su Rai 1 il 20 maggio 2014 sotto forma di show televisivo con il titolo Stasera Laura: ho creduto in un sogno[64]. Nella data di Verona (9 settembre) sono stati ospiti Niccolò Agliardi, Virginio Simonelli e di nuovo Biagio Antonacci.

Il palco è essenziale e riproduce un elegante teatro con il sipario e con il parterre allestito a platea con eleganti sedute personalizzate. Sono presenti numerosi schermi e LED, proiezioni in 3D su tessuti e una selezione di 14 archi si unisce alla band dell'artista. I movimenti coreografici sono firmati da Cristian Ciccone (protagonista nel videoclip di Limpido).

Durante il Tour la cantante e la sua band vestono abiti di Giorgio Armani.

Personale[modifica | modifica wikitesto]

Band
  • Nicola Peruch: pianoforte (Tour italiano)
  • Fabio Coppini: pianoforte (dal Tour europeo)
  • Simone Bertolotti: tastiere
  • Paolo Carta: chitarra elettrica, direzione musicale
  • Nicola Oliva: chitarra elettrica
  • Roberto Gallinelli: basso elettrico
  • Carlos Hercules: batteria
  • Ernesto Lopez Maturell: percussioni (dal Tour estivo)
  • Roberta Granà: cori
  • Monica Hill: cori
  • Gianluigi Fazio: cori
  • Salimata Ariane Diakite: cori
  • B.I.M. Orchestra: archi
Archi B.I.M. Orchestra Roma
  • Violino: Marcello Sirignano, Luisiana Lorusso, Elena Floris, Giovanni De Rossi, Chiara Antonutti, Prisca Amori, Mario Gentili, Alessandra Xanto, Soichi Ichicawa.
  • Viola: Adriane Ester Gallo, Claudia Mizzoni, Adriana Marinucci
  • Violoncelli: Giuseppe Tortora, Claudia Della Gatta
Ballerini
  • Cristian Ciccone
  • Danilo Musci (Tour estivo)
  • Maria Laura Savio (Tour estivo)
  • Marco Baldani (Tour estivo)
  • Ilaria Angelicchio (Tour estivo)
  • Valentina Beretta (Tour estivo)

Scaletta[modifica | modifica wikitesto]

La scaletta, dalla durata di circa 135 minuti ripercorre in senso anticronologico i brani della carriera della cantante.

Intro su base di Celeste

Quando pensi di aver ricevuto tutto, quel tutto è nulla in confronto alla vita. E così un giorno ti svegli e proprio quando pensi di non esserci riuscito scopri che i tuoi sogni, i tuoi sogni possono avverarsi ("mamma") davvero. E con lo scorrere degli anni i nostri occhi hanno conosciuto la tristezza, la gioia, il dolore, i sorrisi, l'immensità che solo l'amore ci insegna. Sono passati 20 anni per me. Questa sera voglio raccontarvi la mia storia, la nostra storia, con una canzone del tempo…

Frasi celebri

Nelle date di Pesaro e Roma:
- Interludio prima di Non c'è/Se fue

  • Ho creduto in un sogno e ho fatto bene
  • Non lasciare che il passato ti dica chi sei. Lascia che ti dica chi diventerai
  • Le cose non cambiano finché non cambi il modo di guardarle
  • Non credere a quello che ti dicono, fai quello che sei
  • Siamo anche ciò che abbiamo perso
  • Non abbiate paura, ci siete voi con voi
  • L'esatto opposto degli eroi siamo noi
  • Nelle mani, nella mia testa, nei miei muscoli, l'emozione per me più intensa è qui
  • Ho cercato la bellezza e l'ho trovata in fondo alla semplicità
  • Oggi riconosco il suono della voce e di chi sono

- Interludio dopo di Non c'è/Se fue

  • Ascolta il tuo cuore, fai quello che dice anche se fa soffrire
  • Non c'è bisogno di camminare, tu già mi porti dove devo andare
  • E come me c'è una tribù di gente che alla fine non si arrende
  • Ho già vinto se ho convinto te che sei speciale
  • Con te ho imparato che felici lo si è senza un miracolo
  • Se poi ti perdi negli occhi grandi di un bambino non è impossibile sai amare veramente
  • Per chi crede nello stesso solo non c'è razza non c'è mai colore
  • Meglio i vent'anni o chi li rivive? Quanto ti manca per dire che sei felice?

In tutte le altre date, dopo di Non c'è/Se fue

  • Meglio i vent'anni o chi li rivive?
  • Non lasciare che il passato ti dica chi sei, lascia che ti dica chi diventerai
  • Siamo anche ciò che abbiamo perso
  • Non c'è bisogno di camminare tu già mi porti dove devo andare
  • Con te ho imparato che felici lo si è senza un miracolo
  • Se poi ti perdi negli occhi grandi di un bambino non è impossibile sai amare veramente
  • Nelle mani, nella mia testa, nei miei muscoli, l’emozione per me più intensa è qui
  • Per chi crede nello stesso sole non c’è razza non c’è mai colore
  • E come me c'è una tribù di gente che alla fine non si arrende
  • Non credere a quello che ti dicono, fai quello che sei
Italia, Francia, Belgio, Svizzera, Brasile

Intro con base di Celeste

  1. Se non te
  2. Non ho mai smesso
  3. Benvenuto
  4. Con la musica alla radio
  5. Primavera in anticipo (It Is My Song)
  6. Invece no
  7. Io canto
  8. She (Uguale a lei)
  9. Prendo te
    (1° cambio abito)
  10. Resta in ascolto
  11. Vivimi
  12. Come se non fosse stato mai amore
  13. Surrender
  14. E ritorno da te
  15. Tra te e il mare
  16. Un'emergenza d'amore
  17. It's Not Good-Bye
  18. Incancellabile
  19. Le cose che vivi/Tudo o que eu vivo
    (2° cambio abito)
  20. Gente
  21. Strani amori
    (3° cambio abito) Interludio con Medley Radio: Laura 1976 - Ramaya, La mia risposta, Ascolta il tuo cuore, La geografia del mio cammino, Seamisai, Una storia che vale, Le cose che non mi aspetto, Bastava.
  22. Non c'è/Se fue
    (4° cambio abito) Interludio con frasi celebri di Laura Pausini.
  23. Dove resto solo io
    (5° cambio abito)
  24. Limpido
    (6° cambio abito)
  25. La solitudine
  • Nelle date di Pesaro e Roma non è presente l'Interludio con Medley Radio. Prima e dopo di Non c'è/Se fue, l'interludio presenta altre Frasi Celebri di Laura Pausini.
  • il 18 dicembre 2013 a Milano interpreta a cappella L'essenziale di Marco Mengoni.
  • il 21 dicembre 2013 a Milano esegue Vivimi con la prima strofa cantata in spagnolo e It's not good-bye con l'introduzione in italiano. Inoltre dedica Tra te e il mare ad un fan francese di nome Lorenzo.
  • Il 22 dicembre 2013 a Milano esegue Come se non fosse stato mai amore in duetto con Emma e Vivimi in duetto con Biagio Antonacci.
  • Il 1º febbraio 2014 a Parigi esegue On n'oublie jamais rien, on vit avec in sostituzione di Come se non fosse stato mai amore e Je chante (Io canto) in lingua italo-francese.
  • Il 2º febbraio 2014 a Bruxelles esegue On n'oublie jamais rien, on vit avec in sostituzione di Come se non fosse stato mai amore e Je chante (Io canto) in lingua italo-francese.
  • Il 19 e il 20 febbraio 2014 a San Paolo esegue Invece no e Incancellabile in lingua italo-portoghese (Agora não/Invece no e Inesquecível/Incancellabile), Se fue solo in lingua spagnola e Limpido in lingua italo-inglese. Il 19 e 20 febbraio esegue Vivimi in lingua italo-spagnola (Vivimi / Víveme). Il 19 febbraio esegue le prime frasi di It's not good-bye in lingua italiana. Il 20 febbraio esegue inoltre Je chante (Io canto) in lingua italo-francese e non esegue Dove resto solo io per problemi tecnici.
Spagna, Argentina, Cile, Messico, Miami, Canada

Intro con base di Asì celeste

  1. Sino a tí
  2. Jamás abandoné
  3. Bienvenido
  4. Con la musica en la radio
  5. Primavera anticipada (It Is My Song)
  6. En cambio no
  7. Yo canto
  8. She (Uguale a lei)
  9. Prendo te
    (1° cambio abito)
  10. Escucha atento
  11. Víveme
  12. Come si no nos hubiéramos amado
  13. Surrender
  14. Volveré junto a tí
  15. Entre tú y mil mares
  16. Emergencia de amor
  17. It's Not Good-Bye
  18. Inolvidable
  19. Las cosas que vives/Tudo o que eu vivo
    (2° cambio abito)
  20. Gente
  21. Amores extraños
    (3° cambio abito) Interludio con Medley Radio: Laura 1976 - Ramaya, Mi respuesta, Escucha a tu corazón, La geografia de mi camino, Cuando se ama, Quiero decirte que te amo, Las cosas que no me espero, Bastaba, Dispárame, dispara.
  22. Se fue
    (4° cambio abito) Interludio con frasi celebri di Laura Pausini.
  23. Donde quedo solo yo
    (5° cambio abito)
  24. Limpio (Spanglish Version)
    (6° cambio abito)
  25. La soledad
  • Il 28 febbraio a Città del Messico esegue Primavera anticipada in duetto con Ximena Sariñana, Volveré junto a tí in duetto con Mario Sandoval del duo messicano Lu e Entre tú y mil mares in duetto con Aleks Syntek. Interpreta Cielito lindo, una canzone della musica popolare messicana con un gruppo di mariachi, in sostituzione di Donde quedo solo yo
  • Il 2 marzo a Miami, esegue Vivimi/Víveme in duetto con Biagio Antonacci, dopo Yo canto, e Come si no nos hubiéramos amado con Luis Fonsi, dopo It's Not Good-Bye.
Viña del Mar (Cile)
  1. Limpio (versione spagnola)
  2. Entre tú y mil mares
  3. Bienvenido
  4. Primavera anticipada (It Is My Song)
  5. En cambio no
  6. Volveré junto a tí
  7. Víveme
  8. Quiero decirte que te amo
  9. Las cosas que vives
  10. Escucha atento
  11. Emergencia de amor
  12. Come si no nos hubiéramos amado
  13. Gente
  14. Inolvidable
  15. Amores extraños
  16. Se fue
  17. La soledad
New York (Stati Uniti)

Intro con base di Celeste/Asì celeste

  1. Se non te/Sino a tí
  2. Jamás abandoné/Non ho mai smesso
  3. Bienvenido/Benvenuto
  4. She (Uguale a lei)/She
  5. Invece no/En cambio no/Agora não
  6. Vivimi/Víveme (con Biagio Antonacci)
    (1° cambio abito)
  7. Resta in ascolto/Escucha atento
  8. Come se non fosse stato mai amore/Como si no nos hubiéramos amado
  9. Con la música en la radio/Con la musica alla radio
  10. Un'emergenza d'amore/Emergencia de amor
  11. Inesquecível/Inolvidable/Incancellabile
  12. Le cose che vivi/Tudo o que eu vivo (con Ivete Sangalo)
    (2° cambio abito)
  13. Entre tú y mil mares'/Tra te e il mare
  14. E ritorno da te/Volveré junto a tí
  15. Surrender
  16. In assenza di te (con Il Volo)
  17. Il mondo (con Il Volo)
  18. Gente/Gente(Spanish Version)
  19. Te amaré (con Miguel Bosé)
  20. Amores extraños/Strani amori
    (3° cambio abito)
  21. Se fue
    (4° cambio abito)
  22. Limpio (Spanglish Version)/Limpido
    (5° cambio abito)
  23. Sonríe/Smile/Sorridi (con Gloria Estefan)
  24. La solitudine/La soledad
Italia
  1. Limpido
    (1° cambio abito) Interludio con audio di Tanti auguri cantato da Laura insieme alla figlia Paola.
  2. Se non te
  3. Non ho mai smesso
  4. Benvenuto
  5. Primavera in anticipo (It Is My Song)
  6. Invece no
  7. Io canto (con seconda strofa in francese, Je chante)
  8. Tra te e il mare
  9. She (Uguale a lei)
  10. Incancellabile
  11. Prendo te
    (2° cambio abito)
  12. Resta in ascolto
  13. Con la musica alla radio
  14. Come se non fosse stato mai amore
  15. E ritorno da te
  16. Un'emergenza d'amore
  17. Le cose che vivi/Tudo o que eu vivo
    (3° cambio abito)
  18. Vivimi
  19. Gente
  20. Strani amori
    (4° cambio abito) Interludio con Medley Radio: Laura 1976 - Ramaya, La mia risposta, Ascolta il tuo cuore, La geografia del mio cammino, Seamisai, Una storia che vale, Le cose che non mi aspetto, Bastava.
  21. Se fue
    (5° cambio abito)
  22. La solitudine
  23. Dove resto solo io (un pezzo a cappella)
  • Il 29 aprile 2014 a Torre del Lago Puccini esegue anche Surrender (dopo Come se non fosse stato mai amore) e It's Not Good-Bye (dopo Un'emergenza d'amore); Dove resto solo io viene eseguita per intero prima de La solitudine.
  • Il 2 maggio 2014 a Verona esegue Io canto cantando una volta il ritornello in francese. Vengono eseguite anche Surrender e It's not good-bye. Non viene invece realizzato il Medley Radio.
  • L'11 maggio a Taormina esegue anche In assenza di te/It's Not Good-Bye.
  • Il 14 luglio a Caserta esegue anche In assenza di te.
Taormina (Italia) - Stasera Laura: ho creduto in un sogno
  1. Benvenuto
  2. Limpido
  3. Se non te (con Paola Cortellesi)
  4. Strani amori
  5. Avrai (con Claudio Baglioni)
  6. Primavera in anticipo (It Is My Song)/Primavera anticipada (It Is My Song) (con Marco Mengoni)
  7. Tra te e il mare
  8. Con la musica alla radio (con Malika Ayane al violoncello, Noemi al pianoforte, Emma, Paola Turci e L'Aura alla chitarra, Syria alla console e La Pina in un momento rap; Laura Pausini con il flauto traverso)
  9. Come se non fosse stato mai amore
  10. Io canto (con Fiorella Mannoia)
  11. Invece no
  12. Mi rubi l'anima (con Raf)
  13. Le cose che vivi (con le amiche Elisa, Lorena, Ottavia)
  14. Vivimi (con Biagio Antonacci)
  15. Felicità (duetto virtuale con Lucio Dalla)
  16. La solitudine
  17. Medley a cappella: Resta in ascolto, She (Uguale a lei), Incancellabile, Se fue, Una storia che vale, La geografia del mio cammino, Seamisai (Sei que me amavas), Celeste
Valladolid (Spagna)
  1. Limpio
  2. Entre tú y mil mares
  3. Bienvenido
  4. Primavera anticipada (It Is My Song)
  5. Con la musica en la radio
  6. Volveré junto a tí
  7. Escucha atento
  8. Emergencia de amor
  9. Como si no nos hubiéramos amado
  10. En cambio no
  11. Yo canto
  12. Inolvidable
  13. Víveme
  14. Gente
  15. Amores extraños
  16. Las cosas que vives
  17. Se fue
  18. La soledad
  • A fine concerto in accappatoio canta su base musicale Sino a tí.
Lima (Perù)
  1. Limpio
  2. Sino a tí
  3. Bienvenido
  4. Primavera anticipada (It Is My Song)
  5. En cambio no
  6. Yo canto
  7. Las cosas que vives
    (2° cambio abito)
  8. Escucha atento
  9. Como si no nos hubiéramos amado
  10. Volveré junto a tí
  11. Entre tú y mil mares
  12. Emergencia de amor
  13. Inolvidable
  14. Víveme
  15. Gente
  16. Amores extraños
    (3° cambio abito)
  17. Se fue
    (in accappatoio)
  18. La soledad
  19. Quiero decirte que te amo
  20. Jamás abandoné
Verona (Italia) (9 settembre 2014)
  1. Limpido
  2. Se non te
  3. Benvenuto
  4. Non ho mai smesso
  5. Vivimi (con Biagio Antonacci)
  6. Primavera in anticipo (It Is My Song)
  7. Invece no
  8. Io canto
  9. She (Uguale a lei)
  10. Prendo te
  11. E ritorno da te
  12. Resta in ascolto
  13. Con la musica alla radio
  14. Come se non fosse stato mai amore
  15. Surrender
  16. Tra te e il mare
  17. Un'emergenza d'amore
  18. In assenza di te
  19. Le cose che vivi/Tudo o que eu vivo
  20. Incancellabile
  21. Gente
  22. Strani amori
  23. Dove resto solo io (con Virginio Simonelli)
  24. La solitudine
  • Dopo Prendo te, esegue un pezzo di Celeste a cappella.
  • Dopo Dove resto solo io con Virginio Simonelli, ne ricanta un pezzo a cappella con il pubblico.
  • Infine, dopo i saluti finali esegue a grande richiesta un pezzo di Una storia che vale, dedicandola al pubblico che le è sempre stato fedele nei suoi 21 anni di carriera.
Stati Uniti
  1. Limpido/Limpio
  2. Sino a ti
  3. Benvenuto
  4. Primavera anticipada (It Is My Song)/Primavera in anticipo (It Is My Song)
  5. En cambio no
  6. Yo canto/Je chante (Io canto)
  7. She (Uguale a lei)
  8. Surrender
  9. Como si no nos hubiéramos amado
  10. Prendo te
  11. Escucha atento
  12. E ritorno da te
  13. Entre tu y mil mares
  14. Inesquecível/Inolvidable/Incancellabile
  15. Emergencia de amor
  16. Víveme
  17. It's Not Good-Bye
  18. Gente
  19. Amores extraños
  20. Las cosas que vives/Tudo o que eu vivo
  21. Se fue
  22. La soledad
Messico
  1. Amor eterno
  2. Sino a ti
  3. Bienvenido
  4. Jamás abandoné
  5. Quiero decirte que te amo
  6. Con la música en la radio
  7. Donde quedo solo yo
  8. Primavera anticipada (It Is My Song)
  9. En cambio no
  10. Limpio
  11. She (Uguale a lei)
  12. Prendo te
  13. Escucha atento
  14. Víveme
  15. Como si no nos hubiéramos amado
  16. Volveré junto a ti
  17. Dispárame dispara
  18. Gente
  19. En ausencia de ti
  20. Inolvidable
  21. Emergencia de amor
  22. Las cosas que vives
  23. Entre tú y mil mares
  24. Amores extraños
  25. Se fue
  26. La soledad
  • Il 21 novembre 2014​​​ a San Luis Potosí esegue Víveme in duetto con Samo.
  • Il 28 novembre 2014 a Città del Messico interpreta Maldita primavera e esegue Amores extraños in duetto con Yuri.

Date[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia annuncio
  • 18 luglio 2013: prime 20 date (8,9,11,16,18,19 dicembre 2013 - 1º febbraio-9 marzo 2014).
  • 13 settembre 2013: Data zero (5 dicembre 2013).
  • 8 ottobre 2013: 2 nuove date a Roma e Milano (13,21 dicembre 2013).
  • 18 novembre 2013: nuova data a Roma (13 dicembre).
  • 29 novembre 2013: Family Christmas Show (22 dicembre).
  • 24 febbraio 2014: 10 nuove date (2,3,10,11 maggio 2014) (12,14 giugno 2014 spostate poi nel mese di giugno al 13,14 febbraio 2015) (22 giugno 2014 spostata poi nel mese di giugno al 17 febbraio 2015, 24 giugno annullata) (3,4 ottobre spostate poi nel mese di luglio al 18,19 ottobre 2014)
  • 11 marzo 2014: nuova data a Locarno (10 luglio 2014).
  • 19 marzo 2014: 2 nuove date a Taormina (13,18 maggio 2014)
  • 11 aprile 2014: 2 nuove data a Valladolid e a Monte Carlo (7 giugno 2014, 15 agosto 2014).
  • 19 maggio 2014: 2 nuove date a Caserta e Verona (15 luglio 2014, 9 settembre 2014).
  • 10 giugno 2014: nuova data a Lima (24 luglio 2014).
  • 3 luglio 2014: 3 nuove date negli Stati Uniti (23,25,26 ottobre 2014).
  • 30 luglio 2014: 7 nuove date in Messico (14,16,18,21,22,26,28 novembre 2014).

Tour italiano 2013[modifica | modifica wikitesto]

Dicembre

Tour estero 2014[modifica | modifica wikitesto]

Febbraio
Marzo

Tour estivo 2014[modifica | modifica wikitesto]

Aprile
Maggio
Giugno
  • 7 giugno 2014, Valladolid (Spagna), Plaza de Toros de Valladolid, Valladolid Latino Festival
Luglio
Agosto
Settembre

Tour americano 2014[modifica | modifica wikitesto]

Ottobre
  • 18 ottobre 2014, Los Angeles (Stati Uniti), The Greek Theatre
  • 19 ottobre 2014, Las Vegas (Stati Uniti), Pearl Concert Theater
  • 23 ottobre 2014, Chicago (Stati Uniti), Chicago Theatre
  • 25 ottobre 2014, Atlantic City (Stati Uniti), Trump Taj Mahal
  • 26 ottobre 2014, Mashantucket (Stati Uniti), MGM Grand Theatre

Tour messicano 2014[modifica | modifica wikitesto]

Novembre
  • 14 novembre 2014​​​, Tijuana (Messico), Plaza de Toros Monumental
  • 18 novembre 2014​​​, Monterrey (Messico), Monterrey Arena
  • 21 novembre 2014​​​, San Luis Potosí (Messico), El Domo
  • 22 novembre 2014​​​, Guadalajara (Messico), Auditorio Telmex
  • 26 novembre 2014​​​, Mérida (Messico), Coliseo
  • 28 novembre 2014, Città del Messico (Messico), Arena Ciudad de México

Tour invernale 2015[modifica | modifica wikitesto]

Febbraio

Date annullate e rinviate[modifica | modifica wikitesto]

Annullate
  • 24 giugno 2014, San Pietroburgo (Russia), Big Concert Hall Oktyabrsky - annullata per motivi tecnici e di produzione imprevisti.
  • 16 novembre 2014​​​, Mexicali (Messico), Plaza De Toros - annullata per motivi tecnici.
Rinviate
  • 14 maggio 2014, Taormina (Italia), Teatro antico - rinviata al 18 maggio 2014 per motivi televisivi, per permettere la realizzazione dello show Stasera Laura: Ho creduto in un sogno in onda il 20 maggio in prima serata su Rai 1.
  • 12 giugno 2014, Melbourne (Australia), Rod Laver Arena - rinviata al 13 febbraio 2015 al Margaret Court Arena per motivi tecnici e di produzione imprevisti.
  • 14 giugno 2014, Sydney (Australia), Qantas Credit Union Arena - rinviata al 14 febbraio 2015 per motivi tecnici e di produzione imprevisti.
  • 22 giugno 2014, Mosca (Russia), Crocus City Hall - rinviata al 17 febbraio 2015 per motivi tecnici e di produzione imprevisti.
  • 3 ottobre 2014, Los Angeles (Stati Uniti), Nokia Theatre L.A. Live - rinviata al 18 ottobre 2014 al The Greek Theatre per motivi tecnici e di produzione imprevisti.
  • 4 ottobre 2014, Las Vegas (Stati Uniti), The AXIS at Planet Hollywood Resort & Casino - rinviata al 19 ottobre 2014 al Pearl Concert Theater per motivi tecnici e di produzione imprevisti.

Box Office[modifica | modifica wikitesto]

Data Città Biglietti venduti / Disponibilità Incasso in €
2 febbraio 2014 Bruxelles 5.753 / 8.399 (68%) 364.107,34[65]
6 febbraio 2014 Zurigo 8.171 / 10.500 (80%) 639.928,90[66]
19-20 febbraio 2014 San Paolo 7.864 / 7.864 (100%) 514.037,90[67]
2 marzo 2014 Miami 3.405 / 4.569 (75%) 262.268,30[68]
6 marzo 2014 New York City 4.767 / 4.955 (98%) 367.791,70[69]
18 ottobre 2014 Los Angeles 4.284 / 5.823 (73%) 210.825,80[70]

Organizzatori e sponsor italiani[modifica | modifica wikitesto]

Live[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A Ginevra l'apertura del World Wide Tour 1997. Pausini, una voce per il made in Italy, la Stampa, 3 marzo 1997. URL consultato il 25 novembre 2011.
  2. ^ Alcune date del World Wide Tour 1997, la Stampa, 6 febbraio 1997. URL consultato il 25 novembre 2011.
  3. ^ Trionfale concerto e alla fine l'aiutano con l'ossigeno Pausini star messicana. Il mio futuro è qui, la Stampa, 12 giugno 1997. URL consultato il 25 novembre 2011.
  4. ^ World Tour 2001-2002, La Stampa, 9 ottobre 2001. URL consultato il 25 novembre 2011.
  5. ^ Premio Festivalbar 2005, World Tour 2005 Miglior Tour dell'anno, la Stampa, 14 settembre 2005. URL consultato il 25 novembre 2011.
  6. ^ World Tour 2005, all4show.it. URL consultato il 25 novembre 2011.
  7. ^ Juntos en concierto Tour 2006, latinmusic.about.com. URL consultato il 25 novembre 2011.
  8. ^ Juntos en concierto Tour 2006, 30 maggio 2008. URL consultato il 25 novembre 2011.
  9. ^ Laura Pausini: la scaletta del tour mondiale 2009, musicroom.it. URL consultato il 28 novembre 2011.
  10. ^ Boom per il Laura Pausini World Tour. Triplicano le date di Roma e Milano e raddoppiano quelle di Torino, Caserta e Treviso, musicalnews.com, 16 gennaio 2009. URL consultato il 28 novembre 2011.
  11. ^ Laura Pausini regina d'America, TGcom24, 15 ottobre 2009. URL consultato il 26 novembre 2011.
  12. ^ Partirà il 13 novembre da Rimini l'ultima tranche del Laura Pausini- World Tour 2009, musicalnews.com, 11 novembre 2009. URL consultato il 28 novembre 2011.
  13. ^ Comunicato Stampa: nuova data a Milano per il tour di Laura Pausini, rockol.it, 19 febbraio 2009. URL consultato il 28 novembre 2011.
  14. ^ Tapiro d'Oro 2010, YouTube. URL consultato il 28 novembre 2011.
  15. ^ Laura Pausini, dopo il trionfo in America arriva il nuovo cd, TV Sorrisi e Canzoni, 16 ottobre 2009. URL consultato il 28 novembre 2011.
  16. ^ Rinviato il concerto di Laura Pausini. La cantante scrive al pubblico, La Nazione, 12 marzo 2009. URL consultato il 28 novembre 2011.
  17. ^ Laura Pausini: annullato il concerto di Torino per influenza, vivereitalia.eu. URL consultato il 28 novembre 2011.
  18. ^ a b Milano: Laura Pausini, annullati i due concerti milanesi, ecodimilano.com, 20 novembre 2009. URL consultato il 28 novembre 2011.
  19. ^ a b c Vendite concerti World Tour 2009 Roma 27, 28 novembre - Bologna 5 dicembre - Torino 9 dicembre, marksaw.com. URL consultato il 25 ottobre 2012.
  20. ^ Vendite concerto World Tour 2009 Milano 22, 23 dicembre, marksaw.com. URL consultato il 25 ottobre 2012.
  21. ^ Laura Pausini: ritorno sul palco e Forum in delirio, newnotizie.it, 23 dicembre 2011. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  22. ^ Pausini, 11 live tra Roma e Milano, TGcom24, 28 febbraio 2011. URL consultato il 28 novembre 2011.
  23. ^ Pausini tra Latin American Tour e video, TGcom24, 11 giugno 2011. URL consultato il 28 novembre 2011.
  24. ^ Inedito World Tour 2011-2012 14 nuove tappe italiane a marzo 2012, Warner Music, 11 ottobre 2011. URL consultato il 28 novembre 2011.
  25. ^ Crolla palco per Laura Pausini un operaio morto, due feriti, la Repubblica, 5 marzo 2012. URL consultato il 5 marzo 2012.
  26. ^ Crolla il palco per il concerto della Pausini: muore operaio, Adnkronos, 5 marzo 2012. URL consultato il 5 marzo 2012.
  27. ^ Crolla il palco del live di Jovanotti a Trieste, TGcom24, 12 dicembre 2011. URL consultato il 5 marzo 2012.
  28. ^ Pausini, un minuto di silenzio per Armellini, TGcom, 19 marzo 2012. URL consultato il 22 marzo 2012.
  29. ^ Stop all'Inedito World Tour per 2 settimane, ecco il nuovo calendario, F&P Group, 6 marzo 2012. URL consultato il 6 marzo 2012.
  30. ^ Dissequestrato il palco del concerto di Laura Pausini, telereggiocalabria.it, 8 novembre 2012. URL consultato il 7 dicembre 2012.
  31. ^ Laura Pausini conquista l'Europa con l'Inedito World Tour 2011-2012, TGcom24, 11 aprile 2011. URL consultato l'11 aprile 2011.
  32. ^ Laura Pausini futura mamma. Annullate tutte le date del tour mondiale, TGcom24, 15 settembre 2012. URL consultato il 16 settembre 2012.
  33. ^ Laura Pausini è incinta: annullati tuttigli impegni della popstar ravennate, ravennaedintorni.it, 16 settembre 2012. URL consultato il 16 settembre 2012.
  34. ^ Laura Pausini: tutto su Inedito - Special Edition CD+DVD, Radio Italia, 17 ottobre 2012. URL consultato il 17 ottobre 2012.
  35. ^ Laura Pausini è tornata, ecco Inedito - Special Edition, AGI, 16 ottobre 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  36. ^ L'11 marzo scatta il Laura Pausini Day, TGcom24, 9 marzo 2011. URL consultato il 28 novembre 2011.
  37. ^ Laura Pausini Inedito World Tour al via da Milano il 22 dicembre, Festival.blogosfere.it, 20 dicembre 2011. URL consultato il 20 dicembre 2011.
  38. ^ La Pausini in tour: sul palco un tempio ed effetti speciali, Corriere della Sera, 19 dicembre 2011. URL consultato il 20 dicembre 2011.
  39. ^ Laura Pausini, serata per i fan. Tour parte da Milano il 22. Vestiti di Cavalli, ANSA, 19 dicembre 2011. URL consultato il 20 dicembre 2011.
  40. ^ Tutti i numeri del tour mondiale della Pausini, TGcom24, 23 dicembre 2011. URL consultato il 23 dicembre 2011.
  41. ^ Lecce, Pausini:non posso cantare dove si è consumata una tragedia, tmnews.it, 3 agosto 2012. URL consultato il 4 agosto 2012.
  42. ^ Vendite concerti Inedito World Tour 2011-2012 San Paolo 21-22-23 gennaio, pulsemusic.proboards.com. URL consultato il 20 giugno 2012.
  43. ^ Vendite concerto Inedito World Tour 2011-2012 Città del Messico 12 febbraio, pulsemusic.proboards.com. URL consultato il 20 giugno 2012.
  44. ^ Vendite concerto Inedito World Tour 2011-2012 Zurigo 10 aprile, webcitation.org. URL consultato il 14 giugno 2012.
  45. ^ a b Vendite concerti Inedito World Tour 2011-2012 Berlino 8 maggio - Londra 22 maggio, Billboard. URL consultato il 14 giugno 2012.
  46. ^ Vendite concerto Inedito World Tour 2011-2012 Anversa 20 maggio, pulsemusic.proboards.com. URL consultato il 14 giugno 2012.
  47. ^ Pausini devolve l'incasso all'Emilia martoriata, TGcom24, 31 maggio 2012. URL consultato il 31 maggio 2012.
  48. ^ Rockol Awards: vota anche tu il meglio del 2012, rockol.it, 14 dicembre 2012. URL consultato il 16 dicembre 2012.
  49. ^ Rockol Awards 2012: Miglior concerto/festival, rockol.it, 14 dicembre 2012. URL consultato il 16 dicembre 2012.
  50. ^ Onstage Awards: Miglior Tour 2012, onstageweb.com, 6 dicembre 2012. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  51. ^ a b Laura Pausini, Best Of e tour mondiale, Tgcom24, 18 luglio 2013. URL consultato il 18 luglio 2013.
  52. ^ Laura Pausini, prove del tour e data zero al grande palas, il Resto del Carlino, 14 settembre 2013. URL consultato il 14 settembre 2013.
  53. ^ Laura Pausini live: tour mondiale essenziale con sorprese rock e latine, Tgcom24, 6 dicembre 2013. URL consultato il 6 dicembre 2013.
  54. ^ Laura Pausini all'Adriatic Arena di Pesaro: il report del concerto, rockol.it, 6 dicembre 2013. URL consultato il 6 dicembre 2013.
  55. ^ Diventano 4 le date del tour di Laura Pausini a Roma e Milano, il Resto del Carlino, 8 ottobre 2013. URL consultato l'8 ottobre 2013.
  56. ^ Laura Pausini a Milano il 22 dicembre 2013 per il Family Christmas Show, musicroom.it, 28 novembre 2013. URL consultato il 28 novembre 2013.
  57. ^ Laura Pausini: Mediolanum Forum il 22 dicembre ospiti Biagio Antonacci ed Emma Marrone, Radio Italia, 13 dicembre 2013. URL consultato il 13 dicembre 2013.
  58. ^ Emma e Biagio Antonacci superstar alla festa di Natale di Laura Pausini, TGcom24, 23 dicembre 2013. URL consultato il 23 dicembre 2013.
  59. ^ Laura Pausini vince tutto a Viña del Mar, Radio Italia, 25 febbraio 2014. URL consultato il 25 febbraio 2014.
  60. ^ Laura Pausini, regina della musica al Festival Vina del Mar in Cile, TGcom24, 25 febbraio 2014. URL consultato il 25 febbraio 2014.
  61. ^ Pausini: 2 live a Verona e 2 a Taormina. Poi Australia, Russia e USA, Radio Italia, 24 febbraio 2014. URL consultato il 24 febbraio 2014.
  62. ^ Francesco Renga aprirà il concerto di Laura Pausini a Città del Messico, Radio Italia, 31 gennaio 2014. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  63. ^ Laura Pausini festeggia 20 anni di carriera con concerto-evento a New York, TGcom24, 30 gennaio 2014. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  64. ^ Stasera Laura: ho creduto in un sogno, festa per 20 anni di carriera di Laura Pausini su Rai1, Adnkronos, 3 maggio 2014. URL consultato il 3 maggio 2014.
  65. ^ Vendite concerto The Greatest Hits World Tour 2013-2015 Bruxelles, Billboard. URL consultato il 24 luglio 2014.
  66. ^ Vendite concerto The Greatest Hits World Tour 2013-2015 Zurigo, Billboard. URL consultato il 28 marzo 2014.
  67. ^ Vendite concerto The Greatest Hits World Tour 2013-2015 San Paolo 19-20 febbraio, Billboard. URL consultato il 31 marzo 2014.
  68. ^ Vendite concerto The Greatest Hits World Tour 2013-2015 Miami 2 marzo, Billboard. URL consultato il 4 ottobre 2014.
  69. ^ Vendite concerto The Greatest Hits World Tour 2013-2015 New York city, Billboard. URL consultato il 20 marzo 2014.
  70. ^ Vendite concerto The Greatest Hits World Tour 2013-2015 Los Angeles. URL consultato il 31 ottobre 2014.
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica