Tour della Nazionale di rugby a 15 della Nuova Zelanda 1983

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nuova Zelanda
in tour 1983
Destinazione Scozia ed Inghilterra
G V N P
Totali 8 5 1 2
Test match 2 0 1 1
Avversari nei test match
Nazionale G V N P
Scozia Scozia 1 0 1 0
Inghilterra Inghilterra 1 0 0 1


Nel 1983 gli All Blacks della nazionale neozelandese di Rugby Union si recarono in tour in Scozia e Inghilterra. Il tour avrebbe dovuto avere come meta l'Argentina, con otto incontri tra il 19 ottobre e il 13 novembre, ma motivi di opportunità politica legati alla guerra delle Falkland portarono ad un cambiamento di programma e alla disputa di una serie di incontri in Scozia ed Inghilterra, compresi "due test match".[1]

Per molti giocatori scozzesi ed inglesi fu una vera rivincita del tour dei Lions di pochi mesi prima. Va detto peraltro che gli All Blacks lasciarono, per motivi diversi, a casa molti titolari, fra i quali tutta la prima e la seconda linea della mischia che aveva travolto i Lions (Ashowrth, Dalton, Knight, Haden e Gary Whetton) e il mediano di mischia, David Loveridge. Erano ben 13 i giocatori esordienti e per di più gli All Blacks pagarono anche una inconsueta indisciplina.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo test gli All Blacks, con ben nove esordienti, vincono il match contro avversari non irresistibili.


Il primo tempo vede la rappresentativa del Sud della Scozia condurre per 9-8. Ma nel secondo tempo gli All Blacks cambiano passo, mostrando forse il miglior gioco di tutto il tour.


Assai più difficile il match contro la selezione del nord dell'Inghilterra. La sorpresa è la vulnerabilità della difesa neozelandese.




Gli All Blacks escono sconfitti contro la selezione delle Midlands nel primo match giocato dai neozelandesi in notturna in terra britannica. Eroe del match è Dusty Hare per i punti decisivi, in particolare per il drop.



Edimburgo
12 novembre 1983
Scozia Scozia 25 – 25 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Murrayfield


Londra
19 novembre 1983
Inghilterra Inghilterra 15 – 9 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Twickenham (60 000 spett.)
Arbitro Scozia Alan Hosie

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Memorias 1983 in Union Argentina de Rugby.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]