Tour della Nazionale di rugby a 15 dell'Australia 1996

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Australia
in tour 1996
Destinazione Europa
G V N P
Totali 12 12 0 0
Test match 4 4 0 0
Avversari nei test match
Nazionale G V N P
Italia Italia 1 1 0 0
Scozia Scozia 1 1 0 0
Irlanda Irlanda 1 1 0 0
Galles Galles 1 1 0 0


I "Wallabies", nazionale di rugby a 15 dell'Australia si recano in Europa per quello che sarà l'ultimo tour di grande durata prima dell'era del professionismo.

Furono 12 partite per quello che sarà probabilmente l'ultimo tour in stile classico, con molti match infrasettimanali, ma non solo, contro club e selezioni. I "Wallabies" disputano 12 match e le vincono tutti. Nei test si aggiudica tutti i match: sono tutti vinti contro Italia, Galles, Scozia e Irlanda.

Aprendo di fatto una tradizione, che sarà seguita dalle altre nazionali dell'emisdero sud in futuro, il tour si chiude con un match contro i Barbarians[1]. Fu una vittoria per 39-12 per gli Wallabies, che segnò anche l'ultimo incontro assoluto per l'Australia di David Campese[2]

Risultati[modifica | modifica sorgente]

In Italia[modifica | modifica sorgente]

Facile esordio per i Wallabies contro gli Azzurri della seconda nazionale, a Catania[3]

Catania
19 ottobre 1996
Italia A Flag of Italy.svg 19 – 55 Flag of Australia.svg Australia XV


Il match di Padova, ha connotati storici, in quanto David Campese, raggiunse, proprio nello stadio che lo vide protagonista tra il 1984 e il 1988, conquistando due scudetti, la centesima presenza ufficiale con i Wallabies[4]
Il match è assai più duro del previsto per i Wallabies e anche più di quanto dica il risultato, resto più netto solo da due mete negli ultimi minuti, dopo che gli azzurri avevano chiuso il primo tempo in vantaggio per 18-13[5][6].

Padova
23 ottobre 1996
Italia Italia 18 – 40 Australia Australia Stadio Plebiscito (8-000 spett.)
Arbitro Stati Uniti Don Reordan


In Scozia[modifica | modifica sorgente]

Dopo una settimana e mezza di pausa (in Europa sono in corso le competizioni europee per club), il tour riprende con un match contro la seconda squadra scozzese. Dopo un primo tempo equilibrato (la Scozia si porta anche sull'11-0) i Wallabies chiudono la pratica nella ripresa, trascinati da Matt Burke e Tim Horan[7]

Galashiels
30 ottobre 1996
Scozia A Flag of Scotland.svg 20 – 47 Flag of Australia.svg Australia XV Netherdale
Arbitro J. Pearson


Stentato successo nel secondo match in terra di Scozia. Contro una selezione assai modesta (mancano i migliori giocatori non rilasciati dai club), i Wallabies faticano per quasi un'ora, prima di mettere al sicuro il match[8][9]

Glasgow
3 novembre 1996
Glasgow-Endiburgh 19 – 37 Flag of Australia.svg Australia XV New Anniesland
Arbitro Irlanda A. Watson


Nel match contro la selezione dei distretti scozzesi, il coach Bob Dwyer, alle prese con gli infortuni e con il limite di 30 giocatori schierabili in un tour, decide di far scendere in campo nel ruolo di terza linea, il fisioterapista della squadra Dirk Williams, nato in Nuova Zelanda ed ex giocatore. Il fatto clamoroso è che questo giocatore realizza al 33' la meta che porta in vantaggio la sua squadra[10]

Perth
5 novembre 1996
Scottish District Flag of Scotland.svg 9 – 25 Flag of Australia.svg Australia XV
Arbitro T Rowlands


Segue il test contro la Scozia, vinto grazie ad una grande prova degli avanti, in particolare del capitano John Eales[11][12]

Edimburgo
9 novembre 1996
Scozia Scozia 19 – 29 Australia Australia Murrayfield (51.000 spett.)
Arbitro Patrick Thomas


In Irlanda[modifica | modifica sorgente]

Sbarcati in Irlanda, I wallabies, con David Campese in campo, superano le selezioni della provincia di Connacht[13] e Ulster.

Galway
13 novembre 1996
Connacht Rugby Flag of Connacht.svg 20 – 37 Flag of Australia.svg Australia XV


Belfast
16 novembre 1996
Ulster Rugby Flag of Ulster.svg 26 – 39 Flag of Australia.svg Australia XV


Segue il test match con la sfida che è tra i due "Burke", l'australiano Matt e l'irlandese Paul, entrambi calciatori della squadra. La spunta il primo, anche grazie ad una meta di Knox[14][15]

Dublino
23 novembre 1996
Irlanda Irlanda 12 – 22 Australia Australia Lansdowne Road (52 000 spett.)
Arbitro Inghilterra Brian Campsall


Vi era grande attesa per il match tra Munster e Australia. La provincia irlandese (che vanta nel 1978 un successo contro gli All Blacks che quell'anno ottennero il Grande Slam, viene travolta dai Wallabies.[16]

Limerick
26 novembre 1996
Munster Rugby Flag of Munster.svg 19 – 55 Flag of Australia.svg Australia XV


In Galles[modifica | modifica sorgente]

A Cardiff va in scena un match storico: è il match di addio al rugby internazionale di David Campese che regala ancora azioni spettacolari ed una prestazione superba. Il pubblico gallese gli tributerà una lunga "standing ovation" al termine del match.[17].

Cardiff
1 dicembre 1996
Galles Galles 19 – 28 Australia Australia National Stadium (44.000 spett.)
Arbitro Iain Ramage


Il match con i Barbarians[modifica | modifica sorgente]

Londra
7 dicembre 1996
Barbarians 600px Bianco e Nero strisce grosse.svg 12 – 39 Flag of Australia.svg Australia XV Twickenham
Arbitro Inghilterra Ed Morrison

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Campese still sharp until the last thrust in The Independent, 9 dicembre 1996.
  2. ^ (EN) Chris Rea, Campese signs off in style in The Independent, 8 dicembre 1996.
  3. ^ (EN) Wallabies' easy start in www.indipendent.co.uk, 21 ottobre 1996.
  4. ^ (EN) Campese prepared for Test No 100 in www.indipendent.co.uk, 23 ottobre 1996.
  5. ^ (EN) Aussies made to graft in www.indipendent.co.uk, 24 ottobre 1996.
  6. ^ Australia ancora agli antipodi
  7. ^ (EN) Wallabies limp past the Scots in www.indipendent.co.uk, 3 novembre 1996.
  8. ^ (EN) Rugby Union; Wallaby reject receives late call in www.indipendent.co.uk, 4 novembre 1996.
  9. ^ (EN) Sorry tale of two cities in www.indipendent.co.uk, 3 novembre 1996.
  10. ^ (EN) Physio's piece of history in www.indipendent.co.uk, 6 novembre 1996.
  11. ^ (EN) Eales gives plucky Scots the slip in www.indipendent.co.uk, 10 novembre 1996.
  12. ^ (EN) RUGBY UNION: Australia's forward march in www.indipendent.co.uk, 11 novembre 1996.
  13. ^ (EN) Rugby Union: Low-key Campese baffled by Connacht in www.indipendent.co.uk, 16 novembre 1996.
  14. ^ (EN) Rugby Union: Wallabies win battle of Burkes in www.indipendent.co.uk, 24 novembre 1996.
  15. ^ (EN) Rugby Union: Irish need `bit of invention' in www.indipendent.co.uk, 25 novembre 1996.
  16. ^ (EN) Munster mauled as Australia finish with a flourish in www.indipendent.co.uk, 27 novembre 1996.
  17. ^ (EN) Campese parts on low note in www.indipendent.co.uk, 2 dicembre 1996.