Tour d'Égypte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tour d'Égypte
Sport Cycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
Tipo Gara individuale
Categoria Uomini Elite + Under-23
Classe 2.2
Federazione Unione Ciclistica Internazionale
Paese Egitto Egitto
Cadenza Annuale
Apertura febbraio (dal 2005)
Partecipanti Variabile
Formula Corsa a tappe
Storia
Fondazione 1954
Numero edizioni 25 (al 2009)
Detentore Germania Christoph Springer
Maggiori titoli Svizzera Urs Dietschi (2)

Il Tour d'Égypte (it. Giro dell'Egitto) è una corsa a tappe maschile di ciclismo su strada, che si svolge in Egitto, ogni anno in febbraio. Dal 2005 entrò a far parte dell'UCI Africa Tour, come evento di classe 2.2.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il Giro dell'Egitto è una delle più vecchie corse ciclistiche organizzata in un paese africano, la prima edizione risale al 1954.

Nel febbraio del 1954, il colonnello Gamal Abdel Nasser prese il potere e il Giro dell'Egitto può apparire come una appropriazione simbolica del territorio nazionale da parte del pòpolo egiziano. Acquistò anche una certa importanza internazionale grazie alla partecipazione di corridori dei paesi dell'Est europeo e dell'URSS, che entrò nel quadro degli scambi diplomatici, economici e culturali tra il potere egiziano e i paesi socialisti. Tuttavia, i primi due vincitori non furono delle cosiddette democrazie popolari, ma il belga René Van Meenen e il danese Hans Andresen.

Organizzato ogni anno fino al 1962, fu vinto tre volte da corridori della Germania dell'Est e una volta da sovietici, polacchi e bulgari. La corsa non fu più disputata per tredici anni, poi tornò ad essere organizzata anche se con delle interruzioni fino al 1999. Nello stesso anno ci fu la prima vittoria di un corridore egiziano, Amar El Nadi. Nel 2010 non è stata organizzata.

Albo d'oro[modifica | modifica sorgente]

Aggiornato all'edizione 2009.[1]

Anno Vincitore Secondo Terzo
1954 Belgio René Van Meenen Belgio Émile Van Cauter Regno Unito Ted Gerrard
1955 Danimarca Hans-Erik Andresen Bulgaria Boyan Kozev Libia Shelzy Shingally
1956 Bulgaria Nencio Christov Bulgaria Boyan Kozev Polonia Marian Więckowski
1957 Germania Ovest Werner Maritz Germania Ovest Horst Tuller Bulgaria Demirev
1958 URSS Anatolij Olizarenko URSS Alexei Petrov Bulgaria Boyan Kozev
1959 Germania Est Gerhard Löffler URSS Alexei Petrov URSS Nikolaï Etschenko
1960 Germania Est Kurt Müller Germania Est Manfred Brüning Germania Est Wolfgang Braune
1961 Polonia Andrzej Piejaczek URSS Alexandre Kulibin Germania Est Klaus Kellermann
1962 Germania Est Lothar Appler Jugoslavia Joze Sebenik Germania Est Gottfried Franck
1963-74 non disputato
1975 Svizzera Urs Dietschi Svizzera Bruno Keller Egitto S. El Atawi
1976 Svizzera Urs Dietschi Turchia Erol Kugidbakirgi Turchia Yussuf Egevit
1977-85 non disputato
1986 URSS Arturas Kasputis URSS Vassili Schpundov URSS Marat Ganeev
1987-95 non disputato
1996 Ucraina Yuri Sinoukov Ucraina Valeri Makarian Francia Olivier Martinez
1997 Ucraina Sergei Sinoukov Ucraina Aleksandr Arakelian Ucraina Leonid Timitshenkov
1998 non disputato
1999 Egitto Amar El Nadi Egitto Mohamed El Fattah Egitto Mohamed Khaled
2000 Lituania Remigius Lupeikis Jugoslavia Mikos Rnjakovic Polonia Piotr Wadecki
2001 Egitto Amar El Nadi Egitto Mohamed El Fattah Kazakistan Vadim Kravchenko
2002 Slovacchia Radovan Husar Egitto Ahmed Rashad Kazakistan Vadim Kravchenko
2003 Sudafrica Tiaan Kannemeyer Slovacchia Maros Kovac Slovacchia Jan Sipeky
2004 Slovacchia Maros Kovac Kazakistan Serguei Tretiakov Kazakistan Pawel Nevdakh
2005 Kazakistan Serguei Tretiakov Kazakistan Serguei Lavrenenko Kazakistan Bakhtiyar Mamyrov
2006 Kazakistan Ilya Chernyshov Sudafrica Shaun Davel Kazakistan Valery Dmitriyov
2007 Sudafrica Waylon Woolcock Slovacchia Jan Sipeky Sudafrica Daniel Spence
2008 Sudafrica Jay Robert Thomson Tunisia Aymen Ben Hassine Kazakistan Pawel Nevdakh
2009 Germania Christoph Springer Egitto Amr Ahmed Turchia Mustafa Güler
2010-12 non disputato
2013

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (FR) Tour d'Egypte (Egy) - Cat. 2.2, memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 26 novembre 2010.
ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo