Tory Burch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tory Burch al Tribeca Film Festival (2009).

Tory Burch, nata Robinson (Valley Forge, 17 giugno 1966), è una stilista, imprenditrice e filantropa statunitense, fondatrice del marchio Tory Burch.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia dell'investitore Buddy Robinson e dell'attrice Reva Robinson, che aveva avuto relazioni con personalità del calibro di Marlon Brando e Steve McQueen[1], Tory cresce in Pennsylvania, dove frequenta l'università locale (e dove si unisce alla Kappa Alpha Theta), laureandosi in storia dell'arte nel 1988.

Dal 1997 al 2006 Tory è stata sposata con l'uomo d'affari Cristopher Burch[2]; precedentemente era stata sposata con William Macklowe, mentre recentemente ha frequentato Lance Armstrong e Lyor Cohen. La Burch ha tre figli (i due gemelli Henry e Nicholas e Sawyer) e tre figliastre (Alexandra, Elizabeth e Louisa).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

La produzione di Tory Burch è costituita soprattutto da tuniche, cardigan, caftani e accessori etnici e rientra nel cosiddetto stile boho-chic. La Burch inoltre è nota anche per aver creato una linea di calzature stile ballerina che ha chiamato Reva in onore della madre.
Le creazioni di Tory Burch sono contraddistinte da un medaglione con il suo logo[3].

Nel 2008 il Council of Fashion Designers of America l'ha premiata come "Designer di accessori dell'anno". Nel 2009 è apparsa in un episodio di Gossip Girl interpretando sé stessa.

Attualmente ci sono 26 boutique Tory Burch nel territorio degli Stati Uniti e ne esistono alcune anche all'estero. In Italia l'unica boutique della Burch ha sede a Roma ed è frequentata sia da gente comune che da celebrità[4].

Nel 2010 la rivista Forbes ha incluso la Burch nella sua lista delle 100 donne più potenti del mondo, classificandola all'ottantottesimo posto[5].

Attività benefiche[modifica | modifica wikitesto]

La Burch ha aperto nel 2008 la Tory Burch Foundation, un'organizzazione no-profit che si occupa di offrire opportunità alle donne in difficoltà. È inoltre molto attiva nel campo della lotta ai tumori.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tory Burch, a Fashion Designer and Business Woman, Online USA News. URL consultato il 27 aprile 2011.
  2. ^ Tory Burch's Philadelphia, Women's Wear Daily. URL consultato il 27 aprile 2011.
  3. ^ Sportswear: Tory's Turn, TIME. URL consultato il 27 aprile 2011.
  4. ^ Un'estate con Tory (Burch), Lost in Fashion blog. URL consultato il 27 aprile 2011.
  5. ^ Tory Burch, Forbes. URL consultato il 27 aprile 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]