Torsten Krol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Torsten Krol (...) è uno scrittore australiano. È autore di due romanzi, Gli uomini delfino (The Dolphin People, 2006) incentrato sulle vicende di due fratelli cresciuti nella Germania nazista e in seguito dispersi nella foresta amazzonica, e Callisto (Callisto, 2009), satira sulle psicosi anti-terroristiche dell'America post 11 settembre.

La sua biografia non è nota, né tantomeno è mai apparso in pubblico. Il suo editore australiano lo descrive come una sorta di "recluso" volontario, che vive e lavora in totale anonimato e comunica con la propria casa editrice solo tramite posta elettronica[1]. Molti media hanno speculato su quale possa essere la sua reale identità; in particolare il quotidiano neozelandese Sunday Star-Times e la rete televisiva ABC hanno avanzato l'ipotesi che possa trattarsi di un autore già noto che scrive sotto pseudonimo[2] [3].

In Italia entrambi i suoi romanzi sono stati pubblicati da ISBN Edizioni.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Articolo su ilmessaggero.it
  2. ^ Eva Peele, Callisto – Torsten Krol in The Sunday Star-Times, Fairfax Media, 19 agosto 2007. URL consultato il 7 novembre 2007.
  3. ^ Ryan Pain, Callisto by Torsten Krol (review) in The Book Show, ABC, 18 ottobre 2007. URL consultato il 7 novembre 2007.