Torrino piezometrico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un esempio di torrino piezometrico

La torrino piezometrico (o torre piezometrica o dividucolo) è un manufatto utilizzato frequentemente negli schemi acquedottistici, composta da un serbatoio sollevato da terra da tralicci in metallo o muratura.

Viene in genere utilizzato come riserva, e per ottenere una pressione nelle condutture maggiore di quella dell'acquedotto; la pressione allo scarico è direttamente dipendente dall'altezza del serbatoio.

Sono opere di notevole altezza perché vincolate al rispetto della linea piezometrica della condotta.

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

La settecentesca torre di Luzzara ospitò un serbatoio idrico con funzione di torre piezometrica

Le torri possono svolgere una o più delle seguenti funzioni:

  • regolazione della piezometrica: quando è necessario fissare una quota della linea piezometrica in un determinato punto del tracciato della condotta. Esempi:
    • per evitare che un tratto di condotta possa essere oggetto di valori di pressioni non compatibili con le sue caratteristiche meccaniche (es. condotte cementizie);
    • per derivare da un'adduttrice garantendo un carico idraulico di partenza costante;
  • sconnessione idraulica: quando si vuole evitare che il moto vario che si può generare nel tratto di condotta a valle possa propagarsi a quello di monte. Esempi:
    • quando si hanno abitati serviti da serbatoi di estremità. In questo caso l'adduttrice può lavorare a portata costante non risentendo più della variabilità della portata nelle 24 ore legata ai consumi del centro urbano);
    • per proteggere un tratto di condotta dai fenomeni di colpo d'ariete come nel caso delle condotte forzate.
  • sezionamento: quando è necessario suddividere una lunga condotta di adduzione in diversi tronchi di idonea lunghezza in modo che, in caso di rottura di uno di questi, non sia necessario svuotare l'intera adduttrice ma solo il tronco da riparare.

Tipologia[modifica | modifica wikitesto]

Torre piezometrica dello stabilimento Falck Unione a Sesto San Giovanni

Si possono distinguere diverse tipologie di torri piezometriche:

  • piezometro semplice: ha la sola funzione di disconnessione idraulica;
  • piezometro a sfioro: ha la funzione di disconnessione idraulica e di regolazione della piezometrica;

In questa categoria si possono far rientrare anche i serbatoi pensili che oltre a funzionare da disconnessione idraulica e regolatori della piezometrica possono garantire anche una idonea capacità di accumulo.

Materiali[modifica | modifica wikitesto]

Le torri piezometriche sono costruite di regola in calcestruzzo armato ordinario oppure precompresso ma possono essere realizzate anche in acciaio.

Torrino piezometrico ottocentesco di uno stabilimento di Sant'Ambrogio di Torino con un aspetto architettonico di torre richiamante lo stile degli edifici della zona dei secoli precedenti

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Castello Sforzesco di Milano :In due dei torrioni laterali furono collocate cisterne d'acqua con funzione di torri piezometriche

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Ingegneria Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ingegneria