Tony Banks (giocatore di football americano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tony Banks
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 104 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Quarterback
Squadra Ritirato
Carriera
Giovanili
Stemma Michigan State Spartans Michigan State Spartans
Squadre di club
1996 - 1998 Stemma St. Louis Rams St. Louis Rams
1999 - 2000 Stemma Baltimore Ravens Baltimore Ravens
2001* Stemma Dallas Cowboys Dallas Cowboys
2001 Stemma Washington Redskins Wash. Redskins
2002 - 2005 Stemma Houston Texans Houston Texans
Statistiche aggiornate al 21/03/2013

Anthony Lamar "Tony" Banks (San Diego, 5 aprile 1973) è un ex giocatore di football americano statunitense che ha giocato nel ruolo di quarterback nella National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del secondo giro (42° assoluto) del Draft NFL 1996 dai St. Louis Rams. Al college ha giocato a football all’Università statale del Michigan.

Carriera professionistica[modifica | modifica sorgente]

St. Louis Rams[modifica | modifica sorgente]

Tony Banks fu scelto nel secondo giro del Draft 1996, il primo quarterback chiamato nel draft, dai St. Louis Rams[1] e presto si ritrovò a giocare come titolare nella sua stagione da rookie. In quella stagione stabilì il record negativo per fumble perduti con 21. A causa delle elevate aspettative, Banks si ritrovò spesso al centro delle critiche dei tifosi dei St. Louis e dei media. Tre anni di giocate inconsistenti portarono allo scambio coi Baltimore Ravens.

Baltimore Ravens[modifica | modifica sorgente]

Banks fece registrare le migliori statistiche della carriera coi Baltimore Ravens. I Ravens fecero partire come titolari Scott Mitchell e Stoney Case all'inizio del 1999, ma nessuno dei due si rivelò adatto al ruolo, così giunse l'occasione per Banks. In quella stagione lanciò un primato in carriera di 17 touchdown a fronte di soli otto intercetti, passando in totale 2.136 yard. Banks giocò bene anche all'inizio della stagione 2000, ma i suoi fumble e intercetti subiti fecero perdere tre gare ai Ravens nel mese di ottobre. Fu sostituito così da Trent Dilfer, il quale sarebbe rimasto titolare per il resto della stagione, conclusa con la vittoria nel Super Bowl XXXV . La sua stagione 2000 terminò con 8 touchdown e 8 intercetti, venendo svincolato a fine anno.

Dallas Cowboys[modifica | modifica sorgente]

Prima della stagione 2001, Banks firmò coi Dallas Cowboys per sostituire il recentemente ritirato Troy Aikman; tuttavia, il 15 agosto 2001, Banks fu svincolato dai Cowboys che preferirono puntare sul rookie Quincy Carter.

Washington Redskins[modifica | modifica sorgente]

Nel prosieguo dell'anno, Tony Banks firmò coi Washington Redskins durante l'annata di Marty Schottenheimer come capo-allenatore. Durante la sua stagione coi Redskins, Tony divenne il primo quarterback a far seguire, dopo le prime 5 sconfitte consecutive, 5 vittorie consecutive. Fu svincolato a fine stagione.

Houston Texans[modifica | modifica sorgente]

Tony Banks nel 2002 firmò coi neonati Houston Texans per fungere da quarterback di riserva dietro a David Carr. nei suoi quattro anni con la squadra, il tempo in campo a sua disposizione fu minimo. Il 28 febbraio 2006, Banks fu svincolato dagli Houston Texans, senza più fare ritorno nella NFL.

Vittorie e premi[modifica | modifica sorgente]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Yard passate 15.315
Touchdown 77
Intercetti 73
Passer rating 72,4

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) 1996 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 12 ottobre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]