Tonaca avventizia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Tonaca avventizia
Illu artery.jpg
Schema della struttura vascolare
Gray448.png
Tonache intima, media e avventizia di vene e arterie
Anatomia del Gray subject #133 499
Sistema Sistema circolatorio

La tonaca avventizia o esterna è lo strato più esterno che avvolge tutti vasi esclusi i capillari. È formata da connettivo fibrillare e/o elastico con cellule di origine mesenchimale.

Nelle arterie di notevole calibro, superiore a 7 mm la tonaca avventizia è costituita da cellule (solitamente fibrociti) e fibre collagene frammiste a numerose fibre elastiche che al limite della tonaca media si addenserebbero a costituire una seconda membrana elastica simile a quella interna. Nella avventizia di queste arterie vi sono arteriole e nervi per il trofismo e il funzionamento della parete (vasa et nerva vasorum).

Nelle arterie che raggiungono la media grandezza, comprese tra 2,5 e 6 mm la tonaca esterna è costituita da tessuto connettivale fibrillare a fasci intrecciati, misti a fibre elastiche. (in queste arterie assume una parte predominante la parte elastica e muscolare della tonaca media)

Nelle arterie di piccole dimensioni, con diametro inferiore a 2,5 mm la tonaca avventizia è poco rappresentata e nei vasi più fini è costituita solo da poche cellule allungate e disposte parallelamente all'asse del vaso a formare il cosiddetto "peritelio di Eberth".

Capillari e precapillari non presentano un'avventizia ma solo rare cellule mesenchimali chiamate periciti dalla funzione ignota.

I precapillari venosi o seni venosi in alcune sedi anatomiche presentano all'esterno dell'endotelio una sottile membrana di fibre collagene e reticolari, con cellule connettivali e cellule contattili che formano uno strato discontinuo.

Nelle vene di piccolo e medio calibro la tonaca avventizia va da un esile straterello connettivale ad uno spesso, anche duplice rispetto alla media; è costituito da tessuto collagenico con fibre orientate in vario senso intrecciate con fibre elastiche a disposizione longitudinale.

Nelle vene di grosso calibro l'avventizia è sempre molto sviluppata, a 3-5 volte di più della media, con molte cellule muscolari lisce a decorso longitudinale nel suo spessore, in più presenta vasa et nerva vasorum che vi decorrono.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]