Tomomi Kahala

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Tomomi Kahala (華原朋美)
Nazionalità Giappone Giappone
Genere J-pop
Periodo di attività 1995-2007
Etichetta Orumok Records (1995-1998)
Warner Music Japan (1998-2003)
Universal Music Japan (2004-2007)
Album pubblicati 10
Studio 6
Raccolte 4
Sito web

Tomomi Kahala (華原 朋美 Kahara Tomomi?), pseudonimo di Tomomi Shimogawara (Tokyo, 17 agosto 1974) è una cantante, modella e idol giapponese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Tomomi Shimogawara debuttò in veste di modella per la rivista Non-no,[1] quindi fu notata dal produttore discografico Tetsuya Komuro, che le fece firmare un contratto e le diede lo pseudonimo Tomomi Kahala.[1] Successivamente i due iniziarono una relazione amorosa.[1]

Il debutto[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 1995 uscì il primo singolo della cantante, intitolato Keep Yourself Alive, che si posizionò all'ottavo posto delle classifiche musicali giapponesi e vendette oltre 300.000 copie.[1] Un mese dopo uscì il secondo singolo, I BELIEVE, che arrivò alla quarta posizione dell'Oricon e vendette oltre un milione di copie.[1]

Il successo[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 1996 la Kahala incise il singolo I'm Proud, che arrivò al secondo posto dell'Oricon e vendette oltre un milione di copie,[1] divenendo l'ottavo singolo più venduto dell'anno.[1] Nel giugno dello stesso anno uscì il primo album della cantante, intitolato LOVE BRACE, che giunse presto alla prima posizione dell'Oricon e vendette oltre due milioni di copie.[1] Gli altri singoli della cantante raggiunsero la prima posizione delle classifiche,[1] mentre nel dicembre 2007 uscì il secondo album, Storyelling, che arrivò al primo posto delle classifiche ma vendette la metà del primo album.[1]

Il declino[modifica | modifica wikitesto]

Nel febbraio 1998 la cantante incise il singolo I wanna go, che si rivelò un flop, classificandosi al ventesimo posto dell'Oricon.[1] Lo stesso anno la Kahala fu accusata di fare uso di droghe.[1] I successivi singoli si posizionarono nei primi cinque posti delle classifiche,[1] mentre il terzo album, intitolato nine cubes, arrivò alla quinta posizione.[1]

Alla fine dell'anno Tetsuya Komuro si separò sia professionalmente che sentimentalmente dalla cantante,[1] che si fermò per un anno,[1] durante il quale uscì la sua prima raccolta intitolata Kahala Compilation, che raggiunse la prima posizione dell'Oricon e fu il suo ultimo album a raggiungere la vetta delle classifiche.[1]

Nel luglio 1999 la Kahala tornò sulle scene, incidendo il singolo as A person, il primo non prodotto da Tetsuya Komuro, che vendette oltre 200.000 copie.[1] Seguì l'album One Fine Day, pubblicato a novembre. A causa dello stress dovuto alle sue vicende personali, la Kahala fu preda della depressione, che la portò a tentare più volte il suicidio.[1]

Il quinto album della cantante, intitolato Love Again, uscì nel novembre 2001 e risultò il suo peggior flop.[1] La Kahala allora si prese un'altra pausa, pubblicando un best album intitolato Natural Breeze ~KAHALA BEST1998-2002~, e tornò nel 2004, guarita dalla depressione, firmando un contratto con la Universal Music[1] e incidendo il singolo Anata Ga Ireba, che non riuscì ad entrare nella top ten ma fu apprezzato dalla critica musicale e vinse il Japan Records Awards nel 2005.[1] Lo stesso anno Tomomi Kahala decise di cambiare nome in Tomomi Kahara[1] e incise il suo sesto album, intitolato Naked, uscito nel luglio 2005. Per promuovere l'album la cantante pubblicò una serie di fotografie che la ritraevano in pose sexy e provocanti.[1] L'album ottenne più successo rispetto a Love Again,[1] quindi la cantante pubblicò due photobook, che la ritraevano in pose sexy, che riscossero un buon successo.[1]

Il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 giugno 2007 la cantante fu licenziata dalla sua agenzia, a causa del ritorno della depressione e dei problemi di immagine che ne derivano.[2] Nel luglio 2008 Tomomi Kahala annunciò il suo ritorno,[2] ma il 17 gennaio 2009 la cantante fu ricoverata in ospedale a causa di un'overdose di droga.[2]

Discografia[3][modifica | modifica wikitesto]

Le note sono indicate dopo il punto e virgola ";".

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1995 - Keep yourself alive
  • 1995 - I BELIEVE
  • 1996 - I'm proud
  • 1996 - LOVE BRACE
  • 1996 - save your dream
  • 1997 - Hate tell a lie
  • 1997 - LOVE IS ALL MUSIC
  • 1997 - Tanoshiku Tanoshiku Yasashikune
  • 1998 - I wanna go
  • 1998 - You Don't give up
  • 1998 - tumblin' dice
  • 1998 - here we are
  • 1998 - daily news
  • 1999 - as A person
  • 1999 - be honest
  • 2000 - Believe In Future ~Mayonaka no Cinderella~
  • 2000 - Blue Sky
  • 2001 - Never Say Never
  • 2001 - PRECIOUS
  • 2001 - Anata no Kakera
  • 2002 - Akiramemashou
  • 2003 - PLEASURE
  • 2003 - Arigato ne! feat. croquette
  • 2004 - Anata ga Ireba
  • 2005 - Namida no Tsuzuki
  • 2006 - Hana/Keep on Running
  • 2006 - Ano Sayonara ni Sayonara wo/Unmei no Ito

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • 1996 - LOVE BRACE
  • 1997 - storytelling
  • 1998 - nine cubes
  • 1999 - kahala compilation; best album
  • 1999 - One Fine Day
  • 2001 - Best Selection; best album
  • 2001 - Love Again
  • 2002 - Natural Breeze ~KAHALA BEST1998-2002~; best album
  • 2005 - Naked
  • 2005 - Super Best Singles ~ 10th Anniversary; best album

DVD[modifica | modifica wikitesto]

  • 2001 - Tomomi Kahala FIRST LIVE TOUR 2001; DVD live
  • 2001 - very best of MUSIC CLIPS tomomi kahala; videoclip
  • 2005 - 10th Anniversary Celebration - Kahara Tomomi Concert 2005; DVD live

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z Tomomi Kahara biografia. URL consultato l'11 luglio 2009.
  2. ^ a b c Kahala Tomomi. URL consultato l'11 luglio 2009.
  3. ^ Tomomi Kahara discografia completa. URL consultato l'11 luglio 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 80143371