Tomo Miličević

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tomo Miličević
Tomo Miličević nel 2009
Tomo Miličević nel 2009
Nazionalità Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Stati Uniti Stati Uniti
Genere Alternative rock[1][2]
Neoprogressive[3][4]
Emo[1][5][6]
Periodo di attività 2000 – in attività
Strumento chitarra, violino, basso, tastiera
Etichetta Immortal Records
Virgin Records
Gruppo attuale Thirty Seconds to Mars
Gruppi precedenti Morphic
Album pubblicati 3
Studio 3

Tomislav "Tomo" Miličević (Sarajevo, 3 settembre 1979) è un chitarrista, violinista, bassista e tastierista bosniaco naturalizzato statunitense.

È il fratello minore della modella e attrice Ivana Miličević ed è il chitarrista del gruppo musicale statunitense Thirty Seconds to Mars.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini[modifica | modifica wikitesto]

I suoi genitori, Damir, imprenditore, e Tonka, casalinga ed imprenditrice, decisero di emigrare negli Stati Uniti, dapprima a Troy, nel Michigan, e poi a Seattle, nella speranza di garantire ai figli una vita migliore. Lui ha una sorella, Ivana (attrice), e un fratello, Filip[7]. Miličević stesso, in un'intervista, dichiara che, se fosse rimasto in Bosnia, avrebbe dovuto arruolarsi a 16 anni e combattere in prima linea a 17[8]. I suoi genitori, quando Miličević aveva 18 anni, aprirono un ristorante a Los Angeles[8]. Suo zio, Bill Miličević, è un virtuoso violinista e possiede il Ph.D della Scuola di Musica dell'università del Michigan[8]. Negli Stati Uniti Tomo coltiva le sue passioni: la musica e la cucina.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Miličević ha iniziato a suonare il violino a tre anni con l'intento di diventare un violinista professionista, finché, a diciotto anni, si appassionò all'heavy metal[8] scoprendo gli Iron Maiden.

Appassionato e ottimo conoscitore della scena rock e metal statunitense e internazionale, comincia a suonare la chitarra, e ne costruisce una con l’aiuto del padre[8]. Miličević ha suonato come chitarrista professionista per diversi anni. Ha iniziato a scrivere la propria musica a 17 anni, cosa che ha contribuito al suo stile musicale particolare[8].

Miličević descrive la sua musica rock, e le sue influenze musicali includono Led Zeppelin, Deep Purple, i Metallica di Kill 'Em All , The Who, Alice in Chains e Slayer[8].

In poco tempo diventa un chitarrista di ottimo livello ed entra in una band locale, i Morphic[9]. Nel frattempo Tomo frequenta una scuola per cuochi e si diploma come chef, specializzato in dolci[8]. Dopo un paio di anni decide di lasciare il gruppo e di mettere in vendita tutti i suoi strumenti.

Proprio in questo periodo, Shannon Leto gli comunica che i Thirty Seconds to Mars stanno cercando un nuovo chitarrista per sostituire Solon Bixler. Tomo era un grande fan della band dall'inizio della loro carriera[8][10]. Miličević superò le audizioni, battendo così oltre 200 aspiranti[10]. Cinque giorni dopo, il 3 febbraio 2003 ci fu la sua prima apparizione pubblica con i Thirty Seconds to Mars, quando si esibisce con Jared Leto, Shannon Leto e Matt Wachter al Late Late Show condotto da Craig Kilborn.

La sua prima chitarra che costruì insieme al padre viene usata in A Modern Myth dell'album A Beautiful Lie dei Thirty Seconds to Mars, il primo a cui Tomo partecipò. In un'intervista affermò che dopo aver registrato, chiamò suo padre per comunicargli che aveva usato la loro chitarra[8].

Dopo aver finito il loro Welcome to the Universe Tour, i Thirty Seconds to Mars vengono elencati tra gli artisti del Taste of Chaos tour, dove Tomo farà da chitarrista headliner[11].

Il 28 gennaio 2007 la band inizia l'A Beautiful Lie World Tour, suonando in Europa, Australia e Asia, fino al 1 dicembre 2007. Finito l'A Beautiful Lie European Tour del 2008, la band annuncia che ha iniziato a lavorare al terzo album[12]. In un articolo di Kerrang! la band e Tomo annunciano che il titolo del loro terzo album sarà This Is War[13][14], e che sarà pubblicato il 30 ottobre 2008[15]. Dalla registrazione dell'album This Is War, Tomo suona anche il basso, alternandosi insieme a Jared[16][17].

Nel 2008 Miličević ha inoltre cooprodotto l'album dei Death Pilot[18].

Strumentazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Chitarra: Gibson Les Paul Custom nera
  • Pickups: 490R Alnico magnet humbucker, 498T Alnico magnet humbucker
  • Tuners: Grover Keystone

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia dei Thirty Seconds to Mars.

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (IT) 30 Seconds To Mars: la recensione dei concerti di Roma e Milano, Melodicamente.com, 20 giugno 2011. URL consultato il 1º maggio 2012.
  2. ^ (IT) Jared Leto a Milano il 22 aprile 2013 per il nuovo album dei 30 Seconds To Mars, Musicroom.it, 17 aprile 2013. URL consultato il 26 agosto 2013.
  3. ^ (EN) Tomo Miličević in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 4 giugno 2013.
  4. ^ Laura Spadari, Cronache marziane. A trenta secondi dal neoprogressive, Venezianews.it. URL consultato il 26 agosto 2013.
  5. ^ XL mensile di Repubblica - Anno 4 numero 38 - pagina 226
  6. ^ (EN) 30 Seconds to Mars, Rhapsody.com. URL consultato il 4 giugno 2013.
  7. ^ Tomo Milicevic - Biography, IMDb. URL consultato il 23 giugno 2009.
  8. ^ a b c d e f g h i j Philip Anderson, KAOS2000 Magazine interview with Tomo Milicevic and Matt Wachter, KAOS2000, 19 aprile 2006. URL consultato il 23 maggio 2009.
  9. ^ Morphic on SongPlanet, SongPlanet. URL consultato il 23 giugno 2009.
  10. ^ a b Angel, Confront Magazine interview with Tomo Milicevic and Matt Wachter, Confront, 28 giugno 2006. URL consultato il 23 maggio 2009.
  11. ^ Rockstar Taste of Chaos Tour - History, TasteOfChaos.com. URL consultato il 23 giugno 2009.
  12. ^ Chris Harris, 30 Seconds To Mars In 'Good Spirits' Despite $30 Million Lawsuit, MTV Networks, 1 dicembre 2008. URL consultato il 29 aprile 2009.
  13. ^ Dan, World exclusive 30 Seconds To Mars interview!, Kerrang!, 1 marzo 2009. URL consultato il 13 marzo 2009.
  14. ^ Kerrang!, World exclusive 30 Seconds To Mars studio report, 30SecondsToMars.com. URL consultato il 30 aprile 2009.
  15. ^ Tom Spinelli, 30 Seconds to Mars set release date for new album, Melodic.net, 7 maggio 2009. URL consultato il 19 aprile 2009.
  16. ^ 30 Seconds To Mars - Kerrang!, Kerrang!. URL consultato il 23 maggio 2009.
  17. ^ 14/02/09 - News, ItalianEchelon.it. URL consultato il 23 maggio 2009.
  18. ^ Kings of A&R - Death Pilot, KOAR, 14 novembre 2008. URL consultato il 23 maggio 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]