Tom Taylor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il calciatore britannico, vedi Thomas Sylvester Taylor.
Tom Taylor

Tom Taylor (Bishopwearmouth, 19 ottobre 1817Londra, 12 luglio 1880) è stato un critico letterario e scrittore inglese. Fra le sue numerose attività è stato anche direttore della rivista Punch.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato in una facoltosa famiglia a Bishopwearmouth, una cittadina nel nord-est dell'Inghilterra, dopo una brillante carriera scolastica dove frequenta l'università di Glasgow (non finirà tutto il percorso studi), entra al Trinity College e successivamente all'Università di Cambridge nel 1837. Iniziò la sua carriera professionale come giornalista trasferendosi a Londra dove iniziò a collaborare con il Morning Chronicle e con il Daily News. Nel 1840 ottiene dei riconoscimenti per la sua bravura nei testi classici e nella matematica. Le sue opere teatrali videro l'interessamento di attrici importanti dell'epoca come Lillie Langtry e critici come Oscar Wilde.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Egli ha scritto più di 100 racconti nella sua vita:

  • Masks and Faces (1852)
  • Plot and Passion (1853)
  • Still Waters Run Deep (1855)
  • Victims (1857)
  • Our American Cousin (1858)
  • The Contested Election (1859)
  • The Overland Route (1860)
  • The Ticket-of-Leave Man (1863)
  • Mary Warner (1869)
  • The Fool's Revenge (1869)
  • 'Twixt Axe and Crown (1870)
  • Joan of Arc (1871)
  • Arkwright's Wife (1873)
  • Lady Clancarty (1874)
  • Anne Boleyn (1875)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 9978271