Tom Clancy's Rainbow Six

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tom Clancy's Rainbow Six
Sviluppo Red Storm Entertainment, Rebellion Developments (Playstation)
Pubblicazione Red Storm Entertainment
Ideazione Brian Upton
Serie Rainbow Six
Data di pubblicazione 21 agosto 1998 (PC)
1999 (Mac, PS, N64)
2000 (DC, GBC)
Genere Sparatutto in prima persona tattico
Modalità di gioco Singolo giocatore, Multiplayer
Piattaforma Microsoft Windows, Mac OS, Dreamcast, PlayStation, Nintendo 64, Game Boy Color, Xbox
Fascia di età ESRB: T
OFLC: MA15+
OFLC: G8+ (GBC)
Periferiche di input Mouse, tastiera, controller
Espansioni Rainbow Six: Eagle Watch
Seguito da Tom Clancy's Rainbow Six: Rogue Spear

Tom Clancy's Rainbow Six è un videogioco sparatutto in prima persona tattico sviluppato e distribuito dalla Red Storm Entertainment, inizialmente per PC nel 1998, e successivamente anche per Mac OS, Nintendo 64, PlayStation, Dreamcast e Game Boy Color.

Questo è il primo capitolo della serie Rainbow Six. La trama del videogioco è ispirata all'omonimo romanzo inglese Rainbow Six di Tom Clancy, scritto durante il periodo di sviluppo del gioco.

A partire dal 31 gennaio 1999 venne pubblicata l'espansione del videogioco: Tom Clancy's Rainbow Six Mission Pack: Eagle Watch.
Questa espansione aggiunge 5 nuove missioni, 3 nuove armi e una nuova modalità multiplayer. In occasione del 10º anniversario del primo videogioco di casa Tom Clancy's, la versione originale per Playstation di Rainbow Six, dal 2008, è stata resa disponibile su Playstation Store, scaricabile a € 3,99.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

La Red Storm pianificò fin dall'inizio di creare un gioco basato su un team speciale che combatte il terrorismo, proponendo operazioni furtive incentrate sulla liberazione di ostaggi e l'eliminazione di terroristi. Inizialmente il gioco si basava su un team statunitense simile alla squadra speciale HRT, tuttavia decisero in seguito di rendere l'organizzazione più internazionale, inglobando nel team membri provenienti da diverse nazioni. Decisero così di rinominare la squadra del videogioco in "Black Ops", tuttavia, nel momento in cui lo scrittore americano Tom Clancy iniziò a scrivere un libro simile al videogioco, incentrato anch'esso su una squadra speciale che combatte il terrorismo, la Red Storm cambiò idea e decise di ispirarsi alla trama del libro, rinominando nuovamente il gioco in "Rainbow Six", sul titolo del romanzo. Tuttavia, quando la Red Storm terminò lo sviluppo del videogioco, l'omonimo libro era ancora in fase di scrittura, dunque la trama del gioco differisce sotto certi aspetti da quella originale del romanzo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

È l'anno 1999. Rainbow è una nuova squadra anti-terrorismo multinazionale speciale che opera in tutto il mondo, con l'obiettivo di neutralizzare ogni forma di emergente terrorismo internazionale. La squadra è composta da un'élite di soldati provenienti dai paesi della NATO. Il direttore dell'organizzazione è John Clark, il leader del team è Domingo (Dingo) Chavez.

Poco tempo dopo la sua inaugurazione, la Rainbow si ritrova a dover rispondere a una serie di attacchi terroristici del Gruppo Phoenix, un'organizzazione eco-terrorista radicale che denuncia l'inquinamento e lo sfruttamento ambientale della società industriale. Intanto la Rainbow è assistita e riceve consigli da John Brightling, presidente della società biotecnologica americana Horizon Corporation Inc, che collabora conducendo anche importanti investigazioni sul gruppo Phoenix.
Tuttavia, la Rainbow viene a conoscenza di importanti informazioni che collegano lo stesso John Brightling al gruppo Phoenix nel mondo degli affari. La società della Horizon sta sviluppando infatti enormi quantità di virus Ebola contagioso, chiamato "Brahma", con lo scopo di compiere un genocidio di tutta la razza umana.

Il piano di John Brightling è quello di distruggere l'intera umanità, e ricostruire il pianeta in un'utopia scientifica ed ecologica, con l'aiuto di un gruppo di collaboratori prescelti al progetto.
Per raggiungere l'obiettivo, il gruppo Phoenix installa un meccanismo per il rilascio del virus nel sistema principale di circolazione dell'aria del villaggio olimpico di Sydney, dove si sarebbero svolti i giochi olimpici nel 2000, propagandosi così in tutto il globo ed infettando la maggior parte degli esseri umani. La Rainbow, riuscendo a contrastare il rilascio del virus e a scongiurare l'imminente catastrofe, elimina tutti i collaboratori prescelti al progetto e provvede infine a catturare John Brightling in persona, il quale riuscì, insieme al gruppo Phoenix, ad intanarsi nell'Arca Horizon, nella foresta Amazzonica, una cupola ermetica da loro progettata per scampare dall'olocausto globale.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Rainbow Six è un genere sparatutto tattico articolato in una campagna di 16 missioni, le quali sono totalmente sconnesse nel gameplay (ma collegate comunque nelle vicende della storyline). Infatti, in ogni missione la fase di azione (ossia il gioco e vero e proprio) è preceduta sempre da una fase di pianificazione, durante la quale il giocatore potrà scegliere i membri del team da reclutare (in base alle abilità specifiche di ognuno), le armi e l'equippaggiamento da assegnare a ciascuno di essi e la strategia da adottare, scegliendo i punti di spawn all'interno della mappa e, facoltativamente, dei percorsi prestabiliti da seguire. Nella seconda fase inizia il gioco vero e proprio: per vincere la missione, il giocatore dovrà portare a termine tutti gli obiettivi richiesti (che possono variare a seconda della modalità di difficoltà impostata), eliminando i terroristi e cercando di limitare al minimo la perdita di compagni di squadra.

Gli obiettivi di ogni missione si basano fondamentalmente su operazioni furtive: disinnesco di bombe, liberazione di ostaggi tenuti prigionieri, penetrazione in luoghi protetti da dispositivi di sicurezza e altro.

Multiplayer[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco online era molto popolare fino ai primi anni 2000 nei server Mplayer.com e Zone.com, per un tempo caratterizzato da una fiorente community di clan competitivi che si sfidavano in numerosi tornei ladder.

Campagna[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito sono elencate le missioni che sviluppano la campagna del videogioco nella versione per pc. Gli obiettivi di ogni missione possono variare in base alla modalità di difficoltà impostata durante la creazione di una nuova partita (principiante, veterano o élite).

1.Operazione Steel Wind[modifica | modifica wikitesto]

7 febbraio 2000, 17:00: Questa sera alcuni agenti armati dell'organizzazione terroristica "Free Europe" hanno occupato la sede dell'ambasciata Belga a Londra.
La missione consiste nel liberare l'ambasciata limitando al minimo le perdite civili.
Obiettivi:
- liberare ambasciatore
- liberare membro staff (mod. veterano e élite)
Luogo: Londra, Regno Unito

2.Operazione Cold Thunder[modifica | modifica wikitesto]

15 aprile 2000, 2:00: Ribelli Hutu hanno occupato una base di ricerca in Congo gestita dalla Horizon Corporation.
La missione consiste nel liberare gli scienziati americani ed europei senza richiamare l'attenzione del corpo d'armata principale dei ribelli.
Obiettivi:
- liberare la dott.ssa Winston
- liberare membro staff (mod. veterano e élite)
Luogo: Repubblica Democratica del Congo

3.Operazione Angel Wire[modifica | modifica wikitesto]

25 giugno 2000, 5:30: I membri dell'organizzazione terroristica 'Gruppo Phoenix' si sono impadroniti di un impianto di trivellazione della Petromach nel mare del Nord.
Hanno preso in ostaggio il personale e piazzato varie cariche esplosive. La missione consiste nel disattivare gli ordigni e neutralizzare gli aggressori.
Obiettivi:
- disattivare bomba
- disattivare bomba
- disattivare bomba (mod. veterano e élite)
- disattivare bomba (mod. élite)
Luogo: Mare del Nord

4.Operazione Sun Devil[modifica | modifica wikitesto]

3 agosto 2000, 6:30: Alcuni cittadini americani e brasiliani sono stati sequestrati presso un cantiere edile della Horizon, nella foresta Amazzonica.
Sono tenuti prigionieri nella vicina roccaforte di Ramon Calderon, un noto narcotrafficante. La tua missione è porre termine alle operazioni criminali di Calderon limitando le perdite civili.
Obiettivi:
- liberare gli ostaggi
- eliminare Ramon Calderon (mod. élite)
Luogo: Foresta Amazzonica, Brasile

5.Operazione Ghost Dance[modifica | modifica wikitesto]

27 agosto 2000, 18:30: Membri del gruppo Estremista Neo-Marxista hanno preso in ostaggio alcune famiglie presso il parco dei divertimenti Worldpark, in Spagna.
La missione consiste nel liberare gli ostaggi e neutralizzare i terroristi.
Obiettivi:
- liberare ostaggio
- liberare ostaggio
- liberare ostaggio (mod. élite)
Luogo: Barcellona, Spagna

6.Operazione Blue Sky[modifica | modifica wikitesto]

5 settembre 2000, 14:00: Il gruppo Phoenix ha occupato una diga al confine tra Ungheria e Slovacchia e minaccia di distruggerla.
Uno dei terroristi è disposto a collaborare fornendo importanti informazioni in cambio della vita. La missione consiste nell'infiltrarsi nella diga, disattivare gli esplosivi e liberare l'informatore.
Obiettivi:
- liberare Roland Kunst
- disattivare bomba (mod. veterano e élite)
- disattivare bomba (mod. veterano e élite)
- disattivare bomba (mod. élite)
Luogo: Confine Ungheria-Slovacchia

7.Operazione Fire Walk[modifica | modifica wikitesto]

10 settembre 2000, 3:00: Il gruppo Phoenix conduce ricerche sulla guerra batteriologica in un laboratorio segreto situato nello stato dell'Idaho, nella zona occidentale del paese.
La missione consiste nell'impadronirsi del laboratorio e di impedire agli scienziati di scappare con i pericolosi agenti patogeni.
Obiettivi:
- impedire agli scienziati di scappare
Luogo: Idaho, USA

8.Operazione Winter Hawk[modifica | modifica wikitesto]

10 settembre 2000, 6:00: I leader dell'operazione Idaho del gruppo Phoenix si sono rifugiati presso una vicina pista di atterraggio. La missione consiste nel fermarli prima che possano scappare.
Obiettivi:
- impedire al leader di scappare
- impedire agli scienziati di scappare
Luogo: Idaho, USA

9.Operazione Red Wolf[modifica | modifica wikitesto]

13 settembre 2000, 15:00: La scorsa notte alcuni membri dell'organizzazione terroristica "Free Europe" hanno fatto irruzione nel palazzo di Bruxelles, in cui si teneva la cerimonia ufficiale di inaugurazione della prima serie di banconote euro. La missione consiste nel liberare i dignitari tenuti in ostaggio.
Obiettivi:
- liberare i dignitari
Luogo: Bruxelles, Belgio

10.Operazione Razor Ice[modifica | modifica wikitesto]

19 settembre 2000, 19:00: Il gruppo Phoenix ha sequestrato la dott.ssa Winston dalla sua camera d'albergo. La Rainbow è riuscita a rintracciarli sulla nave da carico Orca's Smile, ormeggiata nel porto di Southampton. I terroristi hanno minacciato di far saltare in aria la nave se si tenterà di salire a bordo. La missione consiste nel liberare la dott.ssa Winston.
Obiettivi:
- liberare la dott.ssa Winston
Luogo: Southampton, Regno Unito

11.Operazione Yellow Knife[modifica | modifica wikitesto]

23 settembre 2000, 2:00: Informazioni fornite dalla dott.ssa Winston hanno collegato Anne Lang, il consulente scientifico del presidente, al gruppo Phoenix. Installando un dispositivo di intercettazione nel telefono della tenuta di Anne Lang, situata nei pressi di Alexandria, Virginia, la Rainbow potrà avere accesso ad informazioni sulle attività del gruppo Phoenix.
Obiettivi:
- disattivare sicurezza
- installare dispositivo
- tornare nella zona di inserzione
Luogo: Alexandria, VA, USA

12.Operazione Deep Magic[modifica | modifica wikitesto]

26 settembre 2000, 4:00: La Horizon Corporation è stata collegata al gruppo Phoenix, ed informazioni sul loro piano per il rilascio del virus Ebola Brahma sono contenute nel sistema informatico centrale nel quartier generale della Horizon, localizzato nel downtown di San Francisco.
La missione consiste nell'infiltrarsi nell'edificio del quartier generale della Horizon e scaricare il maggior numero di file, evitando di essere scoperti.
Obiettivi:
- disattivare sicurezza
- scaricare informazioni
- tornare nella zona di inserzione
Luogo: San Francisco, CA, USA

13.Operazione Lone Fox[modifica | modifica wikitesto]

30 settembre 2000, 19:00: I file contenuti nel computer della Horizon rivelano che il gruppo Phoenix ha preso di mira la cerimonia di chiusura dei giochi olimpici di Sydney per il rilascio del virus. La sicurezza fornita per i giochi dalla Global Security è stata compromessa ai massimi livelli. La missione consiste nell'intercettare un corteo auto della Global Security in Australia e catturare Bill Hendrickson, il capo dell'operazione, per interrogarlo.
Obiettivi:
- catturare Hendrickson
Luogo: Australia

14.Operazione Black Star[modifica | modifica wikitesto]

30 settembre 2000, 10:00: Anne Lang è in Brasile per un'indagine conoscitiva della Rainforest 2000. I file nel computer della Horizon hanno rilevato che il gruppo Phoenix sta pianificando di falsificare il suo rapimento per permetterle di andare nel nascondiglio prima che il virus venga rilasciato. la missione consiste nel prevenire che ciò accada e prendere Anne Lang in custodia.
Obiettivi:
- liberare gli ostaggi
Luogo: Brasile

15.Operazione Wild Arrow[modifica | modifica wikitesto]

1º ottobre 2000, 3:00: il gruppo Phoenix ha installato un meccanismo per il rilascio del virus nel sistema di circolazione dell'aria del villaggio atletico a Sydney. La missione consiste nel penetrare la sicurezza al villaggio e disattivare questi dispositivi.
Obiettivi:
- disattivare capsula virus
Luogo: Sydney, Australia

16.Operazione Mystic Tyger[modifica | modifica wikitesto]

1º ottobre 2000, 6:00: John Brightling e gli ultimi membri del gruppo Phoenix rimasti si sono barricati nell'Arca Horizon in Brasile. La missione consiste nell'assumere il controllo dell'Arca, neutralizzare chiunque opponga resistenza e liberare chi invece è disposto ad arrendersi.
Obiettivi:
- catturare John Brightling
Luogo: Brasile

Espansioni[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito sono elencate le missioni contenute nell'espansione del videogioco: Tom Clancy's Rainbow Six Mission Pack: Eagle Watch.

1.Operazione Little Wing[modifica | modifica wikitesto]

10 marzo 2001, 6:00: Un'organizzazione terrorista militante ha preso il controllo dello space shuttle russo Buran nella sua rampa di lancio. Un equipaggio internazionale è stato preso in ostaggio, e i terroristi minacciano di ucciderne i membri, così come distruggere il carico utile dello shuttle. La missione consiste nel neutralizzare i terroristi e liberare gli ostaggi.
Obiettivi:
- liberare gli operai
Luogo: Russia

2.Operazione Sapphire Rising[modifica | modifica wikitesto]

19 marzo 2001, 18:00: Un gruppo radicale separatista indiano ha preso in ostaggio alcuni turisti che visitavano il Taj Mahal, esigendo la formazione di uno stato Sikhista autonomo nel territorio indiano. La sorveglianza indica che hanno piantato una bomba all'interno dello storico edificio. La missione consiste nel trovare e portare in sicurezza tutti gli ostaggi, neutralizzando gli aggressori e disinnescando la bomba prima che venga detonata.
Obiettivi:
- disattivare bomba
- liberare gli ostaggi
Luogo: Agra, India

3.Operazione Lion's Den[modifica | modifica wikitesto]

26 marzo 2001, 15:00: Terroristi irlandesi hanno preso d'assalto il Palazzo di Westminster, a Londra, e sequestrato parecchi dignitari internazionali. Gli ostaggi sono tenuti prigionieri all'interno del Big Ben, minacciati dagli aggressori armati. I terroristi dichiarano di far esplodere la torre se entro la mezzanotte non verranno acconsentite le richieste, detonando una bomba nascosta nei meccanismi dell'orologio.
Obiettivi:
- liberare gli ostaggi
Luogo: Londra, Regno Unito

4.Operazione Red Lightning[modifica | modifica wikitesto]

4 aprile 2001, 0:00: Rivoluzionari cinesi hanno rapito numerosi turisti internazionali nella Città proibita nel cuore di Pechino. Il governo cinese ha già messo in scena un tentativo fallito di salvataggio, ed un insolito movimento ha richiesto alla Rainbow di intervenire. La missione consiste nel liberare gli ostaggi eliminando tutta la resistenza.
Obiettivi:
- liberare gli ostaggi
Luogo: Pechino, Cina

5.Operazione Eagle Watch[modifica | modifica wikitesto]

13 aprile 2001, 9:00: Agenti armati hanno occupato l'ala del senato del Campidoglio, a Washington DC. Due ostaggi, incluso un senatore americano, è detenuto nell'aula principale del Senato. I terroristi inoltre hanno piantato una bomba negli uffici del Senato. La missione consiste nel prevenire la detonazione della bomba da parte dei terroristi e liberare gli ostaggi, limitando al minimo le perdite civili.
Obiettivi:
- prevenire detonazione
- liberare gli ostaggi
Luogo: Washington DC, USA

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è stato generalmente criticato favorevolmente da recensioni di siti ufficiali. Sul sito IGN, nella recensione della versione per pc del videogioco, dichiarano "A very convincing recreation of anti-terrorist activities, the entire game is a tribute to special forces soldiers everywhere." (in italiano "Una riproduzione davvero convincente delle azioni anti-terroristiche, l'intero gioco è un tributo ai soldati delle forze speciali di tutto il mondo.").

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi