Todd Blackadder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Todd Blackadder
Dati biografici
Nome Todd Julian Blackadder
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 190 cm
Peso 100 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Seconda linea
Ritirato 2005
Carriera
Attività provinciale
1991-2001 Canterbury Canterbury 128 (?)
Attività di club¹
1996-2001 Crusaders Crusaders 71 (?)
2002-2005 Edimburgo Edimburgo 41 (15)
Attività da giocatore internazionale
1998-2000 Nuova Zelanda Nuova Zelanda 12 (15)
Attività da allenatore
2004 Scozia Scozia All. 2ª
2004-2005 Edimburgo Edimburgo All. 2ª
2008 600px Blu e Rosso con striscetta bianca.png Tasman
2009- Crusaders Crusaders

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 19 marzo 2014

Todd Julian Blackadder (Rangiora, 20 settembre 1971) è un ex rugbista a 15 e allenatore di rugby neozelandese, già seconda linea dei Crusaders e dal 2006 allenatore della stessa franchise, nonché 12 volte internazionale per gli All Blacks.

Cenni biografici[modifica | modifica sorgente]

Nato a Rangiroa, nella regione di Canterbury, Blackadder disputò nel 1991 la sua stagione d'esordio nella prima squadra della federazione della sua regione, e nel 1996, divenuto professionista, entrò nella neoformata franchise dei Canterbury Crusaders, con i quali vinse tre titoli consecutivi del Super 12, dal 1998 al 2000[1].

Alla fine della sua esperienza in patria, nel 2001, Blackadder si trasferì in Scozia negli Edinburgh Gunners[2], formazione professionistica che si apprestava a disputare la Celtic League[2]. Nel 2004, ancora giocatore, assunse l'incarico tecnico di allenatore in seconda della Nazionale scozzese per il periodo del tour in Australia[3]; al rientro dal tour fu giocatore-allenatore in seconda di Edimburgo per la stagione stagione successiva di Celtic League[4].

Nel 2004, ancora giocatore, assunse l'incarico tecnico di allenatore in seconda della Nazionale scozzese per il periodo del tour in Australia[5]; al rientro dal tour fu giocatore-allenatore in seconda di Edimburgo per la stagione stagione successiva di Celtic League[4].

Nel 2005 cessò la sua attività agonistica e tornò in Nuova Zelanda con l'incarico di supervisore alla nascita della federazione rugbistica provinciale di Tasman, nata dalla fusione delle union di Nelson Bay e Marlborough[6]; nel 2006 entrò nello staff tecnico dei Crusaders e un anno più tardi gli fu affidata la prima squadra di Tasman. Nel 2008, infine, fu scelto per rimpiazzare Robbie Deans alla guida dei Crusaders[7], incarico detenuto a tutto il Super Rugby 2014.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Men Who Shaped the Crusade, Canterbury Rugby Football Union. URL consultato il 20 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2013).
  2. ^ a b (EN) Blackadder to join Edinburgh in BBC, 16 settembre 2001. URL consultato il 20 marzo 2014.
  3. ^ (EN) I'm No Snake: Blackadder Hits Back After Party Girl Splits from Lover in Sunday Mail (Glasgow), 31 ottobre 2004. URL consultato il 20 marzo 2014.
  4. ^ a b (EN) Alasdair Reid, It may be a new role but Edinburgh coach Todd Blackadder is well aware of his responsibilities in The Herald (Glasgow), 23 ottobre 2005. URL consultato il 20 marzo 2014.
  5. ^ (EN) I'm No Snake: Blackadder Hits Back After Party Girl Splits from Lover in Sunday Mail (Glasgow), 31 ottobre 2004. URL consultato il 20 marzo 2014.
  6. ^ (EN) Blackadder to coach Tasman in The New Zealand Herald, 26 ottobre 2007. URL consultato il 20 marzo 2014.
  7. ^ (EN) Blackadder confirmed as Crusaders coach in The New Zealand Herald, 23 luglio 2008. URL consultato il 20 marzo 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]