Tlapacoya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Sito archeologico}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Tlapacoya, vicino ad alcuni siti dell'età Formativa e alla terra d'origine degli Olmechi.
Quattro figure ceramiche rinvenute a Tlapacoya, 1500-1300 a.C.

Tlapacoya è un sito archeologico situato in Messico ai piedi del vulcano Tlapacoya, a sud-est di Città del Messico, sulla riviera del lago Chalco. Tlapacoya fu una città importante della cultura di Tlatilco. Il sito venne scoperto durante la costruzione di una strada di collegamento tra Città del Messico e Puebla negli anni 60 e 70.

Tlapacoya è conosciuto per le sue figure in ceramica, create tra il 1500 a.C. e il 300 a.C. e che rappresentano un importante manufatto del Periodo Preclassico.

Tlapacoya fu anche un centro di costruzione per le "Anfore Drago".[1] Queste anfore possiedono tratti e disegni in stile olmeco con facce di uomini giaguaro.

Oltre alle figure in ceramica e ad altri manufatti datati intorno al 1500 - 300 a.C., sono stati trovati dei resti umani e animali, alcuni dei quali potrebbero risalire a 25000 anni fa. Qualora venissero verificati, questi metterebbero in dubbio le teorie prevalenti che riguardano la creazione dei primi insediamenti del Nuovo Mondo.

Silvia González e altri hanno scritto che "uno dei teschi ritrovati a Tlapacoya è il primo direttamente datato in Messico che abbia un'età pari a 9730 ± 65 anni PdP". Se confermato, questo sarebbero i resti umani più antichi mai ritrovati nelle Americhe, dopo la donna di Buhl trovata in Idaho.

La prova di queste date è data dalle ossa di orso nero e di due specie di cervi apparse in tumuli associati con dei cuori vecchi di 22000 anni, e con una lama di ossidiana sotto un tronco d'albero seppellito. Le ossa erano vecchie di 24000 anni ± 4000 e 21700 anni ± 500.[2]) Il tronco è stato datato tra 21250 e 25000 anni. Queste date, che precedono la cultura Clovis, sono state disputate da diversi altri archeologi.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Diehl, Capitolo 7.
  2. ^ Lorenzo e Mirambell 1999: p. 488-489

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]