Tirumala Deva Raya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Tirumala Deva Raya (1565-1572) fu il primo re incoronato dell’Impero Vijayanagara appartenente alla Dinastia Aravidu. Era il fratello del Aliya Rama Raya e genero di Krishna Deva Raya.

Quando Rama Raya venne ucciso nella battaglia di Talikota nel 1565 Tirumala Deva Raua fuggì dalla capitale prendendo con sé la famiglia reale e il principe ereditario Sadasiva Raya.

Dopo alcuni anni di crisi, riuscì a ristabilire il potere nella città di Penukonda, nell’odierno Andhra Pradesh. Durante questo periodo i Nayaka di Madurai e Gingee dichiararono l'indipendenza, mentre altri si ribellarono all’autorità di Tirumala Deva Raya.

Nel 1567 subì un altro attacco da parte del sultano di Bijapur; ma riuscì a sconfiggerlo, riconquistando alcuni territori. Tirumala Deva Raya riuscì ad approvare un nuovo statuto per i Nayak meridionali, facendosi pagare dei tributi e mantenendo Tirumala come imperatore.

Tirumala Deva Raya riuscì a mantenere la maggior parte dei vecchi territori di Vijaynagara. Nel 1570 divise il Vicereame tra i suoi tre figli: Sriranga I a Penukonda responsabile della regione dei Telugu, Rama (padre di Sriranga II) a Sritrangapatna responsabile della regione dei Kannada, e Venkatapathi (Venkata II) a Chandragiri responsabile della regione Tamil. Penukonda fu la capitale dell'impero. Il re morì nel 1578.

Predecessore Impero Vijayanagara Successore
Aliya Rama Raya 1565 - 1572 Sriranga I
India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India