Tinamus tao

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tinamo grigio
Tinamus tao
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Paleognathae
Ordine Tinamiformes
Famiglia Tinamidae
Sottofamiglia Tinaminae
Genere Tinamus
Specie T. tao
Nomenclatura binomiale
Tinamus tao
Temminck, 1815
Sottospecie
  • Tinamus tao larensis
  • Tinamus tao kleei
  • Tinamus tao septentrionalis
  • Tinamus tao tao

Il tinamo grigio (Tinamus tao Temminck, 1815) è un uccello della famiglia dei Tinamidi, diffuso in Sud America.[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni: 42,5-49 cm. Peso: 1325-1863 g (maschio), 1430-2080 g (femmina).[senza fonte]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

La specie è diffusa sul versante orientale delle Ande, dalla Colombia alla Bolivia, in Venezuela e Guyana, e nella parte centro-settentrionale del Brasile.[1]

Si adatta a differenti habitat, dalla foresta pluviale andina al cerrado brasiliano, dal livello del mare sino a 1.900 m di altitudine.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Sono state descritte 4 sottospecie:[2]

  • Tinamus tao larensis Phelps & Phelps Jr, 1949 - diffusa in Colombia e Venezuela
  • Tinamus tao kleei (Tschudi, 1843)- diffusa dalla Colombia alla Bolivia e all'ovest del Brasile
  • Tinamus tao septentrionalis Brabourne & Chubb, 1913 - localizzata in Venezuela e Guyana
  • Tinamus tao tao Temminck, 1815 - presente nel Brasile centro-settentrionale

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2012, Tinamus tao in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Tinamidae in IOC World Bird Names (ver 4.1), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 22 ottobre 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • D. Amadon, The subspecies of Tinamus tao and Tinamus solitarius, Amer. Mus. Novitates (1959)
  • G. Wennrich, Haltung und Zucht der Taos (Tinamus tao), Gefiederte Welt 96: 194-196, 211-213(1983)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Tinamus tao in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli