Tigrisoma mexicanum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Airone tigrato golanuda
Tigrisoma mexicanum 1.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Pelecaniformes
Famiglia Ardeidae
Genere Tigrisoma
Specie T. mexicanum
Nomenclatura binomiale
Tigrisoma mexicanum
Swainson, 1834

L'airone tigrato golanuda (Tigrisoma mexicanum Swainson, 1834) è un uccello della famiglia degli Ardeidi[2] originario dell'America Centrale.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I particolari del collo: da notare la gola glabra.

L'airone tigrato golanuda raggiunge una lunghezza di 70-80 cm. La sua gola è, come indica il nome, priva di piume: la pelle che la ricopre, di colore giallo, diviene arancione brillante durante la stagione degli amori. Il piumaggio degli esemplari adulti è di colore grigio con sottili strisce nere. Sulla testa è presente una sorta di cappuccio nero. La parte anteriore del collo è bianca bordata di nero. L'addome è marrone scuro. Gli esemplari giovani presentano strisce più larghe e ventre e gola di colore bianco.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

L'airone tigrato golanuda si nutre principalmente di pesci, ma cattura anche crostacei e rane. Durante la stagione della nidificazione costruisce un nido costituito da rami e ramoscelli sulla cima di un albero. Al suo interno, la femmina depone da una a tre uova bianche punteggiate di verde. L'incubazione viene effettuata da entrambi i genitori.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'areale di questa specie si estende attraverso il Centroamerica, dal Messico meridionale fino a Panama. Talvolta si incontra anche nelle adiacenti regioni della Colombia. Vive prevalentemente nelle formazioni a mangrovie, ma anche nelle zone umide d'acqua dolce a esse adiacenti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Tigrisoma mexicanum in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Ardeidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 16 luglio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bernhard Grzimek: Grzimeks Tierleben. München 1993.
  • Robert S. Ridgely and John A. Gwynne: Birds of Panama with Costa Rica, Nicaragua and Honduras. Princeton 1992.
  • Josep del Hoyo et al.: Handbook of the Birds of the World, Band 1 (Ostrich to Ducks). Lynx Edicions, 1992, ISBN 84-87334-10-5

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]