Tigidio Perenne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tigidio Perenne
Roman SPQR banner.svg Generale e prefetto del Pretorio romano
Nome originale Tigidius Perennis
Nascita 125 circa
Morte nel 185/186

Tigidio Perenne (in latino: Tigidius Perennis; 125 circa – 185/186) è stato un politico e prefetto del Pretorio dell'Impero romano, insieme a Tarutieno Paterno, durante l'impero di Commodo dal 180.

Pochi anni più tardi veniva messo a morte dallo stesso imperatore (185-186) poiché sospettato di aver architettato un complotto contro l'imperatore, e denunciato da alcuni suoi collaboratori militari su istigazione del ciambellano di corte, Marco Aurelio Cleandro.

È uno dei comandanti principali della seconda spedizione germanica, mentre suo figlio, otteneva onori che non meritava per le campagne contro i Sarmati degli anni 180-182.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]