Tiaret

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Tiaret
comune
تيارت
Dati amministrativi
Stato Algeria Algeria
Provincia Tiaret
Distretto Divisione amm grado 2 mancante (man)
Territorio
Coordinate 35°22′N 1°19′E / 35.366667°N 1.316667°E35.366667; 1.316667 (Tiaret)Coordinate: 35°22′N 1°19′E / 35.366667°N 1.316667°E35.366667; 1.316667 (Tiaret)
Abitanti 145 332 (1998)
Altre informazioni
Cod. postale 14000
Fuso orario UTC+1
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Algeria
Tiaret

Tiaret (o Tahert o Tihert, dalla parola berbera per "stazione") è una città dell'Algeria sudoccidentale, capoluogo della provincia omonima. Si trova a circa 150 km dalla costa, nella zona dei Monti dell'Atlante.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La città fu fondata dai Romani, che le attribuirono il nome di Tingurtia (da cui deriva quello attuale, con lo stesso significato di "stazione"). In seguito la città declinò e venne rifondata nel 767 da Abd ar-Rahman ibn Rustum, diventando poi capitale di un regno ibadita, retto dalla dinastia dei Rustumidi. Il regno di Tahert durò dal 777 al 909. Per tutto il tempo in cui durò la dinastia, la città prosperò soprattutto grazie al commercio degli schiavi ed dell'oro proveniente dalle regioni subsahariane. Venne distrutta agli inizi del X secolo ad opera della tribù berbera dei Kutama, originari della regione tra la Cabilia orientale e l'Aurès, che si allearono a Ubayd Allah al-Mahdi, fondatore della dinastia fatimide di Kairouan. Distrutta la città, la maggior parte della sua popolazione venne massacrata o cercò rifugio altrove (specialmente nelle regioni interne e poco accessibili dello Mzab).