Thymallus arcticus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Temolo artico
Arctic grayling.JPG
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Salmoniformes
Famiglia Salmonidae
Sottofamiglia Thymallinae
Genere Thymallus
Specie T. arcticus
Sottospecie articus
Nomenclatura binomiale
Thymallus arcticus
(Pallas, 1776)

Thymallus arcticus, conosciuto comunemente come temolo artico, è un pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia Salmonidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa in Nordamerica, nei bacini idrografici canadesi sfocianti nella Baia di Hudson e nel Pacifico nordoccidentale (British Columbia, Alberta) nonché nelle sorgenti del fiume Missouri in Montana. È inoltre diffuso in Siberia, nel bacino idrografico dei fiumi Enisej e Pečora. Abita acque fredde e ben ossigenate di fiumi e laghi montani, addentrandosi verso la fonte per il periodo riproduttivo.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il temolo artico presenta un corpo allungato, idrodinamico, tipicamente salmoniforme. Le pinne sono triangolari, la coda bilobata, la pinna dorsale ampia e retta da robusti raggi. La livrea è semplice: il corpo è grigio argenteo, leggermente puntinato di bruno. La pinna dorsale è bruna, chiazzata di ocra e rosso. Le aptre pinne sono giallastre.
Raggiunge una lunghezza massima di 70 cm, anche se mediamente si attesta sui 35 cm.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Un adulto in un torrente

Il periodo riproduttivo varia da aprile a giugno: gli adulti si spostano a monte e nei tributari dei fiumi e laghi dove solitamente vivono; giunti nei luoghi di produzione, i maschi si scelgono un territorio, permettendo soltanto alle femmine di entrare e cercando di impressionarle estendendo al massimo la loro ampia pinna dorsale. Se la femmina sceglie di accoppiarsi, si affianca al maschio che la "abbraccia" con la pinna dorsale: entrambi i riproduttori sono attraversati da vibrazioni ed emettono uova e sperma. Non preparano un nido: le code dei due genitori, muovendosi in coppia scavano dei piccoli avvallamenti dove cadono le uova. Una volta riprodotti, gli adulti si spostano poco più a valle per l'estate, tornando nei laghi e nei fiumi soltanto a settembre.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

T. arcticus si nutre di insetti acquatici, insetti, uova di pesce e piccoli pesci, ma anche crostacei e lemmings.

Pesca[modifica | modifica sorgente]

È oggetto di pesca sportiva e di pesca per alimentazione.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci