Thunderbirds (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thunderbirds
Thunderbirds (film).png
Titoli di testa del film
Titolo originale Thunderbirds
Paese di produzione USA, Gran Bretagna
Anno 2004
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85:1
Genere avventura, azione, fantascienza
Regia Jonathan Frakes
Soggetto Peter Hewitt, William Osborne
Produttore Eric Fellner, Tim Bevan
Casa di produzione Universal Studios
Musiche Hans Zimmer
Tema musicale Thunderbirds are Go! (Busted)
Scenografia William Osborne, Michael McCullers
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Thunderbirds è un film di fantascienza del 2004. È dedicato alla serie Thunderbirds, a cui si ispira, ma non è più realizzato con marionette come nella serie suddetta, bensì è impersonato da attori reali.

Il film, scritto da William Osborne e Michael McCullers, fu distribuito il 24 luglio 2004 nel Regno Unito e il 30 luglio 2004 negli Stati Uniti.

Trama[modifica | modifica sorgente]

The Hood è deciso a prendersi i soldi della Banca di Londra servendosi dei Thunderbirds dell'International Rescue. Nel frattempo, Jeff Tracy, ex astronauta e fondatore dei Thunderbirds, non vuole far entrare il figlio Alan nell'International Rescue, come ha fatto fare invece per i fratelli maggiori. Sarà, però, proprio Alan, insieme a Fermat e Tin-Tin, a sconfiggere The Hood e riportare tutto alla normalità, cosa che lo farà diventare membro dell'International Rescue.

L'anno è il 2020 (secondo una didascalia su schermo). Alan Tracy ha 14 anni, spedito in un lontano collegio, è il più giovane dei figli di Jeff Tracy, un astronauta americano in pensione. Jeff, un vedovo, ha formato l'International Rescue, un'organizzazione che usa una tecnologia avanzata per salvare vite umane in tutto il mondo, in cui opera la famiglia Tracy. Jeff e i suoi figli più anziani (John, Virgil, Scott e Gordon), che (come Alan, hanno i nomi degli astronauti del Mercury Seven) sono aiutati in questo sforzo da Lady Penelope e il suo maggiordomo-autista Aloysius "Nosey" Parker. Il loro hardware è in gran parte futuristico e sviluppato dal genio-scienziato Ray "Brains" Hackenbacker, che vive alla base International Rescue su Tracy Island, da qualche parte nel Pacifico, insieme a suo figlio, il migliore amico di Alan, Fermat. C'è anche un custode della proprietà Kyrano, sua moglie la cuoca Onaha e la loro figlia adolescente, Tin-tin, che non sembra andare d'accordo con Alan, anche se Lady Penelope osserva che le due realtà hanno una storia d'amore in erba. Alan è desideroso di raggiungere la sua famiglia nel loro lavoro, ma i suoi fratelli maggiori ancora lo vedono come il loro fratello minore, non è pronto per il dovere.

Ben Kingsley interpreta l'arci-cattivo noto come The Hood, un personaggio introdotto nel primo episodio della serie televisiva, fratello di Kyrano. Bitter oltre essere stato abbandonato e creduto morto dai Thunderbirds in un tentativo di salvataggio, è venuto per distruggerli e prendere le loro macchine da utilizzare in un audace rapina alla Banca d'Inghilterra (ribattezzata Banca di Londra). Egli lancia un missile per distruggere Thunderbird 5 la stazione orbitante per le comunicazioni. I Tracy - tranne, naturalmente, per Alan - si lanciano nello spazio a bordo di Thunderbird 3 per salvare John Tracy, che era sulla nave spaziale quando è stata colpita.

Usando i suo poteri mentali per superare la resistenza di Brains, The Hood prende il controllo della base dei Thunderbirds, aiutato dai suoi seguaci Tramson e Mullion. Disattiva anche i sistemi di controllo, bloccando i soccorritori a bordo di Thunderbird 5, in una breve trasmissione di un messaggio, si rivelano le sue connessioni alla storia dell'organizzazione. Alan, Tin-tin e Fermat, dopo aver osservato l'invasione di The Hood e dei suoi servi e aver sentito i suoi piani, si lancia in una resistenza. Fermat disabilita Thunderbird 2, in quanto fuggono dalla base alla cima della montagna, dove si trova un trasmettitore radio. Si mettono in contatto con Jeff Tracy, che dice loro di aspettare Lady Penelope che li verrà a prendere. Tuttavia, l'impulsivo Alan conduce gli altri due ragazzi in un'azione mal pianificata, con la loro conseguente cattura. Anche Lady Penelope e Parker sono stati catturati e Alan è costretto a dare il processore di guida mancante di Thunderbird 2 a The Hood. I difensori dell'isola vengono chiusi dentro una cella frigorifera.

Quando escono dal freezer, grazie all'intervento di Lady Penelope e del suo maggiordomo, salvano Thunderbird 5 e liberano gli altri membri della famiglia Tracy. Alan riceve la possibilità di andare a lavorare come Thunderbirds, riuscendo a convincere Jeff; Fermat e Tin-tin vanno con lui, dato che il padre ed i fratelli non avrebbero mai fatto in tempo. I tre partono per Londra con Thunderbird 1, portando con loro Lady Penelope e lasciando pilotare Alan e Fermat, mentre Parker si dirige con FAB 1 verso la Banca di Londra.

The Hood e i suoi complici, arrivano a Londra, usano La Talpa per scavare una galleria verso la Banca, ma durante il viaggio danneggiano i piloni di supporto della monorotaia, che cade nel Tamigi. Alan, Tin-tin e Fermat salgono su Thunderbird 2, per poi iniziare il salvataggio della monorotaia sommersa e dei suoi passeggeri. Alan lascia il comando a Fermat e si lancia nel fiume con Thunderbird 4. Quando Alan e Fermat non riescono a collegare il cavo di sollevamento, Tin-tin si tuffa in acqua, nuota fino alla monorotaia colpita dove fissa il cavo, si unisce poi Alan a bordo di Thunderbird 4. Jeff e gli altri suoi figli arrivano giusto in tempo per vedere il salvataggio di successo, poi Jeff dirige Alan, Tin-tin e Fermat alla banca, dove vengono raggiunti da Parker.

Lady Penelope e Jeff vengono catturati; Fermat e Parker sconfiggono Mullion lavorando insieme. Mentre Alan e Jeff cercano di trovare una soluzione, Alan chiede al padre se The Hood stava dicendo la verità sul fatto che l'avesse abbandonato e creduto morto, Jeff ammette che l'aveva lasciato, ma ammette anche che lo aveva fatto solo perché non vedeva alcun modo per salvare The Hood che avrebbe provocato la morte di entrambi. Alan lotta contro The Hood, mentre Tin-tin mette in trappola Transom. Grazie alle sue abilità mentali, The Hood sta per vincere, ma Tin-tin arriva sulla scena appena in tempo. Si dimostra, quindi, che lei ha dei poteri mentali simili a quelli dello zio ed nel duello (presumibilmente a causa del fatto che The Hood è stato indebolito dalla lotta con Alan, dato che ha più a lungo usato i suoi poteri) provoca una caduta di The Hood in un pericolo mortale. Alan, che deve scegliere tra salvare The Hood e lasciarlo morire, lo salva, dicendo: "Io non voglio salvarti la vita, ma questo facciamo noi!".

The Hood e i suoi scagnozzi sono arrestati dalla polizia con la promessa di The Hood di tornare presto. Al ritorno a casa dei Tracy: Alan, Tin-Tin e Fermat entrano a fara parte dell'International Rescue. Qualche istante dopo, una chiamata dal Presidente da ai Thunderbirds (meno Jeff che resta indietro, ma anche Alan e presumibilmente Fermat e Tin-tin) un'altra missione.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Altri[modifica | modifica sorgente]

Rapporto con la serie televisiva[modifica | modifica sorgente]

Similitudini[modifica | modifica sorgente]

A parte l'utilizzo di attori e non di marionette, il film riprende molti aspetti della serie originale:

  • Il passato di Parker (vedasi scena di fuga dalla cella frigorifera).
  • Torna The Hood, che era già apparso in vari episodi della serie originale.
  • Il motto dell'International Rescue rimane sempre "Thunderbirds are Go!".

Differenze[modifica | modifica sorgente]

  • Viene introdotto, tra i protagonisti, Fermat, figlio di Brians.
  • Le strumentazioni sono più realistiche e futuristiche.
  • Anziché i modellini viene usata la grafica computerizzata.
  • La FAB di Lady Penelope adotta un nuovo design della Ford.
  • Il razzo fuoriesce da una seconda piscina, più lontana, in modo da non far tremare la casa al passaggio del suddetto.
  • Non è installato a bordo di alcun Thunderbirds il dispositivo per non usare su di essi macchine fotografiche o telecamere (vedi scena iniziale).

Edizione DVD[modifica | modifica sorgente]

L'edizione DVD, creata dalla Universal Studios, contiene:

  • Audio
  • Sottotitoli
    • Italiano
    • Inglese
    • Rumeno
  • Extra
    • Creare le sequenze d'azione
    • I segreti di Tracy Island
    • Lady Penelope e Parker perdono il controllo
    • FAB1: Molto più di una macchina
    • Il mondo rosa di Lady Penelope
    • Commento audio al film del regista
    • Video musicale di "Thunderbirds are Go!" (Busted)
    • The Hood contro i Thunderbirds (gioco)

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Inizialmente, in Italia il film doveva essere proiettato nei cinema, ma alla fine fu solo distribuito in DVD.
  • Quando Fermat, sul Thunderbird 1, aziona una leva, l'inquadratura riprende una mano di marionetta, con tanto di fili ben visibili, un ovvio riferimento all'animazione della serie originale.
  • Jonathan Frakes, il regista, appare nella parte finale del film nel ruolo di un poliziotto.
  • La colonna sonora del film, "Thunderbirds are Go!", è eseguita dal gruppo britannico Busted.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]