Thorstein il Rosso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Thorstein Olafsson o Thorstein il Rosso (850 circa – ...) fu un capo vichingo attivo in Scozia alla fine del IX secolo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era figlio di Olaf il Bianco, Re di Dublino, e di Auðr djúpúðga Ketilsdóttir, figlia di Ketil Flatnose.[1] Dopo la morte di Olaf, Aud e Thorstein si trasferirono a vivere nelle isole Ebridi, allora governate da Ketil.[2] Alla fine Thorstein divenne un signore della guerra ed alleato del Jarl delle Orcadi, Sigurd Eysteinsson.[3] Assieme Thorstein e Sigurd operarono una serie di campagne in Caithness, Sutherland, Ross, Moray ed in molte altre regioni, riscuotendo poi tributi da mezza Scozia.[4] I capi scozzesi complottarono contro Thorstein, ed egli venne ucciso; non si sa esattamente come morì, ma probabilmente l'assassinio avvenne tra l'880 e l'890. Dopo la morte di Thorstein, Aud lasciò Caithness, soggiornando per un certo tempo nelle isole Orcadi prima di trasferirsi con altri membri del clan in Islanda.[5]

Thorstein sposò Thurid, figlia di Eyvind l'Orientale. Thorstein e Thurid ebbero un figlio, Olaf Feilan, e numerose figlie tra cui Gróa, Thorgerd, Olof, Osk, Thorhild, e Vigdis.[6] Una donna di nome Unn, moglie di Thorolf Mostur-beard, affermò di essere la figlia di Thorstein, ma le sue pretese furono accolte con scetticismo dagli altri islandesi.[7]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Eirik the Red's Saga § 1 (Jones 126); Laxdaela Saga § 4 (Magnusson 51).
  2. ^ Secondo alcuni, Olaf ripudiò Aud rimandandola alla corte del padre attorno all'857. Forte 86.
  3. ^ Eirik the Red's Saga § 1 (Jones 126); Laxdaela Saga § 4 (Magnusson 51).
  4. ^ Id.; Harald Finehair's Saga § 22 (Snorri 22); Orkneyinga Saga § 9 (Palsson 27).
  5. ^ Laxdaela Saga § 4 (Magnusson 51-52).
  6. ^ Eirik the Red's Saga § 1 (Jones 127); Laxdaela Saga § 4 (Magnusson 52); Njal's Saga § 1 (Cook 3); Grettir's Saga § 26 (Thorsson 62); Landnámabók passim.
  7. ^ Eyrbyggja Saga § 7 (Palsson 32).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Ari the Learned. The Book of the Settlement of Iceland (Landnámabók). Ellwood, T., trad. Kendal: T. Wilson, Printer and Publisher, 1898.
  • Cook, Robert, trad. Njal's Saga. Penguin Classics, 2002.
  • Forte, Angelo, Richard Oram e Frederik Pedersen. Viking Empires. Cambridge University Press, 2005 ISBN 0-521-82992-5.
  • Jones, Gwyn, trad. Eirik the Red and other Icelandic Sagas. Oxford Univ. Press, USA, 1999.
  • Magnusson, Magnus e Hermann Palsson, trad. Laxdaela Saga. Penguin Classics, 1969.
  • Palsson, Hermann, et al., trad. Eyrbyggja Saga. Penguin Classics, 1989.
  • Palsson, Hermann, et al., trad. Orkneyinga Saga: The History of the Earls of Orkney. Penguin Classics, 1981.
  • Snorri Sturluson. Heimskringla, or the Chronicle of the Kings of Norway. Hard Press, 2006.
  • Thorsson, Ornolfur, et al., trad. The Saga of Grettir the Strong. Penguin Classics, 2005.