Thomas Kretschmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thomas Kretschmann con Brittany Rice al Festival di Berlino 2012.

Thomas Kretschmann (Dessau, 8 settembre 1962) è un attore tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nella Germania Orientale prima della caduta del muro, diventando inizialmente nuotatore olimpico nella nazionale. A 19 anni scappa dalla Germania Orientale, e a 25 anni comincia a lavorare come attore. Il suo esordio è a teatro in una produzione del Macbeth diretta da Katharina Thalbach.

Si fa conoscere partecipando a diverse produzioni televisive prima in Germania (Derrick) poi negli Stati Uniti (Relic Hunter, 24). La televisione gli dà anche la possibilità di lavorare come regista; dirige, infatti, quattro stagioni del telefilm Buffy l'ammazzavampiri.

Ottiene nel 1993 un ruolo in Stalingrad, poi lascia la Germania alla volta della Francia dove vive per tre anni e gira un paio di film. Successivamente vive e lavora per due anni in Italia dove gira tra gli altri: I cavalieri che fecero l'impresa di Pupi Avati, e La sindrome di Stendhal di Dario Argento.

Tra il 2002 e il 2005 ha lavorato a Il pianista, di Roman Polanski, e in Immortal Ad Vitam di Enki Bilal.

Nel 2005 ha interpretato Papa Giovanni Paolo II, sia da giovane che dopo l'elezione a Pontefice, nel film Non abbiate paura - La vita di Giovanni Paolo II.

In America partecipa con piccoli ma incisivi ruoli in U-429 - Senza via di fuga e in Resident Evil: Apocalypse fino al ruolo di Captain Englehorn nel remake di King Kong di Peter Jackson. Nel 2002, interpreta il vampiro Damaskinos in Blade II di Guillermo del Toro.

Attualmente vive e lavora a Los Angeles con la sua compagna ed i suoi tre bambini.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 66676121 LCCN: nr97028767