Thomas Howard, XVI conte di Suffolk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Thomas Howard (18 agosto 17764 dicembre 1851) fu un nobile britannico.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era figlio del generale John Howard, XV conte di Suffolk e Julia, figlia di John Gaskarth di Hutton Hall.

Ottenne il titolo di cortesia di visconte Andover alla morte del fratello maggiore Charles Nevinson, che rimase ucciso accidentalmente dallo scoppio del suo fucile nel 1800[1].

Politica[modifica | modifica sorgente]

Suffolk fu membro del parlamento rappresentando l'Arundel dal 1802 al 1806[2].

Venne nominato comandante maggiore dei Malmesbury Volunteers nel 1803. Nel 1820 successe al padre divenendo conte di Suffolk e di Berkshire ed entrò a far parte della camera dei Lords.

Famiglia[modifica | modifica sorgente]

Lord Suffolk sposò Elizabeth Jane, figlia di James Dutton, I barone Sherborne e di Elizabeth Coke, nel 1803. La coppia ebbe sei figli:

Lord Suffolk sopravvisse alla moglie, morta nel 1836, di quindici anni e morì nel dicembre del 1851, all'età di 75 anni. Venne chiamato a succedergli il figlio Charles.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ - Person Page 4893
  2. ^ http://www.leighrayment.com/commons/Acommons3.htm

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Charles Mosley (ed.), Burke's Peerage, Baronetage & Knightage, 107th Edition, Wilmington, Delaware, 2003, vol III, pp. 3814–3817, ISBN 0-9711966-2-1

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]


Predecessore Conte di Suffolk Successore
John Howard 1820 – 1851 Charles Howard
Predecessore Conte di Berkshire Successore
John Howard 1820 – 1851 Charles Howard