Thomas Fogdö

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thomas Fogdö
Thomas Fogdö in Jan 2014.jpg
Thomas Fogdö nel 2014
Dati biografici
Nome Hans Thomas Fogdö
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 188[senza fonte] cm
Peso 90[senza fonte] kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Slalom speciale
Squadra Gällivare SK[1]
Ritirato 1995
Palmarès
Mondiali juniores 0 1 0
Coppa del Mondo - Slalom 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Hans Thomas Fogdö (Gällivare, 14 marzo 1970) è un ex sciatore alpino svedese specialista dello slalom speciale, vincitore di una Coppa del Mondo di specialità.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera sciistica[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni 1988-1992[modifica | modifica wikitesto]

Slalomista puro, Fogdö debuttò in campo internazionale ai Mondiali juniores di Madonna di Campiglio 1988, dove vinse la medaglia d'argento. In Coppa del Mondo ottenne il suo primo piazzamento di rilievo l'11 dicembre 1990 a Sestriere (6º) e il primo podio il 18 dicembre successivo a Madonna di Campiglio (2º).

Esordì ai Campionati mondiali nella rassegna iridata di Saalbach-Hinterglemm 1991, dove ottenne il 5º posto; in seguito, il 23 marzo a Waterville Valley, vinse la sua prima gara di Coppa del Mondo. Nella stagione successiva prese parte ai suoi primi Giochi olimpici invernali, Albertville 1992, classificandosi al 5º posto, e vinse la classifica di specialità della Coppa Europa 1991-1992.

Stagioni 1993-1995[modifica | modifica wikitesto]

Ai Mondiali di Morioka 1993 gareggiò, oltre che nello slalom speciale (6º), anche nello slalom gigante (29º). Quell'anno in Coppa del Mondo vinse il trofeo di slalom speciale, grazie anche a 5 podi con 4 successi (tra i quali l'ultimo della sua carriera, il 28 marzo a Åre).

Nuovamente 5º nello slalom speciale ai XVII Giochi olimpici invernali di Lillehammer 1994, il 12 dicembre dello stesso anno a Sestriere salì per l'ultima volta sul podio in Coppa del Mondo (2º). La sua ultima gara in carriera fu lo slalom speciale di Wengen del 22 gennaio 1995, che chiuse al 4º posto; poco più tardi rimase coinvolto in un grave incidente in allenamento a Åre che gli causò la paralisi degli arti inferiori[2].

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'infortunio è entrato nei quadri della Federazione sciistica della Svezia, dove lavora come psicologo in supporto agli atleti[3].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
23 marzo 1991 Waterville Valley Stati Uniti Stati Uniti SL
6 dicembre 1992 Val-d'Isère Francia Francia SL
19 dicembre 1992 Kranjska Gora Slovenia Slovenia SL
17 gennaio 1993 Lech Austria Austria SL
28 marzo 1993 Åre Svezia Svezia SL

Legenda:
SL = slalom speciale

Coppa Europa[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincitore della classifica di slalom speciale nel 1992

Campionati svedesi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (SV) Albo d'oro maschile dei Campionati svedesi di sci alpino sul sito della Federazione sciistica della Svezia (1937-2010). (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2012).
  2. ^ Mattia Chiusano, Povero Fogdö, addio allo sci in La Repubblica, 14 febbraio 1995, p. 41. URL consultato il 25 aprile 2015.
    Francesco Saverio Alonzo, Fogdö contro un albero: ora rischia la paralisi in Corriere della Sera, 9 febbraio 1995, p. 38. URL consultato il 25 aprile 2015.
  3. ^ Jacopo Barbieri, La Coppa di Tomba 20 anni dopo – Slalom di Furano, domenica 19 febbraio 1995 in neveitalia.it, 19 febbraio 2015. URL consultato il 25 aprile 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 49201212