Think Tank (Blur)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Think Tank
Artista Blur
Tipo album Studio
Pubblicazione 5 maggio 2003
Durata 55 min : 58 s
Dischi 1
Tracce 14
Genere Alternative rock
Rock sperimentale
Rock
Musica elettronica
Etichetta Food Records, EMI, Parlophone
Produttore Blur, Ben Hillier, William Orbit, Norman Cook
Blur - cronologia
Album precedente
(1999)
Album successivo

Think Tank è il settimo album discografico in studio del gruppo inglese dei Blur, pubblicato nel maggio 2003.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Con questo album i Blur continuano nel loro periodo di sperimentazione dopo aver segnato il distacco dal britpop dei primi dischi. Lo stile di questo album è anche abbastanza lontano dal rock lo-fi di Blur (1997) e in esso è infatti ampio l'uso di campionamenti, loop e effetti di musica elettronica. Ci sono inoltre accenni al trip hop, all'hip hop, alla dub e alla musica africana.

Il disco è stato registrato tra il novembre 2001 e il novembre 2002 per una parte in Marocco e per altre sessioni a Londra e nel Devon. La produzione è stata curata principalmente da Ben Hillier, a cui si sono affiancati Norman Cook (Fatboy Slim) e William Orbit.

All'inizio delle sessioni di registrazione di questo disco, il chitarrista del gruppo Graham Coxon, ha avuto dei problemi di alcolismo e, dopo essersi ripreso, si sono manifestati dei dissidi tra lui e Damon Albarn. Coxon ha per questo motivo lasciato il gruppo, incidendo poco al lato artistico di Think Tank.

Albarn ha definito Think Tank un concept album i cui temi maggiormente ricorrenti sono la pace, la contrarietà alla guerra in Iraq, l'amore e la politica.

Durante i concerti che hanno seguito la pubblicazione dell'album, Simon Tong ha sostituito Coxon come chitarrista.

L'album ha ricevuto la nomination ai BRIT Awards 2004 come miglior album britannico e ha vinto il Q Awards come album dell'anno.

La copertina è tratta da un'opera del writer inglese Banksy.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Damon Albarn, musica di Albarn, Alex James, Dave Rowntree tranne dove indicato.

  1. Ambulance – 5:09
  2. Out of Time – 3:52
  3. Crazy Beat – 3:15
  4. Good Song – 3:09
  5. On the Way to the Club (Albarn, James Dring, James, Rowntree) – 3:48
  6. Brothers and Sisters – 3:47
  7. Caravan – 4:36
  8. We've Got a File on You – 1:03
  9. Moroccan Peoples Revolutionary Bowls Club – 3:03
  10. Sweet Song – 4:01
  11. Jets (Albarn, James, Rowntree, Mike Smith) – 6:25
  12. Gene by Gene – 3:49
  13. Battery in Your Leg (Albarn, Graham Coxon, James, Rowntree) – 3:20

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Collaboratori
  • Bezzari Ahmed – rebab
  • Moullaoud My Ali, Mohamed Azeddine, Kassimi Jamal Youssef – oud
  • Phil Daniels – cori in Me, White Noise
  • Ben Hillier – percussioni
  • Gueddam Jamal – violoncello, violino
  • Abdellah Kekhari, Hijaoui Rachid, M. Rabet Mohamid Rachid - violino
  • Ait Ramdan El Mostafa – qanun
  • Desyud Mustafa – arrangiamenti orchestrali
  • El Farani Mustapha – tere
  • Dalal Mohamed Najib – darabouka
  • Mike Smith – sassofono

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2003) Posizione
raggiunta
Australia[1] 30
Austria[2] 19
Belgio (Fiandre) 9
Belgio (Vallonia) 19
Danimarca[3] 11
Olanda[4] 52
Europa[5] 3
Finlandia 15
Francia[6] 11
Germania[7] 8
Giappone[8] 14
Irlanda[9] 3
Italia 4
Regno Unito[10] 1
Stati Uniti[11] 56

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Australian chart positions, australian-charts.com.
  2. ^ Austrian chart positions, austriancharts.at.
  3. ^ Steffen Hung, Blur - Think Tank, swisscharts.com.
  4. ^ Dutch chart positions, dutchcharts.nl.
  5. ^ Billboard - Google Books, Books.google.co.uk.
  6. ^ French chart positions, lescharts.com.
  7. ^ German album positions, musicline.de.
  8. ^ ブラーのCDアルバムランキング [Blur – best-selling album ranking on the Oricon] in oricon.co.jp, Oricon Style.
  9. ^ Steffen Hung, Discography Blur, irishcharts.com.
  10. ^ British chart positions, chartstats.com.
  11. ^ Blur Album & Song Chart History, billboard.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock