Thimphu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Thimphu
città
ཐིམ་ཕུུུུ
Thimphu – Veduta
Localizzazione
Stato Bhutan Bhutan
Dzongdey Occidentale
Distretto Thimphu
Territorio
Coordinate 27°28′N 89°38′E / 27.466667°N 89.633333°E27.466667; 89.633333 (Thimphu)Coordinate: 27°28′N 89°38′E / 27.466667°N 89.633333°E27.466667; 89.633333 (Thimphu)
Altitudine 2.320 m s.l.m.
Abitanti 54 675 (2005)
Altre informazioni
Prefisso +975 232/3/4
Fuso orario UTC+6
Cartografia
Mappa di localizzazione: Bhutan
Thimphu
Bambini e Palazzo reale

Thimphu (in lingua dzongkha ཐིམ་ཕུུུུ), con una popolazione stimata pari a circa 80.000 abitanti[1] (2005), è la capitale della nazione del Bhutan, e la città più popolata. Tashichoedzong, un monastero-fortezza, costruito nel XIII secolo, situato a nord della città, è la sede del governo dal 1952. La città è situata sulle colline occidentali della valle del Wang Chu (fiume Chu). La rapida espansione dovuta all'urbanizzazione ha prodotto la ricostruzione degli edifici del centro e lo sviluppo dei sobborghi.

In Norzim Lam, la strada principale di recente ristrutturata, ci sono molti negozi, ristoranti ed edifici pubblici. Altrove c'è un miscuglio di appartamenti, case familiari e magazzini. Per legge è previsto che tutte le case siano decorate nello stile tradizionale con dipinti e motivi di carattere religioso. I regolamenti per le costruzioni sono molto severi, l'abusivismo edilizio è punito nell'unico modo congruo: la demolizione.

Vicino al fiume si tiene nel fine settimana un variopinto mercato dove si possono acquistare generi alimentari e oggetti tradizionali. La maggior parte delle industrie sono localizzate a sud del ponte principale.

I monasteri di Dechenphu, Tango e Cheri e il palazzo di Dechenchoeling, residenza ufficiale del Re (attualmente Jigme Khesar Namgyel Wangchuck) sono ubicati nella parte nord della città.

A fine estate a Tashichoedzong si svolge una festa di danze di maschere (tsechhu), molto popolare fra i turisti.

Thimphu è l'unica capitale del mondo dove non esistono i semafori. Quando, qualche anno fa, le autorità locali hanno provato a installarne alcuni, la popolazione si è lamentata perché erano impersonali e quindi furono tolti.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

Strade[modifica | modifica sorgente]

Aeroporti[modifica | modifica sorgente]

Un gruppo di passeggeri sbarca da un Airbus A319 della compagnia aerea Druk Air all'aeroporto di Paro.

Insolitamente per una capitale di stato, Thimphu non è direttamente servita da un aeroporto cittadino e ricorre all'unico scalo aeroportuale internazionale di tutto il Bhutan, l'aeroporto di Paro, che si trova a circa 54 km dal suo centro. La Druk Air, la compagnia aerea nazionale che costituisce l'unico mezzo di comunicazione aerea con le altre nazioni, originariamente aveva sede nella capitale bhutanese ma in seguito decise di spostarsi a Paro lasciando solamente una filiale.[2] La Druk Air è la sola compagnia aerea nazionale ad operare nel territorio Bhutan assumendo il più importante contatto con il mondo esterno per il popolo bhutanese,[3] sostenendo nel contempo lo sviluppo del turismo in entrata e il mercato delle esportazioni.[4][5][6]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Thimphu (Bhutan) - Encyclopedia Britannica
  2. ^ Thimpu Dzongkhag in Government of Bhutan. URL consultato l'8 giugno 2010.
  3. ^ Nicholas Ionides, Bhutan's Druk Air looks to expand, Airline Business, 9 aprile 2008. URL consultato il 15 luglio 2008.
  4. ^ Tshering Tashi, Bhutan, Land of Happiness, Bhutan Observer, 13 giugno 2008. URL consultato il 21 dicembre 2011.
  5. ^ Phuntsho Choden, 250,000 tourists a year?, Kuensel, 12 settembre 2009. URL consultato il 1º ottobre 2009.
  6. ^ Suhrid Sankar Chattopadhyay, Flying dragon in Frontline, vol. 26, nº 20, Chennai, India, The Hindu Group, 9 ottobre 2009, p. 122, ISSN 0970-1710. URL consultato il 1º ottobre 2009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Bhutan Portale Bhutan: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bhutan